Livorno-Verona 2-3, tabellino e pagelle, Toni sempre alti

Luca Toni, il migliore del Verona
Luca Toni, il migliore del Verona

Il Livorno subisce il secondo ko interno consecutivo, perdendo contro il Verona. Partita ad alto tasso di spettacolarità al “Picco”. Il primo tempo è stato di marca veronese. Gli uomini di Mandorlini hanno dminato per larghi tratti, trovando il vantaggio in modo un po’ fortunoso, ma legittimandolo poi, con altre due reti da manuale del contropiede. Il Livorno ha avuto il torto di aver sbagliato l’approccio alla gara. Squadra troppo molle in una sfida che avrebbe dovuto vincere a tutti i costi per provare a dare una scossa importante alla sua classifica. Nel secondo tempo, di Carlo ha inserito Belfodil, passando al 4-3-3 e, anche grazie alla carica di Paulinho, i toscani sono tornati in gara, siglando due reti in un minuto. L’assalto finale alla ricerca del pareggio si è però rivelato vano e gli uomini di Mandorlini hanno così portato a casa una vittoria che permette loro ancora di cullare ambizioni europee. Il Livorno, invece, si deve interrogare. La squadra, con Di Carlo, dimostra di avere maggior grinta e di poter essere molto pericolosa quando attacca, ma si porta dietro, ancora dei limiti caratteriali che, specie in casa, non le permettono di essere da subito aggressiva, finendo così per subire troppo le iniziative degli avversari. I margini per salvarsi ci sono, ma Di Carlo dovrà lavorare parecchio per dare alla squadra quella continuità di rendimento nell’arco dei novanta minuti, fondamentale per salvarsi.  LE RETI: Verona in vantaggio al 33′ con Jankovic. Il serbo, dal vertice sinistro dell’area di rigore, lascia partire un tiro che rimbalza davanti a Bardi, ingannandolo, e finisce in rete. Al 43′ Toni fugge sulla destra ed effettua un cross a centroarea su cui si avventa Romulo che controlla e segna. Tre minuti dopo il Verona triplica con un ‘azione ancora sulla destra. Questa volta Iturbe effettua un cross rasoterra verso l’area piccola per Toni che non fallisce.  e la rete di Toni. Al 72’ Paulinho, dal limite dell’area, lascia partire un tiro di destro che si insacca nell’angolino basso. Un minuto do poPaulinho fa da sponda per Greco e l’ex romanista lascia partire un tiro di sinistro che si insacca all’incrocio.

TABELLINO E PAGELLE
LIVORNO-VERONA 0-3

LIVORNO: (3-5-2) – Bardi 5.5; Coda 5, Rinaudo 4.5 (61′ Gemiti 5.5), Castellini 4.5 (46′ Belfodil 6); Mbaye 6 (91′ Mosquera SV), Greco 6.5, Emerson 5, Duncan 5, Mesbah 5; Paulinho 7 (IL MIGLIORE), Emeghara 5.5. A disp. Anania, Aldegani, Valentini, Biagianti, Bartolini, Borja. All. Di Carlo 5.5.
VERONA: (4-3-3) – Rafael 6; Cacciatore 5.5, Moras 6, Marques 6.5, Albertazzi 6; Romulo 7 (Donati 83′ SV), Donadel 6, Marquinho 5.5; Iturbe 7 (79′ Sala SV), Toni 7.5 (IL MIGLIORE), Jankovic 7 (84′ Juanito SV). A disp. Nicolas, Borra, Agostini, Pillud, Cirigliano, Martinho, Donsah, Cacia, Rabusic. All. Mandorlini 6.5
Reti: 33′ Jankovic (V), 43′ Romulo (V), 46′ pt Toni (V), 72′ Paulinho (L), 73′ Greco (L)
Ammoniti: Emerson (L), Greco (L), Gemiti (L), Coda (L), Toni (V), Sala (V)