Fantamercato Torino, Bellomo, il ragazzino terribile venuto da Bari

Nicola Bellomo
Nicola Bellomo, nuovo giocatore del Torino

Nicola Bellomo ha fatto il grande salto. Il Torino ha acquisito, dal Bari, la metà del suo cartellino (l’altra è del Chievo), assicurandosi così, uno dei giovani più interessanti del panorama italiano. Bellomo è nato a Bari Vecchia, come Cassano, ma le analogie con il nuovo attaccante del Parma finiscono qui. Diverso il ruolo, diverso il carattere, diversa carriera. Come Fantantonio, però, anche Bellomo sembra un avere doti da campione. CARRIERA – Conte lo ha fatto debuttare in B, a 18 anni, nell’ultima giornata del campionato 2008/2009 che sancì il ritorno in A dei “galletti”. Dopo un altro anno di apprendistato in Primavera, nel 2010 viene mandato in prestito prima alla Lucchese e poi al Barletta. Torna a Bari l’anno scorso, ma è solo in questo campionato che Bellomo diventa la star assoluta dei pugliesi. Parte del merito di questa esplosione va dato a Torrente, che, capendo le potenzialità del ragazzo, lo sposta più avanti, trasformandolo in trequartista. CARATTERISTICHE – Nella nuova posizione Bellomo si esalta con gol da cineteca (6 a fine campionato) e assist. Il ragazzo ha numeri di tutto rispetto che potrà far valere anche in A. Tecnica, capacità di lettura dell’azione e un destro micidiale (celebre un suo gol, 2 anni fa, contro il Pescara con un tiro da 40 metri), rendono Bellomo un giocatore in grado di fare la differenza. QUALE POSIZIONE NEL TORINO? La domanda che ci si pone ora è: dove giocherà nel Torino? Il modulo di Ventura non presuppone il trequartista ed è impensabile che il tecnico ligure decida di adottarlo, anche perché, in quel caso, si limiterebbero di molto le giocate di Cerci. Rimanendo quindi in ottica 4-2-4, per Bellomo, pare essere pronto un posto da esterno sinistro nell’attacco granata. Del resto, non sarebbe la prima volta che Ventura trasforma trequartisti in ali. Lo ha fatto quattro anni fa con Allegretti a Bari e lo scorso anno con Birsa al Torino. Partendo largo a sinistra, Bellomo potrebbe accentrarsi, per tentare il tiro da lontano di destro, oltre che il passaggio per il compagno. Più difficile, invece, che venga utilizzato in posizione centrale come mediano, perché in quella zona Ventura piazza un regista e un interdittore e, ad occupare la prima casella, c’è già Farnerud. C’è però un’altra possibilità da tenere in considerazione: Ventura potrebbe passare al 4-3-3 mettendo Bellomo in cabina di regia con al fianco Farnerud e Gazzi (se non sarà squalificato per Scommessopoli…) e davanti il tridente. Al momento le nostre sono pure supposizioni, basate sulle caratteristiche del ragazzo. Solo con l’inizio della preparazione e le prime amichevoli, sapremo quale sarà il futuro del ragazzo. ESTATE DI STUDIO – Di sicuro Bellomo sarà atteso da un’estate ricca di sedute tattiche specifiche. Negli schemi di Ventura, infatti, tutto è programmato, ogni movimento è curato nei minimi dettagli e, solo negli ultimi 15 metri, si lascia spazio all’inventiva dei giocatori. Se Bellomo riuscirà a calarsi negli schemi granata, la squadra di Ventura aumenterà il proprio tasso tecnico e avrà un’alternativa importante alle giocate di Cerci. Inoltre, particolare non secondario, Bellomo è abile anche nei calci piazzati e questo darebbe un’alternativa in più per cercare la via del gol al Torino. Ventura pare il tecnico ideale per esaltare le caratteristiche di Bellomo. Se il barese seguirà gli insegnamenti del tecnico genovese, a Torino si divertiranno parecchio il prossimo anno.

SCHEDA GIOCATORE
Nome: Nicola Bellomo
Età: 22 anni
Ruolo: Regista/trequartista
Squadra: Torino
Ultima Stagione: Bari, 34 presenze – 6 gol