Dodicesima giornata serie, Juventus-Napoli 3-0, tabellino e pagelle

Paul Pogba, il migliore della Juventus contro il Napoli
Paul Pogba, il migliore della Juventus contro il Napoli

La Juventus frantuma il Napoli e si porta a -1 dalla Roma. I bianconeri sono partiti fortissimo andando in vantaggio dopo due minuti con Llorente (gol viziato dal fuorigioco dello spagnolo), hanno dominato in ogni zona del campo e chiuso i conti nella ripresa con una punizione di Pirlo e un gol stupendo di Pogba. Il Napoli non è praticamente esistito. Male Higuaìn, poco servito, malissimo Callejòn e Hamsik. Solo Insigne, del quartetto offensivo, ha dato segnali di vita con tre conclusioni che hanno esaltato Buffon. La sconfitta deve far riflettere Benitez perché la Juve la partita l’ha vinta a centrocampo dove il trio Vidal-Pirlo-Pogba ha frantumato ogni velleità degli azzurri. Neanche quando Ogbonna si è fatto scioccamente cacciare, il Napoli ha trovato una reazione e il gol della bandiera. La Juve dà un segnale forte ai bianconeri: la squadra è tornata quella feroce di un tempo. Per il Napoli quella di Torino è invece una lezione che servirà per il futuro. LE RETI: Juventus in vantaggio al 2’: la palla arriva ad Isla da corner, il cileno calcia, Tevez, di piede, prolunga per Llorente che, batte sul tempo i difensori partenopei e insacca. Al 74’ una “maledetta”di Pirlo si insacca all’incrocio. All’80’ Pogba controlla e calcia al volo un siluro a 101 km/h che non lascia scampo a Reina.

IL TABELLINO
JUVENTUS-NAPOLI: 3-0

JUVENTUS: (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; Isla, Vidal (86’ Marchisio), Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente (88’ Quagliarella), Tevez (84’ Peluso). A DISPOSIZIONE: Storari, Rubinho, De Ceglie, Motta, Padoin, Giovinco. All. Conte.
NAPOLI: (4-2-3-1) – Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Armero; Behrami, Inler (79’ Zapata); Callejon (71’ Mertens), Hamsik, Insigne; Higuaìn. A DISPOSIZIONE: Rafael, Colombo, Uvini, Britos, Cannavaro, Dzemaili, Radosevic, Pandev. All. Benitez.
Reti: 2’ Llorente, 74’ Pirlo, 80’ Pogba
Ammoniti: Bonucci (J), Vidal (J), Hamsik (N)
Espulso: Ogbonna J) all’84’

PAGELLE

JUVENTUS
BUFFON 7 –Tre grandi parate su Insigne. DI QUI NON SI PASSA.
BARZAGLI 7.5 – Solito gigante difensivo, annulla ogni azione offensiva del Napoli. MONUMENTALE.
BONUCCI 7 – Reina gli dice no, quando già stava per esultare. In difesa non sbaglia nulla. A TUTTO CAMPO.
OGBONNA 5.5 – L’espulsione, sciocca, ne macchia una prova tutto sommato positiva. Manifesta ancora limiti d’intesa con i compagni. NON ALLINEATO.
ISLA 7 – Altra prova di grande sostanza. Da un suo tiro nasce il gol dell’1-0 ed è perfetto quando si tratta di mettere palloni pericolosi in mezzo. Lichtsteiner può guarire con calma. L’ATTESA E’ FINITA.
VIDAL 7 – Sbaglia un gol non da lui, ma dà una prova di grande sostanza in mezzo al campo. SCOGLIO. (MARCHISIO SV).
PIRLO 7.5 – Punizione fantastica a parte, è il solito regista a tutto campo che delizia con giocate di alta scuola. ECCELSO.
POGBA 8 (IL MIGLIORE) – Gol da fuoriclasse, polmoni da maratoneta, intelligenza tattica da primo della classe…TUTTO IN UNO.
ASAMOAH 7 – Con il suo fisico straripante annienta Maggio che rimane all’angolo incapace di reagire. KING KONG.
TEVEZ 7.5 – Porta a spasso i difensori come farebbe come un cane. Marcarlo è impossibile, come rubargli palla. SABELLA, CONVOCALO. (PELUSO SV)
LLORENTE 7 – Quello che tutti additavano come un bidone segna il suo quarto gol stagionale (due al Real Madrid…) e dimostra di poter giocare nella Juve e in serie A. SCETTICI, RICREDETEVI! (QUAGLIARELLA SV)

NAPOLI
REINA 6 – I tre gol sono tre fucilate a cui non può opporsi. PLOTONE D’ESECUZIONE.
MAGGIO 5 – Asamoah lo frantuma e lui. non si avvicina mai all’area di rigore bianconera. IN MILLE PEZZI.
FERNANDEZ 5 – Tra Tevez e Llorente è in costante sofferenza. TORTURA CINESE.
ALBIOL 5 – Come Fernandez, non riesce a fermare gli attaccanti bianconeri. TRAVOLTO.
ARMERO 5 – L’ex compagno dell’Udinese, Isla, non gli lascia scampo. TRADITO.
BEHRAMI 5 – Se perfino lui non riesce a opporsi alla Juve, vuol dire che niente ha funzionato nel Napoli. SIMBOLO DELLA DISFATTA.
INLER 5 – Risucchiato dal centrocampo bianconero. NEL VORTICE. (ZAPATA SV)
CALLEJON 4.5 – Il Napoli non affonda mai e lui rimane piantato sulla trequarti senza sapere cosa fare. ISTRUZIONI, PREGO. (MERTENS 5 – Entra sul 2-0 e qualcosina di buono lo fa vedere, ma Pogba infila il 3-0 ed è notte fonda. MOMENTO SBAGLIATO.)
HAMSIK 4 – Ancora una serataccia, come gli accade troppo spesso, ultimamente. RECIDIVO.
INSIGNE 6.5 (IL MIGLIORE) – L’unico che sia all’altezza della sfida. Buffon gli dice no per tre volte, ma il ragazzo dimostra l’unico all’altezza della sfida. MOSCA BIANCA.
HIGUAIN 5.5 – Nell’unica occasione che ha, mette i brividi alla Juventus. Poi non gli arrivano più rifornimenti. SENZA MUNIZIONI.
ALL. BENITEZ 4 – Dopo Roma e Arsenal viene bastonato anche dall’Arsenal. Deve trasmettere ai suoi maggior cattiveria e far sparire la sudditanza psicologica nei match clou. IL LAVORO NON MANCA.