Fantamercato Genoa, Konatè, un talento da disciplinare

Moussa Konaté
Moussa Konaté, attaccante del Genoa

Konatè, attaccante senegalese, sbarca al Genoa con l’etichetta di giovane promessa pronta a esplodere. Preziosi lo ha prelevato dalla squadra russa del Krasnodar, dove il ragazzo non è riuscito a imporsi, nonostante i mezzi fisici e tecnici non gli manchino. Konatè è un attaccante con un fisico longilineo che fa della velocità la sua arma migliore. DOTI TECNICHE E LIMITI –   Imprendibile quando viene lanciato a rete, ama dialogare con i compagni, ricevendo la palla spalle alla porta per poi scambiarla ed essere servito dentro l’area in velocità. Deve però migliorare parecchio dal punto di vista tecnico-tattico. E’ questo il suo grande limite. Konatè è un giocatore tutto istinto, molto generoso e che non si risparmia mai, correndo per 90 minuti in campo. Questo gli fa perdere lucidità sottoporta e i suoi numeri ne risentono. CARRIERA – Il meglio di sè lo ha dato alle Olimpiadi di Londra, quando, trascinò il Senegal fino ai quarti di finale, segnando 5 reti in 4 partite. Prima di questo exploit si era fatto notare in Israele, con il Maccabi Tel Aviv. Nella stagione che precedeva l’Olimpiade, infatti, era partito a razzo con la squadra israeliana, segnando 4 reti in 4 match di campionato, ma, nel proseguo della stagione i gol in campionato non arrivarono più, così Konatè chiuse la stagione con 24 presenze e 4 gol nella serie A Israeliana, cui vanno aggiunti i 2 centri in 9 match di Europa League e 1 gol in 5 presenze in Coppa di Lega. In Russia, quest’anno non è andata meglio, come detto, infatti Konatè ha timbrato il cartellino una sola volta in 10 presenze. PROSPETTIVE NEL GENOA –  Nonostante ciò, Preziosi ha deciso di scommetterci e di consegnare a Liverani un giocatore di prospettiva. Quali saranno le prospettive di Konatè nel Genoa? Difficile fare un pronostico quando si tratta dei rossoblù. Preziosi fa e disfa la squadra a suo piacimento come un bambino viziato pretende giocattoli nuovi ogni giorno. Se il Genoa dovesse rimanere così, Konatè potrebbe trovare spazio o come centravanti al posto di Gilardino, o come ala del tridente. In quest’ultimo ruolo dovrebbe adattarsi a giocare in maniera diversa. Infatti non dovrebbe più giocare spalle alla porta, ma dovrebbe essere servito sulla corsa, partendo più indietro di quanto è abituato e sfruttando la sua esplosività per creare scompiglio nelle difese avversarie: un po’ come fa Ibarbo nel Cagliari, per intenderci. Dubitiamo però che Konatè possa essere utile da subito al Genoa. Occorreranno un bel po’ di sedute tattiche per disciplinarlo e far sì che si adatti agli schemi del Genoa e al calcio italiano. Se però Konatè riuscirà a entrare nei meccanismi di squadra, allora il Genoa avrà trovato un bel giocatore su cui poter puntare.

SCHEDA GIOCATORE
Nome: Pape Moussa Konatè
Nazionalità: Senegalese
Età: 20 anni
Ruolo: Attaccante di movimento
Squadra: Genoa
Ultima Stagione: Krasnodar, 10 presenze – 1 gol