Consigli trentunesima giornata, scocca l’ora di Hernanes

Hernanes, tra i nostri consigli contro il Livorno
Hernanes, tra i nostri consigli contro il Livorno

Bologna-Atalanta: I felsinei non segnano su azione da tempo immemore e sono a due punti dalla zona retrocessione. L’Atalanta va a caccia della sesta vittoria di fila. Tra le fila dei rossoblù, Christodoulopoulos e Kone sembrano gli unici giocatori che potrebbero (e, sottolineiamo, potrebbero) combinare qualcosa. Nell’Atalanta Bonaventura, Carmona, Cigarini, De Luca e Denis sono da schierare per forza. Da evitare tutti gli altri giocatori del Bologna, oltre ad Estigarribia, Nica e Yepes, nell’Atalanta.

Milan-Chievo: Entrambe vincenti nel turno infrasettimanale, Milan e Chievo sono a caccia di conferme. Tra i rossoneri, i giocatori che sembrano più in forma, sono Ramì, Taarabt, Poli, Muntari e Balotelli. Nelle file del Chievo non rinunciate a Hetemaj, Paloschi e Obinna. Da evitare, nel Milan, Bonera, Emanuelson, Honda e anche Kakà, troppo statico ultimamente. Nel Chievo, il duo Dainelli-Cesar è da paura, mentre Radovanovic e Guarente danno poca qualità.

Sassuolo-Roma: Emiliani in caduta liberi, giallorossi in forma. Difficile possa ripetersi lo scherzetto dell’andata. Nel Sassuolo, Berardi e Zaza sembrano gli unici che ancora credono alla salvezza. Puntate tutto sulle bocche da fuoco giallorosse: Florenzi, Pjanic, Destro, Gervinho e  Totti. Attenzione agli inserimenti di Benatia e Naingollan. Per quello che riguarda i giocatori da evitare, nel Sassuolo, tutti gli altri sopra nominati. Nella Roma non ci convincono Romagnoli, Taddei e Ljajic.

Lazio-Parma: I biancocelesti devono riscattare il ko di Cagliari, mentre il Parma, contro la Juventus, ha visto interrompersi a sedici la serie di risultati utili. Nella Lazio consigliamo di schierare solo Candreva, Lulic e Onazi. Il Parma ha molte più frecce al suo arco: Cassani, Paletta, Parlo, Biabiany, Schelotto e Cassano. Da evitare, nella Lazio, la difesa in blocco, oltre a Klose. Nel Parma non fidatevi di Lucarelli, Molinaro, Acquah e Amauri.

Sampdoria-Fiorentina:I doriani giocano per proseguire la striscia di vittorie, la viola per dimenticare il ko con il Milan. Nella Sampdoria puntate su Gastaldello, De Silvestri, Palombo e, soprattutto, il trio Soriano-Gabbiadini-Okaka. Nella Fiorentina, schierate solo Mati Fernandez, Ilicic e Cuadrado. Da evitare, nella Sampdoria, Krsticic e, soprattutto, Eder, che non segna da una vita. Nella Fiorentina, Matri è un caso clinico, ma anche Aquilani e Borja Valero non attraversano un buon periodo. La difesa, poi, è inguardabile.

Torino-Cagliari: Il Torino vuole cancellare il ko di Roma, il Cagliari cerca punti della tranquillità fuori casa. Tra i granata affidatevi a Glik, una roccia, mentre a centrocampo, occhi su Kurtic ed El Kaddouri, due che qualcosa possono inventare. Cerci non segna da troppo: è giunta l’ora di sbloccarsi. Nel Cagliari, Pisano arriva spesso al cross. Conti deve far dimenticare l’espulsione, mentre Nenè è in forma e Ibarbo, prima o poi una palla dentro la butterà. Da non schierare, nel Torino, gli esterni Maksimovic e Darmian, oltre a Meggiorini, che la porta proprio non la vede. Nel Cagliari, Cossu, Sau e Murru: tre autoctoni finiti ai margini. Ekdal e Vecino sono troppo discontinui.

Verona-Genoa: gli scaligeri vengono da quattro ko di fila e non segnano da 495 minuti. Il Genoa, dopo la vittoria contro la Lazio cerca continuità. Tra gli scaligeri, gli unici che sono stati sufficienti anche in un simile momento sono Toni e Iturbe e sono anche gli unici che consigliamo. Nel Genoa, attenzione a marchese, Sturaro, Antonelli, Gilardino e Fetfatzidis. Evitate tutti gli altri giocatori scaligeri. Nel Genoa, lasciate a riposo Motta, De Ceglie, Bertolacci e Sculli.

Napoli-Juventus: Tra le fila del Napoli, ci fidiamo solo di Callejòn e Higuaìn. Hamsik merita un discorso a parte: di solito, contro la Juve si scatena, ma, quest’anno, non ne imbrocca una…E’ un rischio. Nella Juve, Lichtsteiner e Asamoah, sulle fasce, rischiano di fare sfracelli. Per Pogba e Vidal è arrivato il momento di tornare al gol. Llorente e Osvaldo si giocano una possibile convocazione al mondiale: queste gare non le possono fallire. Pirlo avrà vita facile con il molle centrocampo partenpeo. Da evitare difesa e centrocampo partenopeo in blocco. Nella Juve, Caceres-Bonucci-Chiellini tirano da parecchio la carretta. La stanchezza potrebbe farsi sentire.

Udinese-Catania: Dopo il pareggio contro l’Inter, l’Udinese cerca conferme. Il Catania è all’ultima spiaggia. Tra le fila dei friulani, Pereya, Widmer, Basta, Bruno Fernandez e Di Natale sono da schierare. Nel Catania, fidatevi solo di Lodi, Rinaudo, Bergessio e Barrientos. Nell’Udinese evitate Domizzi, Danilo, Allan, mentre nel Catania lasciate perdere la difesa e Keko.

Livorno-Inter: Il Livorno cerca punti salvezza, mentre l’Inter vuole i tre punti dopo il pari con l’Udinese. Nel Livorno i nomi solo i soliti: Emerson, Paulinho e Siligardi. Fate un pensierino all’ex Belfodil. Nell’Inter Hernanes cerca il primo gol in nerazzurro. Guarin ha un bel tiro da fuori: prima o poi la mira l’azzeccherà. Palacio ha l’occasione per incrementare il suo bottino di reti. Occhio a Icardi e Nagatomo. Nel Livorno, difesa e centrocampo sono da scordare. Nell’Inter, Alvarez non ne azzecca una. La difesa potrebbe avere difficoltà.