Guida alla serie B…Livorno: portieri e difensori

Emerson, leader del Livorno
Emerson, leader del Livorno

Questo è il nostro giudizio sui giocatori del Livorno che si apprestano a disputare il prossimo campionato di serie B, anche in ottica fantacalcio. Iniziamo dai portieri e dai difensori…

IL BORSINO DELLA ROSA

COSER (PORTIERE, 6) – Si gioca con Mazzoni il ruolo di titolare. Viene da un buon anno a Cesena, dove, spesso, ha salvato i romagnoli con le sue parate, finendo per essere uno dei protagonisti della corsa verso la A dei bianconeri. DA PRENDERE (SE GIOCA TITOLARE).
MAZZONI (PORTIERE, 13) – Mai pienamente convincente in carriera ed eterno secondo del Livorno. Quest’anno, come nell’ultima B, se la gioca alla pari con Coser. Lui parte in vantaggio per militanza e conoscenza dell’ambiente, ma durerà? IN BILICO .
CIPRIANI (PORTIERE, 1) – Fuori dai giochi per il posto, farà da terzo, continuando a giocare nella Primavera.  IN BILICO (Vedete prima chi è il titolare, poi decidete se prendere o meno il pacchetto).
BERNARDINI (DIFENSORE, 7) – In A ha fatto figuracce a non finire. In B farà meglio, ma non è di quelli che spostano gli equilibri. DA EVITARE.
CECCHERINI (DIFENSORE, 7) – Potrebbe partire per dare fiato alle esangui casse toscane. Se rimane, però, fateci un pensierino. Nella disastrata difesa dello scorso anno, è stato uno dei meno peggio. In B farebbe sicuramente meglio. IN BILICO.
EMERSON (DIFENSORE, 13) – Un delitto rivederlo in B. LO scorso anno aveva dimostrato di poter stare benissimo in A, perchè era stato il migliore, con Paulinho, tra gli amaranto. Farà ancora la differenza tra buoni voti e gol. DA PRENDERE:
GEMITI (DIFENSORE, 8) – Altro giocatore di fascia che, oltre il compitino non va. Inadatto al gioco di Gautieri. DA EVITARE.
GONNELLI (DIFENSORE, 6) – Altro centrale. Parte dalle retrovie, ma ha qualità. Se il mercato stravolgesse la difesa, potrebbe essere una delle sorprese, scalando le gerarchie, altrimenti…IN BILICO.
LAMBRUGHI (DIFENSORE, 5) – Torna padrone della fascia sinistra dopo l’esilio di Novara. Un altro che non dà grosse garanzie, nè in termini di continuità, nè di manovra complessiva. DA EVITARE.
MAICON (DIFENSORE, 11) – Nella disastrosa stagione della Reggina, lo scorso anno, è stato tra i migliori. Tipico terzino brasiliano tutta spinta e piedi buoni. Andrà a nozze con i dettami del nuovo tecnico. Si prevedono un bel po’ di bonus tra gol e assist. DA PRENDERE:
MEOLA (DIFENSORE, 2) – Centrale difensivo, quest’anno dovrebbe partire titolare, ma, in fase di preparazione, ha mostrato evidenti lacune tecnico-tattiche. E se Ceccherini rimane… DA EVITARE.