Guida alla serie A…Benevento, i top e i flop della stagione

Guida alla serie A..Benevento: i top e i flop della stagione.
Guida alla serie A..Benevento: i top e i flop della stagione.

Il Benevento è stato promosso tra la sorpresa generale lo scorso anno in serie A. Ora, punta a restarci, come ha fatto il Crotone lo scorso anno. Per poter fare ciò, la squadra è stata rinforzata con un mix tra giocatori provenienti dalle serie minori e desiderosi di mettersi in mostra (come Belec, Letizia, Di Chiara e Coda) e giocatori che in serie A ci hanno giocato nell’ ultima stagione, ma senza brillare (è il caso di Cataldi e D’Alessandro).
Le probabilità di salvezza dei sanniti in un torneo sempre più spaccato in tre tronconi, non sono elevate. Va detto, però, che difficilmente gli uomini di Baroni offriranno lo spettacolo indegno del Pescara dello scorso anno. Quindi, occhio, perchè qualche sorpresa potrebbe uscire fuori.

Benevento: rosa e formazione

Questa è la rosa attuale del Benevento e la probabile formazione

Portieri: Belec, Cotticelli

Difensori: Camporese, Costa, Di Chiara, Djimisti, Gravillon, Gyamfi, Letizia, Lopez, Lucioni, Padella, Venuti

Centrocampisti: Cataldi, Chibsah, Ciciretti, D’Alessandro, Del Pinto, Eramo, Melara, Viola

Attaccanti: Ceravolo, Cissè, Coda, Puscas

Pochi margini di manovra in questa squadra. Walter Lopez potrebbe insidiare Di Chiara, Viola ogni tanto darà il cambio a Chibsah e Puscas sarà la punta che subentrerà spesso a gara in corso. In questo momento non  ci sono margini di manovre su possibili sorprese. Occorrerà attendere novità dal mercato.

SCHEDA BENEVENTO
Goleador: Coda
Rigorista: Coda, Ceravolo
Re degli assist: Ciciretti, Viola
Possibili titolari nel medio periodo: Viola
Sorprese: Di Chiara
Delusioni: D’Alessandro, Cataldi

Benevento: chi prendere, chi no e chi è in bilico

PORTIERI

Belec – da evitare: portiere che rischia di incassare dai sessanta gol in su. Neanche la possibile alternanza con Sirigu lo rende appetibile.
ULTIMA STAGIONE: Carpi (serie B) – 31 presenze, – 30 reti, 4 ammonizioni

Cotticelli – non giudicabile: portiere di riserva con zero possibilità di scalzare Belec.
ULTIMA STAGIONE: –

DIFENSORI

Camporese – in bilico: anni fa sembrava un predestinato. Poi, si è perso. Lo scorso anno ha fatto un discreto campionato, ma è ancora lontano da standard di serie A. Lo mettiamo in bilixo solo perchè le qualità le ha, ma noi non ci punteremmo.
ULTIMA STAGIONE: 33 presenze, 5 ammonizioni

Costa – in bilico: in alcune gare lo scorso anno, ha giocato bene. Gli errori, però, sono sempre più delle cose buone. Può andare bene come ottavo difensore e nulla più.
ULTIMA STAGIONE: Empoli – 26 presenze, 2 reti, 6 ammonizioni

Di Chiara – sorpresa: terzino esploso nelle ultime due stagioni. Ha corsa, fisico e carattere. Può essere uno dei giocatori più interessante in un ruolo che ha carenza in Italia.
ULTIMA STAGIONE: – Perugia – 40 presenze, 1 rete, 5 ammonizioni

Djimisti – da evitare: mediocre in serie B. Difficile si trasformi in serie A.
ULTIMA STAGIONE: Avellino (serie B) – 35 presenze, 5 ammonizioni, 1 espulsione

Gravillon – da evitare: difensore scuola Inter con zero esperienza. Pensare che possa risultare decisivo in un ruolo così delicato e senza mai essersi confrontato tra i grandi è utopistico.
ULTIMA STAGIONE: – 

Gyamfi – da evitare: riserva lo scorso anno, riserva quest’anno anche perchè gioca in un ruolo (terzino) dove si trovano giocatori migliori di lui.
ULTIMA STAGIONE: 23 presenze, 4 ammonizioni

Letizia – da prendere: in alcune gare potrà far male, però, negli scontri diretti può risultare determinante anche perchè tira pure i piazzati. Come difensore di complemento può valerne la pena.
ULTIMA STAGIONE: Carpi (serie B) – 44 presenze, 2 reti, 9 ammonizioni

Lopez – in bilico: uno dei migliori lo scorso anno nella corsa alla serie A. Ora, però, deve vedersela con la freschezza di Di Chiara. Le sue gare le farà, ma non è un titolarissimo.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, 1 rete, 10 ammonizioni, 1 espulsione

Lucioni – da prendere: capitano e anima del Benevento. Diciamo che, come difensore di rimpiazzo ci sta. Da schierare soprattutto negli scontri diretti perchè è uno che dà il massimo.
ULTIMA STAGIONE: 46 presenze, 3 reti, 6 ammonizioni

Padella – da evitare: vale per lui lo stesso discorso di Gyamfi. Non era titolare lo scorso anno, non lo sarà in questo stagione.
ULTIMA STAGIONE: 21 presenze, 3 ammonizioni

Venuti – in bilico: titolarissimo lo scorso anno, dove non ha demeritato. In questa stagione, però, potrebbero essergli preferita l’esperienza di Letizia. Da tenere d’occhio, però, perchè è un giocatore molto interessante.
ULTIMA STAGIONE: 40 presenze, 5 ammonizioni

CENTROCAMPISTI

Cataldi – in bilico: dai tempi di Crotone ha subìto un’involuzione pazzesca. Benevento è la sua opportunità per rinascere, ma i dubbi su di lui sono parecchi.
ULTIMA STAGIONE: Lazio – 11 presenze, 1 rete, 3 ammonizioni, 1 espulsione
Genoa – 13 presenze, 5 ammonizioni

Chibsah – in bilico: torna in serie A dopo le esperienze con Sassuolo e Frosinone. Fedelissimo di Baroni che lo ha lanciato ai tempi della primavera della Juventus. Farà bene o no? Molto dipende dalla tenuta della squadra. Comunque giocherà.
ULTIMA STAGIONE: 41 presenze, 6 reti, 8 ammonizioni, 1 espulsione

Ciciretti – da prendere: il Berardi del Benevento, anche se meno goleador. Fumantino, ma giocatore di classe. Una scommessa la vale tutta.
ULTIMA STAGIONE: 36 presenze, 6 reti, 6 ammonizioni, 1 espulsione

D’Alessandro – da evitare: l’impressione èche un 4-4-2 con lui e Ciciretti sulle fasce non sia sostenibile per il Benevento. Alla fine potrebbe fare la riserva come a Bergamo.
ULTIMA STAGIONE: Atalanta – 24 presenze, 1 rete, 2 ammonizioni

Del Pinto – da evitare: anche lui rischia di essere un comprimario in serie A. Sempre se rimane.
ULTIMA STAGIONE: 31 presenze, 9 ammonizioni

Eramo – da evitare: atteso per anni e mai esploso. Non è neanche sicuro che rimanga in serie A in questo momento.
ULTIMA STAGIONE: Sampdoria -4 presenze
Benevento – 19 presenze, 2 ammonizioni

Melara – da evitare: onesto mestierante del centrocampo ed eterna riserva.
ULTIMA STAGIONE: 24 presenze, 1 rete, 4 ammonizioni

Viola – sorpresa: probabilmente non partirà titolare, ma ha le doti per emergere. Buona visione di gioco e tecnica di base. Arriva tardi in A, ma vuole rimanerci.
ULTIMA STAGIONE: Novara (serie B) – 21 presenze, 3 reti, 2 ammonizioni
Benevento – 19 presenze, 2 ammonizioni

ATTACCANTI

Ceravolo – in bilico: benissimo nelle ultime tre stagioni, ma ora arriva alla prova della serie A. Il fatto di non giocare più come punta unica, potrebbe anche penalizzarne il rendimento, anche se è un giocatore adatissimo per il contropiede.
ULTIMA STAGIONE: 43 presenze, 21 reti, 7 ammonizioni

Coda – sorpresa: ritorna in A dopo tre anni e due stagioni da 33 gol complessivi. E’ il momento di imporsi in anche nella massima categoria. Può riuscirci.
ULTIMA STAGIONE: Salernitana (serie B) – 40 presenze, 16 reti, 4 ammonizioni, 1 espulsione

Cissè – da evitare: giocatore del vivaio dell’Atalanta mai esploso. A Benevento sarà la quarta punta con poche possibilità di farsi notare.
ULTIMA STAGIONE: 30 presenze, 4 reti, 6 ammonizioni

Puscas – in bilico: le doti le ha, ma dipende dalla testa. Se la mette a posto può far bene, altrimenti rischia di ripercorrere le orme di Livaja e Manaj
ULTIMA STAGIONE: 21 presenze, 7 reti, 4 ammonizioni