Guida alla serie A…Cagliari, i top e i flop della stagione

Guida alla serie A...Cagliari 2017/2018
Guida alla serie A…Cagliari 2017/2018

Il Cagliari riparte nella nuova stagione con un organico immutato nella sua zona di campo migliore: l’attacco. La conferma di gente come Borriello, Joao Pedro, Sau e Farias è un ottimo punto di partenza per i sardi.

Sono stati, invece, cambiati i tasselli a centrocampo e in difesa. Ceduti Di Gennaro, Tachtsidis, Bruno Alves, Murru e Isla sono arrivati Miangue, Cragno (tornato da Benevento), Cigarini, Andreolli e Romagna. La cessione a sorpresa di Borriello, invece, non è stata ancora colmata. Alla squadra, inoltre, manca un terzino destro e, forse, qualcosa a centrocampo.

Sarà curioso vedere se i rossoblù miglioreranno il rendimento dello scorso anno, soprattutto in fase difensiva dove gli uomini di Rastelli hanno ballato parecchio.
Senza i gol di Borriello a coprire gli stafalcioni difensivi, se non si migliora dietro, sarà più dura salvarsi quest’anno.

Cagliari: rosa e formazione

Portieri: Cragno, Crosta, Rafael

Difensori: Andreolli, Balzano, Capuano, Ceppitelli, Miangue, Pisacane, Romagna, Salamon

Centrocampisti: Barella, Cigarini, Cossu, Deiola, Dessena, Faragò, Ionita, Joao Pedro, Padoin

Attaccanti: Cop, Farias, Giannetti, Melchiorri, Sau

In attesa di un terzino destro, in quella posizione hanno giocato Padoin e Faragò. Dato che crediamo che alla fine un interprete del ruolo arriverà, i due centrocampisti in questa squadra sembrano destinati al ruolo di riserve. Dovendo puntare su uno dei due, riteniamo che Faragò abbia più possibilità di esplodere.
In difesa, Romagna è un giocatore che può migliorare e acquisire spazio.
In avanti, situazione cristallizzata con Farias prima alternativa del trio d’attacco. Rimangono da capire le condizioni fisiche di Melchiorri. Giannetti sembra essere fuori dai piani.
L’unica cetrtezza è che Cop non può fare il titolare in serie A. Servirà altro là davanti.

SCHEDA CAGLIARI
Goleador:
Rigorista: Joao Pedro
Re degli assist: Joao Pedro
Possibili titolari nel medio periodo: Faragò
Sorprese: Andreolli, Faragò
Delusioni: Sau, Padoin

Cagliari: chi prendere, chi no e chi è in bilico

PORTIERI

Cragno – da evitare: non sembra che difensivamente parlando, il Cagliari sia migliorato rispetto allo scorso anno, anzi. In più, le accoppiate più “alternanti”, quelle con Torino, Benevento e Crotone non sono il massimo.
Aggiungiamoci che Cragno ogni tanto pecca di sicurezza e il flop è assicurato.
ULTIMA STAGIONE: 38 presenze, -32 reti, 3 ammonizoni

Crosta – non giudicabile: terzo portiere che non vedrà mail il campo.
ULTIMA STAGIONE: 1 partita, -1 rete

Rafael – da evitare: lo scorso anno è partito da riserva ed è poi diventato titolare. Il “giochino” potrebbe riuscire pure quest’anno, ma nonostante sia un pararigori (due rigore neutralizzati lo scorso anno) la difesa non lo sorregge.
ULTIMA STAGIONE: 21 presenze, -32 reti,

DIFENSORI

Andreolli – sorpresa: sì, lo sappiamo. Non è più di primo pelo ed è reduce da tanta naftalina all’Inter. Ciononostante a Cagliari può fare bene e riprendere il discorso interrotto al Chievo anni fa.
ULTIMA STAGIONE: Inter – 6 presenze, 1 rete

Balzano – da evitare: torna dopo un anno in B per provare a giocarsi la permanenza. Purtroppo le qualità non le ha.
ULTIMA STAGIONE: Cesena (serie B) – 31 presenze, 1 rete, 6 ammonizioni

Capuano – da evitare: difensore rimasto nel limbo della mediocrità. Anche quest’anno poche e pessime presenze.
ULTIMA STAGIONE: 12 presenze, 1 rete, 1 ammonizione, 1 espulsione

Ceppitelli – da evitare: lo scorso anno, altro flop in serie A , come tre anni fa. La massima serie non fa per lui.
ULTIMA STAGIONE: 19 presenze, 5 ammonizioni

Miangue – sorpresa: a sinistra il Cagliari ha lasciato andare Murru, puntando forte sul prodotto scuola Inter. Occhio, perchè il ragazzo ha la personalità per imporsi.
ULTIMA STAGIONE: Inter – 3 presenze
Cagliari – 4 presenze, 1 ammonizione

Pisacane – da prendere: non avrà una gran tecnica, ma infiamma la tifoseria come pochi perchè ha grinta e “fame” da vendere. Anche quest’anno sarà protagonista.
ULTIMA STAGIONE: 29 presenze, 1 rete, 7 ammonizioni

Romagna – in bilico: potrebbe essere il terzo centrale dietro ad Andreolli e Pisacane, ma deve essergli data l’opportunità di sbagliare e non bruciarlo.
ULTIMA STAGIONE: Novara (serie B) – 4 presenze
Brescia (serie B) – 14 presenze, 1 ammonizione

Salamon – da evitare: altro centrale che non ha mantenuto le promesse.
ULTIMA STAGIONE: 15 presenze, 1 ammonizione

CENTROCAMPISTI

Barella – da prendere: lo scorso anno si è imposto all’attenzione del pubblico come interno, lui che nasce trequartista. Ora deve diminuire i cartellini e aumentare i bonus. Può farcela.
ULTIMA STAGIONE: 28 presenze, 10 ammonizioni, 1 esoulsione

Cigarini – da prendere: reduce da una stagione flop a Genova, a Cagliari può riprendersi con gli interessi, perchè il piede rimane il solito.
ULTIMA STAGIONE: Sampdoria – 4 presenze, 3 ammonizioni

Cossu – da evitare: torna a Cagliari più per spirito di bandiera che per altro.
ULTIMA STAGIONE: Olbia (Lega Pro) – 26 presenze, 3 reti, 8 ammonizioni, 2 espulsioni

Deiola – da evitare: deve ancora completare il processo di maturazione.
ULTIMA STAGIONE: Cagliari – 5 presenze, 2 ammonizioni
Spezia (serie B) – 14 presenze, 1 rete, 3 ammonizioni, 1 espulsione

Dessena – da evitare: sembra destinato al ruolo di capitano-non giocatore, perchè dietro sono in molti a scalpitare.
ULTIMA STAGIONE: 18 presenze, 2 reti, 4 ammonizioni

Faragò – sorpresa: a Novara si era imposto come uno dei migliori centrocampisti della serie B. Dopo sei mesi di apprendimento ha tutto per spiccare il volo, specie se torna a fare l’interno…
ULTIMA STAGIONE: Novara (serie B) – 20 presenze, 4 reti, 7 ammonizioni
Cagliari – 9 presenze, 1 ammonizione

Ionita – da prendere: un brutto infortunio lo ha condizionato la stagione scorsa. Ora è pronto a riprendersi tutto con gli interessi. Occhio perchè può fare 5-6 reti.
ULTIMA STAGIONE: 18 presenze, 3 reti, 5 ammonizioni

Joao Pedro – da prendere: il brasiliano è croce e delizia. Cartellini, inortuni, ma, quando decide di giocare, non ce n’è.
ULTIMA STAGIONE: 22 presenze, 7 reti, 4 ammonizioni, 1 espulsione

Padoin – da evitare: destinato ad un ruolo da comprimario, o da talismano, se preferite.
ULTIMA STAGIONE: 31 presenze, 1 rete, 6 ammonizioni

ATTACCANTI

Cop – in bilico: titolare per l’auto cessione di Borriello, non può durare in quel ruolo. Da valutare a fine mercato. Se Rastelli lo trattiene potrebbe voler dire che ci punta. Magari come vvice attaccante titolare.
ULTIMA STAGIONE: Sporting Gijon (Spagna) – 31 presenze, 9 reti, 7 ammonizioni

Farias – in bilico: dopo Joao Pedro è il giocatore più tecnico della rosa, peccato che infortuni e discontinuità lo penalizzino. Al massimo potete prenderlo come sesto attaccante in una lega numerosa.
ULTIMA STAGIONE: 20 presenze, 7 reti, 4 ammonizioni

Giannetti – da evitare: troppa concorrenza a CAgliari. Destinato alla serie B.
ULTIMA STAGIONE: Cagliari – 11 presenze
Spezia (serie B) – 10 presenze, 1 rete, 2 ammonizioni

Melchiorri – in bilico: lui sarebbe la spalla ideale di Borriello, ma è perseguitato dalla sfortuna.
ULTIMA STAGIONE: 10 presenze, 3 reti, 1 ammonizione

Sau – da evitare: troppe promesse non mantenute. Ormai non crediamo più alla possibilità che arrivi in doppia cifra.
ULTIMA STAGIONE: 34 presenze, 7 reti, 5 ammonizioni