Fantarigori: Rigorista sì, rigorista no. Chi tirerà dagli 11 metri?

German Denis
German Denis, 5 rigori su 5 lo scorso anno

ATALANTA: Sarà Denis il rigorista degli orobici anche per il prossimo anno. Lo scorso campionasto l’argentino ne ha segnati 5 su 5, e l’Atalanta è risultata l’unica squadra di A ad aver messo a segno tutti i rigori concessele. L’alternativa all’argentino è Cigarini (0 rigori tirati lo scorso anno).
BOLOGNA: Sempre e solo Diamanti. L’anno scorso 4 rigori segnati su 5 per Alino che, sarà il prescelto dai tiri dal dischetto anche per la prossima stagione. In caso di suo forfait spazio a Bianchi (3 rigori segnati su 4 tirati).
CAGLIARI: Rebus in Sardegna. Il rigorista prescelto è Pinilla (5 rigori segnati su 6 lo scorso anno), ma quante gare giocherà? Occhio quindi a Sau (1 su 1 nel 2012/2013).
CATANIA: L’anno scorso c’era Lodi. Quest’anno dovrebbe toccare a Bergessio, che ha sbagliato l’unico rigore tirato lo scorso anno. Attenzione allora a Monzòn, che, nel Nizza, tirava rigori e punizioni…Possibile sorpresa in arrivo.
CHIEVO: Thereau si candida a rigorista principale dei gialloblù. Nello scorso torneo ne ha tirato (e segnato) 1. Quest’anno il francese pare essere il rigorista designato da Sannino. Del resto, in amichevole, anche con Pellissier (1 su 1) e Paloschi (2 su 2) in campo, ha sempre tirato lui.
FIORENTINA: L’anno scorso la Fiorentina è stata la squadra con il più alto numero di rigoristi mandati dagli undici metri: ben 6 tiratori diversi su 10 rigori a favore. Il prescelto per Montella pare essere Pizarro (3 su 3 l’anno scorso), ma non ci sono gerarchie definite al momento. Gomez e Rossi restano le alternative più credibili.
GENOA: Lodi (1 su 1 nel torneo scorso con il Catania) a Genoa si è già preso tutti i calci piazzati, quindi anche la qualifica di rigorista. Come vice rigorista c’è Gilardino, zero rigori tirati lo scorso anno.
INTER: Altro rebus, questa volta in casa nerazzurra. A noi sembra che il rigorista più credibile sia Palacio (nessun penalty tirato lo scorso anno) in attesa del ritorno di Milito (3 su 3). Mazzarri pare non avere intenzione di affidare quel ruolo a Belfodil o Icardi, quindi.
JUVENTUS: Vidal (5 su 7) dovrebbe continuare a tirare i rigori nonostante la presenza di Tevez. Pirlo (3 errori su 3 tirati da quando è alla Juve) probabilmente non ci proverà più. Le alternative si chiamano Tevez e Vucinic (2 su 2).
LAZIO: Hernanes (2 su 3) pare volersi riprendere il ruolo di rigorista, nonostante Candreva si sia comportato bene lo scorso anno (3 su 3). Ledesma (1 su 2) pare essersi defilato.
LIVORNO: Paulinho (3 su 3) dovrebbe essere il nuovo rigorista del Livorno. Dionisi, infatti (7 su 8), lo specialista dello scorso anno, non dovrebbe partire titolare dato che il Livorno cerca un attaccante con maggior esperienza lì davanti.
MILAN: Balotelli (6 su 6) in carriera non ha sbagliato ancora mai dal dischetto. Impensabile che qualcuno gli rubi un rigore. Se dovesse mancare lui toccherà a uno tra Montolivo (0 penalty tirati lo scorso anno) Pazzini (3 segnati su 3), farne le veci.
NAPOLI: Via Cavani, Hamsik (1 rigore tirato e sbagliato l’anno scorso) torna a essere il rigorista designato. A meno che Higuain non chieda allo slovacco la possibilità di tirare lui…
PARMA: Cassano, che lo scorso anno non ha tirato rigori all’Inter, ruba a Valdes (2 su 3) il ruolo di rigorista del Parma. Toccherà a Fantantonio cercare di trasformare le massime punizioni dei gialloblù.
ROMA: Solo e sempre Francesco Totti. Il capitano lo scorso anno ha segnato 3 rigori su 4. Le alternative al numero 10 giallorosso sono poco credibili. Tra queste, potrebbero esserci Pjanic e De Rossi che, però, lo scorso anno non hanno mai tirato dal dischetto.
SAMPDORIA: Gabbiadini (1 su 1 lo scorso anno a Bologna) è il rigorista designato. Eder (3 su 3) dovrebbe infatti lasciargli campo libero.
SASSUOLO: Terranova è il difensore goleador atteso da tutti. 7 centri su 9 lo scorso anno. E’ chiaro che tutti ora che tutti sperano che il ragazzo sia il nuovo Materazzi. L’alternativa potrebbe essere Zaza che lo scorso anno, in B, non ha però mai calciato un penalty.
TORINO: Immobile (0 rigori tirati l’anno scorso) o Cerci (1 su 1)? La Torino granata si interroga. Probabile che si privilegi l’ex del Genoa anche per dargli maggior fiducia dopo un anno da dimenticare. Cerci comunque è pronto a rimpiazzarlo se servirà.
UDINESE: Totò Di Natale nonostante i due penalty sbagliati lo scorso anno (in tutto 4 rigori segnati su 6) continua a essere il prescelto per battere i rigori a Udine. Il vice rigorista dovrebbe essere Muriel che però, lo scorso anno non si è mai cimentato dal dischetto.
VERONA: Jorginho (0 rigori tirati la stagione scorsa), pare essere il nuovo rigorista del Verona, visto che Cacia (5 su 5 ) e Juanito Gomez (4 su 4) rigoristi dello scorso campionato rischiano entrambi la panchina. Jorginho, invece, nelle amichevoli si è dimostrato freddo dagli 11 metri. Sarà lui ilo nuovo rigorista degli scaligeri. Toni forse, potrebbe sostituire il brasiliano dagli 11 metri in determinate occasioni, anche se i calci di rigore non sono una sua specialità.