Decima giornata serie A, Roma-Chievo, 1-0, tabellino e pagelle

Marco Borriello, migliore in campo della Roma
Marco Borriello, migliore in campo della Roma

La Roma pesca la decima vittoria consecutiva contro il Chievo. Contrariamente alle attese, questa è stata la gara più difficile per gli uomini di Garcìa dato che il Chievo ha chiuso ogni spazio, evitando così che la Roma potesse usasse la sua arma più pericolosa: la ripartenza. Alla fine a decidere il match è il primo gol stagionale del “figliol” prodigo Borriello, uno che sarebbe dovuto anda via questa estate. I giallorossi così, mantegono 5 punti di vantaggio su Napoli e Juventus. Per il Chievo, ennesima sconfitta di un inizio di stagione nero. Sannino ora si giocherà la panchina contro il Bologna. LA RETE: Roma in gol al 67’. Florenzi crossa per Borriello che, di testa, batte Puiggioni.

IL TABELLINO
ROMA-CHIEVO. 1-0

ROMA: (4-3-3) – De Sanctis, Torosidis, Benatia, Castan, Dodò (65’ Balzaretti); Pjanic (81’ Bradley), De Rossi, Strootman; Marquinho ( 69’ Florenzi), Borriello, Ljajic. A DISPOSIZIONE: Lobont, Skorupski, Burdisso, Jedvaj, Romagnoli, Taddei, Riicci, Di Mariano, Caprari. All. Garcìa.
CHIEVO: (3-5-2) – Puggioni; Frey, Dainelli, Claiton (62’ Papp); Sardo, Bentivoglio (77’ Acosty), Rigoni, Hetemaj, Dramè (65’ Estigarribia); Paloschi, Pellissier. A DISPOSIZIONE: Silvestri, Squizzi, Bernardini, Pamic, Improta, Sestu, Radovanovic, Ardemagni, Kupisz. All. Sannino.
Rete: 67’ Borriello
Ammoniti: Castan (R), Pjanic (R), Ljajic (R), Sardo (C), Dainelli (C), Rigoni (C), Hetemaj (C), Pellissier (C)

PAGELLE

ROMA
DE SANCTIS 5.5 – Commette una mezza papera sull’unica conclusione di Rigoni, forse perechè, essendo l’unico tiro in porta dei clivensi, non se lo aspettava. VIZIATO.
TOROSIDIS 6.5 – Corre sulla destra, creando così’ la superiorità numericas in avanti. MOTORINO.
BENATIA 7 – Solita partita senza sbavature. NELLA NORMA.
CASTAN 6.5 – Mezzo punto in meno per l’ammonizione, evitabile, che gli farà saltare il Torino. PICCOLA MACCHIA.
DODO’ 5 – Ci mette volontà, ma non spinge come gli sarebbe richiesto. POCO PROPOSITIVO. (BALZARETTI 6 – Fa vedere a Dodò come bisogna giocare. RAGAZZO, GUARDA E IMPARA).
PJANIC 7 – Quando non c’è Totti, tocca a lui mettere qualità, e il bosniaco non si tira indietro. DEGNO SOSTITUTO.
DE ROSSI 6 – Meno dinamico del solito. STANCO?
STROOTMAN 7 – Come sempre, non fa mancare il suo supporto alla manovra. ENCOMIABILE.
MARQUINHO 5 – Dovrebbe dare profondità alla manovra, ma non ci riesce mai. SPERDUTO. (FLORENZI 6.5 – Entra e pesca l’assist per Borriello. OTTIMO IMPATTO.)
BORRIELLO 7 (IL MIGLIORE) – Il gol è una liberazione che premia il suo grande sacrificio e il suo spirito combattivo. FIGLIOL PRODIGO.
LJAJIC 6 – La classe non si discute, ma a volte si specchia troppo in sé stesso. NARCISO.
ALL. GARCIA 7 – Azzecca la mossa Florenzi e riesce a vincere la decima partita consecutiva, battendo il primato di Capello. UOMO DEI RECORD.

CHIEVO
PUGGIONI 6 – Alla vigilia, sembrava dovesse finire impallinato, invece, subisce poco e niente e si artrende solo a Borriello. PICCOLO RIMPIANTO.
FREY 5.5 – Regge fino al duello con Florenzi da cui nasce il gol della Roma. PECCATO.
DAINELLI 6.5 – Con il suo rientro, il Chievo acquista maggiore solidità dietro, perché sa dirigere con autorevolezza la retroguardia. RECUPERO FONDAMEDNTALE.
CLAITON 6 – Regge bene l’impatto con l’attacco giallorosso. SCUDO ALZATO. (PAPP 5 – E’ lui a permettere a Borriello di segnare di testa. SCIAGURATO.)
SARDO 5 – Spinta nulla sulla destra. NON PERVENUTO.
BENTIVOGLIO 5 – Dovrebbe dare qualità. Non lo fa. COMPITI NON ASSOLTI (ACOSTY SV)
RIGONI 6 (IL MIGLIORE) – Si batte, recupera palloni e impegna De Sanctis con l’unico tiro in porta del Chievo. ANIMA GIALLOBLU’.
HETERMAJ 5 – Come sempre, falloso e nulla più. RUVIDO.
DRAME’ 5 – Anche lui non spinge come gli sarebbe chiesto. MOTORE ROTTO. (ESTIGARRIBIA 5 – Sostituisce Dramè in tutto. COMPAGNO DI SCUDERIA.)
PALOSCHI 5 – Benatia non lo lascia neanche avvicinare. IN FUGA.
PELLISSIER 5 – Prova a combattere, ma non ha le armi per farlo. PISTOLA AD ACQUA.
aLL. SANNINO 6 – Col materiale che ha, cerca di imbrigliare la Roma e ci riesce per un bel po’, ma alla fine, soccombe. SI FA QUEL CHE SI PUO’.

.