Decima giornata serie A, Juventus-Catania 4-0, tabellino e pagelle

Carlos Tevez, attaccante della Juventus
Carlos Tevez, migliore in campo della Juventus

La Juventus, dopo una partenza sottotono, travolge il Catania sotto quattro reti, trovando anche dei nuovi protagonisti come Isla e De Ceglie. La squadra sta ritrovando la compattezza perduta, e, per la seconda volta consecutiva, non incassa reti. Intorno a Tevez, vero leader della squadra, i bianconeri crescono e ritrovano la fame perduta. Il periodo buio sembra ormai alle spalle, anche se, solo dopo che i bianconeri avranno incontrato Napoli e Real Madrid, si avranno risposte più precise. Il Catania, dal canto suo, ha giocato benino e avuto un paio di occasioni per segnare, ma i limiti dei rossoazzurri sono ancora troppi. De Canio dovrà lavorare ancora parecchio per guarire i rossoazzurri. LE RETI: al 26’ Vidal scaglia un destro dal limite che, causa la doppia deviazione di Guarente e Rolin, finisce in rete. Al 34’ una magnifica punizione di Pirlo, batte Andujar per la seconda volta. Al 66’ Legrottaglie serve involontariamente Tevez che salta Andujar e deposita in rete. Al 71’ Giovinco dalla sinistra, appoggia al centro per Bonucci che segna il 4-0.

IL TABELLINO
JUVENTUS: (3-5-2) – Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Isla, Vidal (61’ Pogba), Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Tevez (67’ Giovinco), Llorente (74’ Motta). A DISPOSIZIONE: Storari, Rubinho, Barzagli, Ogbonna, Asamoah, Peluso, Padoin. All. Conte
CATANIA: (3-4-1-2) – Andujar; Gyomber, Legrottaglie, Rolin (67’ Capuano); Alvarez, Guarente, Almiron, Biraghi (46’ Castro); Keko; Bergessio, Petkovic. A DISPOSIZIONE: Frison, Ficara, Tachtsisidis, Izco, Freire, Leto. All. De Canio
Reti: 26’ Vidal, 34’ Pirlo, 66’ Tevez, 71’ Bonucci
Ammoniti: Chiellini (J), Pirlo (J)
Espulso: Guarente all’83’

PAGELLE

JUVENTUS
BUFFON 6 – Giornata tranquilla. Il Catania, dopo una fiammata iniziale, si spegne subito. A RIPOSO.
CACERES 6 – Sta riprendendo confidenza con il campo, dopo un lungo periodo in cui è stato fuori per infortunio. MOTORE IN RODAGGIO.
BONUCCI 6 – Il gol, ma anche qualche incertezza di troppo. DA RIVEDERE.
CHIELLINI 7 – Effettua alcuni interventi di alto livello che stoppanio pericolose iniziative del Catania. GALVANIZZATO.
ISLA 7 – Sta tornando su buoni livelli. Grande spinta e cross molto interessanti. RITROVATO.
VIDAL 6 – Come per Bonucci, oltre al gol non fa granchè, ed è lui stesso ad accorgersene, chiedendo scusa ai tifosi, dopo aver segnato. INDOLENTE. (POGBA 6 – Entra a giochi fatti e non si sforza più di tanto. AL RISPARMIO).
PIRLO 7 – Dopo un periodo di appannamento, sta tornando il giocatore che tutti conoscono. Segna una gran punizione e illumiona il gioco. OLD STYLE.
MARCHISIO 6 – Colpisce un palo, ma non è ancora lui. DA RITROVARE.
DE CEGLIE 7 – Dimostra gama e voglia, facendo su e giù per la fascia e mettendo in mezzo palloni interessanti. ARMA IN PIU’.
TEVEZ 8 (IL MIGLIORE) – Il gol, lo zampino in altri due. Pericolo costante. APPLAUSI SCROSCIANTI. (GIOVINCO 6.5 – Entra e serve a Bonucci la palla del 4-0. VIVACE.)
LLORENTE 5 – Fa movimento, mette in crisi la difesa etnea, ma sbaglia due gol abbastanza facili. POCO CONCRETO. (MOTTA SV).
ALL. CONTE 7 – Sta ritrovando Isla e la difesa, ma, soprattutto, la Juve cinica dei bei tempi. LA CURA FUNZIONA.

CATANIA
ANDUJAR 6 – Quattro gol incassati, ma nessuna responsabilità. IMPALLINATO.
GYOMBER 6 – Ragazzo interessante, tiene bene il campo contro i giganti bianconeri. FUTURO GARANTITO.
LEGROTTAGLIE 4 – Nelle ultime tre partite un autogol, un rigore causato con relativa espulsione e lo scivolone che manda in gol Tevez. GARANZIA PER GLI AVVERSARI.
ROLIN 5.5 – Non dà grande protezione alla difesa. INSICURO. (CAPUANO 5.5 – Entra sul 3-0 e la squadra incassa subito il 4-0. PARTECIPE DELLA SCONFITTA.)
ALVAREZ 5 – Fatica sia contro De Ceglie che contro Isla. BATTUTO DUE VOLTE.
ALMIRON 5 – Insicuro sia in fase d’impostazione che di contenimento. INUTILE.
GUARENTE 4 – Devia in gol il tiro di Vidal, si fa sormontare dal centrocampo bianconero e, alla fine, si fa pure buttare. FRITTATA CON TUTTE LE UOVA.
BIRAGHI 5 – Un tempo di totale sofferenza. PENE D’INFERNO. (CASTRO 5 – Entra per dare maggiore pericolosità all’azione offensiva del Catania, ma non ingrana. SEMPRE IN PRIMA.)
KEKO 6 – Il ragazzo si dimostra vivace e pericoloso. LUCE NEL BUIO.
BERGESSIO 6 (IL MIGLIORE) –Si batte con determinazione contro la difesa bianconera, ma i compagni, Keko a parte, non l’assecondano. CORAGGIOSO.
PETKOVIC 5 – Sua l’occasione più clamorosa per il Catania, fallita in modo clamoroso. ACERBO. (MAXI LOPEZ 5 – Entra e la Juve fa due gol in 5 minuti. PREMIO SFIGA D’ORO.)
ALL. DE CANIO 6 – La squadra mostra voglia di combattere e sfiora anche il gol, ma i limiti sono ancora evidenti. C’è da lavorare parecchio. RICOVERO IMMEDIATO.