Fantamercato Lazio, Biglia vuol dimostrare il suo valore

Lucas Biglia
Lucas Biglia, neoaquisto della Lazio

Lucas Biglia, nuovo centrocampista della Lazio, può rivelarsi uno dei colpi più interessanti di questo calciomercato. Il centrocampista, classe 1986, non ha avuto fin qui la fortuna che le sue doti tecniche gli avrebbero permesso. COMPAGNO DI MESSI – Biglia è stata una delle stelle dell’Argentina under20 campione mondiale nel 2005. Quella squadra è ricordata per la presenza di Messi, che fece incetta di trofei (titolo di capocannoniere, scarpa d’oro e pallone d’oro della competizione).

Di quella selezione, a parte il 4 volte pallone d’oro, pochi sono esplosi. Oltre al fuoriclasse del Barcellona, solo Aguero è diventato una stella internazionale. C’è chi ha avuto alti e bassi (Gago), chi è esploso molto tardi (Zabaleta) e chi sta emergendo solo ora (Paletta). Ci sono poi giocatori di cui si sono perse totalmente le tracce. Parliamo dei vari Archubi, Abraham, Barroso e Vitti, solo per citarne alcuni. Lucas Biglia non rientra in nessuna di queste categorie. PRIGIONIERO IN JUPITER LEAGUE – Il suo reale problema è stato quello di essere poco sponsorizzato. Biglia fu acquistato nel luglio 2006 dall’Anderlech, nel momento migliore della sua carriera. Era reduce da una grande stagione nell’Independiente e aveva gli occhi addosso di molte società, europee, soprattutto spagnole. Alla fine la spuntò però l’Anderlecht e Biglia si trasferì in Belgio. In maglia bianco-malva, Biglia si è tolto belle soddisfazioni, tra cui il titolo di miglior giovane della Jupiter League vinto nell’anno di esordio, ma ha dovuto lottare anche con una brutta forma di depressione, innescata dalla morte del padre, da cui è uscito solo recentemente. REGISTA E NON SOLO – Ora, alla Lazio, Biglia ha finalmente l’occasione di far vedere le sue qualità su un palcoscenico importante. L’argentino è un regista non velocissimo nei movimenti, ma molto intelligente tatticamente. La sua peculiarità è l’assist, dato che è capace di vedere prima di altri, lo spazio in cui lanciare il compagno. Altra peculiarità è la sua bravura nel tirare le punizioni, infatti si allena due-tre ore a settimana sui calci piazzati. POCO PROLIFICO – La sua unica pecca è quella di vedere poco la porta. Nonostante sia dotato di un buon bagaglio tecnico, infatti, Biglia ha segnato appena 16 reti in carriera. Il suo massimo exploit in campionato lo ha ottenuto quest’anno arrivando a quota 5 reti. La domanda che tutti si pongono ora è in che ruolo giocherà Biglia nella Lazio. DOVE GIOCHERA’ – Se Petkovic insisterà nel giocare con il 4-1-4-1 visto nella scorsa stagione, l’argentino potrà occupare due posizioni: o quella di mediano basso, o quella di interno. Più probabile questa seconda ipotesi, visto che altrimenti entrerebbe in competizione con Ledesma. Le caratteristiche tecniche di Biglia si sposano bene con quelle di Hernanes di cui l’argentino è il perfetto complemento. Chi rischia il posto, al momento, è Gonzalez. L’uruguayano è stato fondamentale lo scorso anno per dare equilibrio alla squadra, ricoprendo più ruoli, anche quello di terzino destro. Quest’anno però Biglia punta a rubargli il posto. Noi crediamo che Biglia non sarà una meteora. L’argentino ha tutte le caratteristiche per imporsi nel nostro calcio e togliersi quelle soddisfazioni che, finora, gli sono mancate.

SCHEDA GIOCATORE
Nome: Lucas Biglia
Nazionalità: Argentino
Età: 26 anni
Ruolo: Regista
Squadra: Lazio
Ultima stagione: Anderlecht, 36 Presenze – 5 gol