Focus serie A, tutte le curiosità della seconda giornata

Miroslav Klose, la sua titolarità in serie A è in dubbio
Miroslav Klose, la sua titolarità in serie A è in dubbio

La seconda giornata di serie A ha evidenziato alcune curiosità che potrebbero essere utili per le prossime giornate di fantacalcio. Ecco ciò che è successo.

RIGORI – Tre rigori tirati in questa giornata con due realizzazioni. La novità viene da Cagliari dove Cossu si è presentato dal dischetto, nonostante la presenza contemporanea in campo di Sau, Ibarbo e Conti. Fatto casuale o gerarchia stabilita? Se fosse valida la seconda ipotesi, prendere Cossu al fantacalcio diverrebbe un obblico. Se, invece, una gerarchia non fosse stabilita, cadrebbe uno dei motivi maggiori per comprare Sau al fantacalcio. Senza rigori, la sua media realizzativa potrebbe scendere…Nel Milan, invece, i rigori continua a tirarli Menez (2 centri in due partite dal dischetto). Questa sembra una scelta destinata ad essere definitiva anche con l’innesto di Torres, non uno specialista del genere. Quindi, occhio al francese.

JORQUERA – Altro fatto interessante: dopo anni di vagabondaggio, Jorquera sembra aver trovato la sua dimensione in serie A, al Parma. Donadoni lo sta impostando da interno, nel ruolo che fu di Parolo. Il cileno ha giocato male contro il Cesena, molto bene contro il Milan. Si attende ora una certa continuità di rendimento. Il piede ce l’ha. Può essere una delle sorprese.

BOAKYE – Con l’addio di Bonaventura, Colantuono pare destinato a cambiare l’Atalanta. Non più 4-4-1-1, ma 4-4-2 con Boakye al fianco di Denis. Questo “per dsare maggior profondità alla squadra”, come ha dichiarato lo stesso tecnico. La prima partita dell’ex Genoa è stata di alto livello, con gol annesso. Occhio, perchè se Colantuono gli dà ancora fiducia, questo potrebbe portare una serie di conseguenze: il minutaggio di Moralez, potrebbe infatti scendere drasticamente, ma, soprattutto, sarà da valutare la convivenza di Denis con un’altra punta vera, lui che, a Bergamo ha quasi sempre giocato con dei trequartisti in appoggio. A questo punto, Boakye potrebbe rivelarsi un affare.

OKAKA – Con Mihajlovic, Okaka è rinato. Lo strepitoso gol segnato al Torino si va ad inserire in un contesto blucerchiato, dove, l’ex romanista, pare finalmente aver trovato una sua dimensione. A questo punto si apre ufficialmente il dilemma: chi giocherà prima punta, Okaka o Bergessio? Chi ha puntato sull’argentino potrebbe avere presto una brutta sorpresa. Se Okaka continuerà così sarà difficile per Mihajlovic toglierlo.

STAFFETTA LAZIO – Chi, invece, pare aver scelto la via della staffetta è Pioli. Nelle prime due gare ha alternato Klose e Djordjevic (una gara da titolare ed un subentro a testa). Questo fa del tedesco non più un intoccabile. La strada che dovrebbe portare il serbo a prenderne il posto in maniera definitiva il prossimo anno, sembra tracciata. SKlose, quest’anno, non sembra più un punto fisso.