Fantamercato Catania, Leto l’ala che vuol battere la sfortuna

Sebastian Leto
Sebastian Leto con la maglia del Panathinaikos

Sebastiàn Leto è stato, fin qui, l’unico acquisto del Catania. Argentino, classe 1986, è stato prelevato a parametro zero dal Panathinaikos. Il suo trasferimento è stato ufficializzato con largo anticipo, il 16 aprile 2013, dato che l’argentino si era svincolato dal club greco a gennaio. BRAVO E SFORTUNATO – Leto è un attaccante esterno mancino e, nei piani del Catania, dovrebbe sostituire Gomez, in odore di cessione. La storia di questo giocatore è particolare: Leto è esploso nel Lanus e, nell’estate del 2007 è stato venduto al Liverpool. Con i Reds non ha mai potuto giocare però, a causa della mancata concessione del permesso di lavoro. Inizialmente a Leto era stato concesso il passaporto italiano, ma dopo gli fu revocato, così, dopo un anno di vana attesa, il Liverpool si vide costretto a cederlo in prestito all’Olimpiakos. Con la squadra del Pireo, Leto ha vinto uno scudetto e una coppa di Grecia e l’anno dopo è stato ceduto al Panathinaikos con cui ha bissato i trofei conquistati l’anno prima. Nel 2011/2012, al suo terzo anno con la maglia dei verdi, arriva la definitiva esplosione: 15 reti in 17 partite di campionato. Sembra l’inizio della consacrazione, ma il suo ginocchio, a febbraio del 2012, si rompe e Leto è costretto a stare fermo per un anno. Il Panathinaikos, alla fine, stufo di aspettarlo, decide di rescindere il contratto con il calciatore nel gennaio 2013. Non si può quindi, certo dire che la fortuna abbia sorriso fin qui all’argentino che, in pratica ha perso due anni interi di carriera su otto da professionista. Ciononostante i suoi numeri rimangono importanti. CARATTERISTICHE TECNICHE – Ala tecnica e veloce, Leto ha un buon feeling con il gol, ma è anche un ottimo assistman. Nonostante prediliga giocare come esterno sinistro d’attacco, non ha problemi a districarsi come ala destra o al centro dell’attacco. L’acquisto di Leto, come detto, è senza alcun dubbio il preludio alla cessione di Gomez. Dal punto di vista tattico, l’ex Panathinaikos è il sostituto ideale del suo connazionale. Certo, è vero che nel Catania c’è anche Castro che ha ben figurato lo scorso anno, oltre a Barrientos, però nell’ottica del prossimo campionato, va considerato anche un possibile cambio di modulo. Maran, infatti, in alcune occasioni del campionato passato, ha adottato il 4-2-3-1. Una riproposizione di questo modulo non è improbabile, specie se uno tra Lodi e Almiron, partisse. DUBBI SULLA SUA TENUTA FISICA – I veri dubbi legati a Leto sono fisici: l’argentino non gioca dal febbraio 2012. Quanto ci vorrà perché riacquisti la piena autonomia fisica? Bisognerà seguire attentamente la preparazione degli etnei per vedere come Leto risponderà agli intensi allenamenti italiani. Se l’ex Panathinaikos si riprenderà perfettamente, il Catania avrà trovato un giocatore molto interessante, in grado di infiammare il pubblico del “Massimino”. Bisognerà quindi avere un po’ di pazienza con lui, ma se alla fine, riuscirà a mantenere le promesse, sarà stata un’attesa giustificata.

SCHEDA GIOCATORE
Nome: Sebasian Eduardo Leto
Età: 26 anni
Nazionalità: Argentino
Ruolo: Attaccante esterno sinistro