Decima giornata serie A, Milan-Lazio 1-1, tabellino e pagelle

Ricardo Kakà, il migliore contro la Lazio
Ricardo Kakà, il migliore contro la Lazio

Milan e Lazio hanno dato vita ad una partita brutta e tecnicamente povera, decisa da una prodezza di Kakà e dall’ennesimo orrore difensivo rossonero. Le due squadre confermano il pessimo momento di forma di entrambe, ma, il Milan , delle due, è quella messa peggio. Balotelli continua a essere irritante, inutile e nervoso, la difesa incassa gol con preoccupante regolarità. Unica nota positiva per i rossoneri è la partita di Kakà. Il brasiliano ha giocato bene e segnato un gran gol. Il resto della squadra, però, non ha risposto alle attese. Anche la Lazio ha, però, i suoi problemi. Hernanes è ormai un corpo estraneo alla squadra, i troppi cambi di Petkovic hanno tolto certezze ai giocatori e la manovra non scorre fluida come dovrebbe. Sia Allegri che Petkovic dovranno lavorare parecchio, perché davanti corrono come treni, mentre Milan e Lazio, al momento, assomigliano a due carriole. LE RETI: Al 54’ Kakà si inventa un tiro a giro d’interno che s’insacca nel sette. Al 71’ Candreva crossa per Ciani, che, tutto solo, segna di testa.

IL TABELLINO
MILAN-LAZIO: 1-1

MILAN: (4-3-3) – Gabriel; Abate, Zaccardo, Zapata, De Sciglio; Montolivo, De Jong, Muntari (75’ Poli); Birsa (75’ Matri), Balotelli, Kakà (85’Robinho). A DISPOSIZIONE: Amelia, Coppola, SCostant, Vergara, Emanuelson, Cristante, Niang. All. Allegri.
LAZIO: (4-4-2) – Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Radu; Gonzalez, Ledesma, Hernanes (46’ Onazi), Candreva (91’ Pereirinha); Klose, Perea (68’ Floccari). A DISPOSIZIONE: Berisha, Strakosha, Elez, Anderson, Ederson, Keita, Tounkara. All. Petkovic
Reti: 54’ Kakà (M), 71’ Ciani (L)
Ammoniti: Balotelli (M), Muntari (M), Montolivo (M), De Sciglio (M), Radu (L), Cana (L)

PAGELLE

MILAN
GABRIEL 6 – E’ giovane, ma ha già una buona maturità. Tecnicamente va sgrezzato, ma i numeri li ha e lo dimostra su Klose. IL FUTURO E’ SUO.
ABATE 4.5 – Solita fase difensiva approssimativa, ma anche in avanti non è che combini granchè. CONFUSIONARIO.
ZACCARDO 6 – Gioca la miglior partita in rossonero, anche per merito degli attaccanti laziali che combinano poco. AIUTO INASPETTATO.
ZAPATA 6.5 – Non sbaglia nulla questa volta. Il gol non nasce dalla sua zona. CONCENTRATO.
DE SCIGLIO 5 – Ha l’alibi del lungo infortunio, però Candreva lo mette sotto. APPROSSIMATIVO.
MONTOLIVO 5 – Si perde Ciani sul gol del pari e in costruzione non si vede mai. DANNOSO.
DE JONG 7 – Se, con quel tuffo, avesse evitato il gol di Ciani, sarebbe venuto giù lo stadio. Unico centrocampista di personalità del Milan, tampona e ruba palla con impressionante continuità. PRENDERE DA ESEMPIO.
MUNTARI 6 – Lotta e morde le caviglie avversarie. GUARDIA. (POLI 6 – Entra per dare maggior qualità e cercare di vincere, ma le lancette scorrono inesorabili. TROPPO TARDI.)
BIRSA 5 – In flessione rispetto alle prime, convincenti, prestazioni. APPANNATO. (MATRI 6 – In un quarto d’ora non riesce a trovare gli spunti giusti, anche perché la squadra non c’è. SFORZI VANI.)
BALOTELLI 4 – Se questo è l’attaccante su cui basiamo le nostre speranze mondiali, meglio che prenotiamo da ora il biglietto di ritorno dopo le tre partite del girone. Per carattere e personalità vale meno di un giocatore dilettante. BLUFF COSMICO.
KAKA’ 7.5 (IL MIGLIORE) – Balotelli gli può fare al massimo da portaborse. Si inventa un gol pazzesco e mette in mostra giocate di alta scuola. GUARDARE E IMPARARE. (ROBINHO SV)
ALL. ALLEGRI 5 – Un anno fa fu salvato da El Shaarawi prima e Balotelli poi. Ora con il primo ai box e il secondo impresentabile anche per una partita di calcetto, sarà dura risalire. La classifica dice che il terzo posto dista 13 punti… CHI LO SALVERA’?

LAZIO
MARCHETTI 6 – La magia di Kakà gli rovina un pomeriggio di assoluta tranquillità. UNA NUVOLETTA SUL CIELO SERENO.
CAVANDA 6.5 – Vista la giornataccia di De Sciglio, può permettersi di spingere senza preoccuparsi molto della fase difensiva. GRAZIE DELLA LIBERTA’.
CIANI 7 – Il francese disputa la sua miglior partita in due anni di Lazio, complice la nullità degli attaccanti rossoneri e la dormita di Montolivo sul suo gol. AIUTI INATTESI.
CANA 6.5 – Giornata di assoluta tranquillità. PIC NIC A SAN SIRO.
RADU 6 – Per caratteristiche non spinge molto in avanti, ma in difesa se la cava senza problemi. DI LUSSO.
GONZALEZ 6 – Meno aggressivo del solito, visto che il centrocampo milanista è poca cosa. BASTA IL MINIMO.
LEDESMA 6.5 – Altro passo rispetto a Biglia. Domina a centrocampo, pur non spingendo sull’acceleratore. NON TI PRIVAR DI ME.
HERNANES 5 – Altra partita con pochissima voglia di giocare. NEL BUIO. (ONAZI 6 – Fa vedere a Hernanes che non basta avere qualità se non si ha voglia di giocare. PROFESSIONISTA.)
CANDREVA 7 (IL MIGLIORE) – Mette sulla testa di Ciani un pallone che è solo da appoggiare in rete ed è il laziale più pericoloso. IMMARCABILE. (PEREIRINHA SV)
KLOSE 5 – Dopo la rete contro il Cagliari fa un deciso passo indietro. Troppo statico, si mangia un gol facile facile. PARACARRO.
PEREA 5 – Anche lui non si vede mai. COMPAGNO DI NULLA. (FLOCCARI 5 – Entra e non cambia nulla. TALE E QUALE.)
ALL. PETKOVIC 5 – Visto il Milan attuale, ha perso due punti. Continua a cambiare sistema di gioco e uomini senza arrivare mai a nulla. INCARTATO.