Ottava giornata serie A, Fiorentina-Juventus 4-2, tabellino e pagelle

Giuseppe Rossi, protagonista della vittoria della Fiorentina sulla Juventus
Giuseppe Rossi, mattatore contro la Juventus

La Fiorentina compie un’impresa leggendaria andando a vincere in rimonta contro la Juventus con un quarto d’ora incredibile. I bianconeri sono stati in dominio di gara per 70 minuti, poi, subito il rigore di Rossi, la squadra è franata in maniera clamorosa. E pensare che tutto sembrava mettersi bene per i bianconeri che tra il 36’ e il 41’ del primo tempo, avevano piazzato un tremendo uno-due, sfruttando le ingenuità della difesa viola. Nella ripresa, invece, trascinati da un Rossi stratosferico, la Fiorentina ha dato il via ad una rimonta incredibile, squassando la Juventus. Sconfitta pesantissima quella dei bianconeri, la cui difesa continua a essere irriconoscibile e un bruttissimo segnale in vista della sfida al Real Madrid, mercoledì. La banda Montella torna prepotentemente in corsa per le posizioni nobili con una prova maiuscola. Con un Rossi simile, sognare si può. LE RETI: Juve in vantaggio al 37’ con un calcio di rigore trasformato da Tevez per atterramento dello stesso argentino da parte di Gonzalo Rodriguez. Il raddoppio arriva con Pogba al 41’. Il francese, servito da un rinvio sbilenco di Cuadrado in area, batte Neto. Al 65’ tocca a Rossi trasformare un rigore concesso per atterramento di Mati Fernandez da parte di Asamoah. Al 76’ tiro da fuori area Rossi e papera di Buffon. Al 78’ Joaquinh, lasciato solo in area, batte ancora il portiere juventino in uscita. Tre minuti dopo, fuga di Cuadrado in contropiede. Il colombiano serve Rossi per la sua personale tripletta.

ILTABELLINO
FIORENTINA-JUVENTUS: 4-2
FIORENTINA: (3-5-1-1) – Neto; Roncaglia, Gon.Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani (56’ Joaquin), Pizarro, Ambrosini (23’ Mati Fernandez), Pasqual; Borja Valero; Rossi (85’ Matos). A DISPOSIZIONE: Munua, Compper, Tomovic, Vecino, Bakic, Alonso, Wolski, Vargas, Yakovenko. All. Montella.
JUVENTUS: (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Padoin (83’ Motta), Marchisio (77’ Vidal), Pirlo, Pogba, Asamoah (79’ Giovinco); Tevez, Llorente. A DISPOSIZIONE: Storari, Rubinho, Caceres, Ogbonna, De Ceglie, Peluso, Bouy, Isla. All. Conte
Reti: 37’ rig Tevez (J), 41’ Pogba (J), 65’ rig, 76, 81’ Rossi (F), 78’ Joaquin (F)
Ammoniti: Aquilani (F), Cuadrado (F), Savic (F), Tevez (J), Barzagli (J), Asamoah (J), Pirlo (J), Motta (J), Bonucci (J)

PAGELLE
FIORENTINA
NETO 6.5  – Il brasiliano gioca una buona partita, evitando che la baracca crolli dopo il tremendo uno-due bianconero. SALDATORE.
RONCAGLIA 5 –  Gli juventini gli sfuggono da tutte le parti. MALEDETTE ANGUILLE.
GONZALO RODRIGUEZ 5 – La favolosa rimonta viola non cancella Ingenuità colossale sul rigore.   TRADITORE.
SAVIC 6.5 – Il meno peggio dietro. E’ colui che tiene in piedi la baracca. GRINTOSO.
CUADRADO 6 –  L’assist per il terzo gol di Rossi riscatta una prova incolore, iniziata con l’erroraccio che permette a Pogba di segnare lo 0-2 e continuata con una prestazione sotto tono. SALVATO SUL FILO DI LANA.
AQUILANI 5 – Ancora una volta insufficiente. Alla Fiorentina mancano da pazzi le sue incursioni e i suoi passaggi illuminanti. SENZA PERSONALITA’. (JOAQUIN 7 – Sigla il gol del sorpasso mandando in visibilio il pubblico viola, ma non solo. Dimostra di avere un altro passo rispetto ad Aquilani. SCONQUASSATOREJ
PIZARRO 6 – Gioca a ritmi bassi, ma c’è nell’assalto finale. RISVEGLIO ALLA FINE.
AMBROSINI 6 – Gioca una ventina di minuti su buoni ritmi, poi esce per infortunio. ACCIACCATO (MATI FERNANDEZ 6.5 – Si procura il rigore che dà il via alla clamorosa rimonta. INNESCO.)
PASQUAL 6.5 – Corre molto sulla fascia fungendo da supporto alla manovra offensiva. INSTANCABILE.
BORJA VALERO 6 – Molto sotto tono per i suoi standard. A RIFIATARE.
ROSSI 9 (IL MIGLIORE) – Si sbatte da solo contro i difensori della Juve e mette a segno una tripletta da sogno contro la squadra più odiata dai viola. STATUA IN ARRIVO.  (MATOS SV)
ALL. MONTELLA 7 – Bravo a non far sbracare i suoi, azzecca gli ingressi di Mati Fernandez e Joaquin e firma un’impresa epica. NELLA LEGGENDA VIOLA.

JUVENTUS
BUFFON 5 – Malissimo sul tiro di Rossi che dà il pari alla Fiorentina e fa scattare l’incredibile disfatta. FRANATO.
BARZAGLI 6 – L’unico incolpevole in quegli attimi di follia.LUCIDO.
BONUCCI 4 – Errore di posizione sul 3-2, si fa sorprendere come tutta la Juve sul contropiede del 4-2. BLACK OUT.
CHIELLINI 4 – Pure lui, come Bonucci, commette errori macroscopici sugli ultimi due gol che costano caro. COPARTECIPANTE AL DISASTRO.
PADOIN 5 – Troppi cross fuori posizione. Non basta correre sulla fascia se poi non sai che fartene del pallone. INUTILE. (MOTTA SV).
MARCHISIO 5 – L’errore commesso a tu per tu con Neto è grossolano. IMPERDONABILE. (VIDAL SV).
PIRLO 5 –Non sfrutta la libertà che la Fiorentina gli concede. SOSIA SCARSO.
POGBA 6.5 – Segna il gol che sembra dare la sicurezza ai bianconeri e fa un gran lavoro a centrocampo. GARANZIA.
ASAMOAH 5 – Causa il rigore dell’1-2 e da lì la Juve crolla. ANTECAMERA DELLA DISFATTA. (GIOVINCO SV)
TEVEZ 6.5 (IL MIGLIORE) – Si procura e trasforma il rigore del vantaggio. Poi fa il solito movimento di raccordo tra centrocampo e attacco. APRISCATOLE.
LLORENTE 5 – Lui deve essere servito con i cross, ma se i cross non arrivano… NELLA SQUADRA SBAGLIATA.
ALL. CONTE 5 – Ok, la Juve prima del folle quarto d’ora era in dominio totale della partita. Però lui sbaglia i cambi. Ripesca Motta (!!!), e ritarda gli ingressi di Vidal e Giovinco. SCOPPOLA STORICA.