Nona giornata serie A, Juventus-Genoa 2-0, tabellino e pagelle

Carlos Tevez, attaccante della Juventus
Carlos Tevez, migliore in campo della Juventus

La Juventus, dopo due sconfitte consecutive tra campionato e Champions, torna alla vittoria battendo un Genoa troppo rinunciatario. Il risultato sta stretto agli uomini di Conte che hanno sfiorato a più riprese il terzo gol, fermati solo da un grande Perin. Il migliore dei bianconeri è stato ancora una volta Tevez, che ha segnato un gol, sfiorato il raddoppio ed è stato un punto di riferimento importante per i compagni. Nel Genoa, oltre a Perin, non si salva nessuno. Gasperini è venuto a Torino, cercando di prendere un punto e ha rischiato l’imbarcata. Questa vittoria permette alla Juventus di rimanere a -5 dalla Roma, in compagnia del Napoli. LE RETI: Juventus in vantaggio al 23’, quando Vidal trasforma un rigore per fallo di Biondini su Asamoah (il fallo avviene però fuori area…). Al 36’ Asamoah, serve Tevez in area. L’argentino uccella in successione Kucka, Vrsaljko e Portanova e fa secco Perin.

IL TABELLINO
JUVENTUS-GENOA: 2-0

JUVENTUS: (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Isla, Vidal (87’ Padoin), Pirlo, Pogba, Asamoah (72’ De Ceglie); Tevez, Llorente (75’ Giovinco). A DISPOSIZIONE: Storari, Rubinho, Caceres, Ogbonna, Peluso, Motta, Marchisio. All. Conte.
GENOA: (5-3-1-1) – Perin; Vrsaljko, Antonini, Portanova, Manfredini, Marchese; Kucka, Bertolacci (79’ Centurion), Biondini; Antonelli (46’ Fetfatzidis); Gilardino (46’ Konatè). A DISPOSIZIONE: Bizzarri, Donnarumma, Sampirisi, De Maio, Gamberini, Lodi, Cofie, Stoian, Sturaro. All. Gasperini.
Reti: 23’ Vidal, 36’ Tevez.
Ammoniti: Tevez (J), Fetfatzidis (G).

PAGELLE

JUVENTUS
BUFFON SV – Il tabellino della partita alla voce “tiri in porta”, recita: “Juventus 7, Genoa: 0”. Dopo settimane a raccogliere palloni in rete, Buffon si riposa. LA SCHIENA RINGRAZIA.
BARZAGLI 6 – Gli attaccanti del Genoa non si avvicinano neanche all’area, quindi lui dorme tra due guanciali. SONNO RISTORATORE.
BONUCCI 6 – Probabilmente neanche si fa la doccia a partita finita. QUANDO SI GIOCA?
CHIELLINI 6 – Visto che dietro non succede niente, prova a cercare gloria in avanti. ANNOIATO.
ISLA 6.5 – Finalmente una partita di buon livello, come non accadeva da due anni! Martella la fascia destra e si rende spesso pericoloso. RITORNO O CHIMERA?
VIDAL 7 – Trasforma il rigore, coglie una traversa , i continui inserimenti…Può bastare? ARREMBANTE. (PADOIN SV)
PIRLO 7 – Il Genoa lo lascia giocare e lui sfrutta la libertà concessagli. GRAZIE MILLE.
POGBA 6.5 – Meno “cattivo” del solito, il francese si prende un pomeriggio di riposo, ma risulta comunque incisivo. CON AVVERSARI COSI’… (DE CEGLIE SV)
ASAMOAH 6.5 – Arma Tevez in occasione del 2-0 e si dimostra molto propositivo. STANTUFFO.
LLORENTE 6 – Fa molto movimento, ma si perde nel momento di concludere. IMPRECISO. (GIOVINCO SV)
TEVEZ 7.5 (IL MIGLIORE) – Il gol è una summa della sua classe. Esce vincitore da ogni duello. MAGISTER.
ALL. CONTE 7 – Provva di forza, dopo le due sconfitte di fila. La Juve c’è ancora. ROTTA RIPRESA.

GENOA
PERIN 7 (IL MIGLIORE) – Non fosse per lui, finirebbe in un’imbarcata. ONORE SALVO.
VRSALJKO 5 – Questa volta deve starsene rintanato in difesa, senza mai poter mettere il naso fuori. STOPPATO.
ANTONINI 5 – Già è a disagio da centrale, se poi deve vedersela con Tevez…RISULTATO SCRITTO.
PORTANOVA 5 – Tra Tevez e Llorente lo mettono in mezzo e lui non vede mai palla. TORELLO.
MANFREDINI 5 – Tenta di resistere, ma la squadra è troppo bassa e affonda anche lui. SCHIACCIATO.
MARCHESE 5 – Anche lui come Vrsaljko deve rimanersene piantato nella propria area. INCATENATO.
KUCKA 5 – Sbatte il muso contro il centrocampo bianconero. DA CARRARMATO A MONOPATTINO.
BERTOLACCI 5 – Dovrebbe fare le veci di Lodi, ma non ne ha le caratteristiche. SNATURATO. (CENTURION SV)
BIONDINI 5 – Anche lui finisce subito preda dei bianconeri. NELLA RETE,
ANTONELLI 4.5 – Da onesto terzino a trequartista il passo è enorme. Troppo per lui. PRETESE ENORMI. (FETFATZIDIS 5.5 – Prova a fare il pendolo tra centrocampo e attacco, ma non è assecondato. VOGLIA NON CONTAGIOSA.)
GILARDINO 4.5 – Non gli arriva un pallone giocabile che sia uno. EHI, SONO QUI!!! (KONATE’ 4.5 – Un tempo di nulla, come Gilardino. OMOLOGO.)
ALL. GASPERINI 4 – Questo Genoa non può essere il suo. il re del calcio offensivo non può presentare una squadra così rinunciataria. COSE DELL’ALTRO MONDO.