Prima giornata serie A, Fiorentina-Catania 2-1, tabellino e pagelle

Cuadrado
Cuadrado, migliore in campo tra i vila contro il Catania

Primi tre punti in campionato per la Fiorentina che ha la meglio sul Catania grazie alle reti di Rossi e Pizarro. Succede tutto nel primo tempo dove Cuadrado è gran protagonista. Grande protagonista della sfida è Cuadrado che propizia entrambi i gol ed è un pericolo costante per la retroguardia siciliana. Nel Catania bene Barrientos e Leto, Male Tachtsidis, disastroso Monzòn che è uscito dopo 45 minuti orribili. Reti: Al 14’ Aquilani ruba palla a Monzòn e serve Cuadrado che libera Rossi. Pepito controlla e piazza la palla in rete. Al 22’ una combinazione Leto-Castro-Barrientos permette a quest’ultimo di battere Neto. La Fiorentina torna in vantaggio al 28’ quando Cuadrado si beve Monzòn e la mette in mezzo: il passaggio viene intercettato dalla difesa catanese che prova a spazzare, ma Pizarro intercetta, controlla, entra in area e lascia partire un bolide che si insacca all’incrocio. Ultima nota per Gomez che, nel primo tempo, a porta vuota, coglie un palo clamoroso. IL tedesco non è ancora lui. Urge un gol per sbloccarlo.

TABELLINO

FIORENTIN-CATANIA  2-1
FIORENTINA (3-5-2) – Neto; Savic, G.Rodriguez, Compper; Cuadrado, Aquilani (83’ Mati Fernandez), Pizarro, Borja Valero, Pasqual (75’ Alonso) ; Gomez, Rossi (66’ Ilicic). A DISPOSIZIONE:Munua, Lupatelli, Roncaglia, Tomovic, Bakic, Vecino, Yakovenko, Joaquin, Wolski. All. Montella.

CATANIA (4-2-3-1) – Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Monzòn (46’ Rolin); Izco, Tachtsidis (80’ Biagianti); Barrientos, Castro, Leto (80’ Maxi Lopez); Bergessio. A DISPOSIZIONE:Frison, Ficara, Legrottaglie, Gyomber, Cabalceta, Barisic, Doukara. All.Maran.

Marcatori: 14’ Rossi (C), 22’ Barrientos (C), 28’ Pizarro (F)
Ammoniti: Andujar (C), Alvarez (C), Barrientos (C), Spolli (C), Gomez (F) Pizarro (F)

PAGELLE

FIORENTINA
NETO 6 – Non combina disastri questa volta, ma che i compagni non si fidino di lui si vede in ogni azione in cui i difensori giocano la palla. DELEGITTIMATO.
SAVIC 6.5 – Buona partita. Rispetto allo scorso anno pare cresciuto in personalità. STRADA GIUSTA.
G.RODRIGUEZ 6.5 – Vince il duello con Bergessio, dimostrandosi ancora una volta fondamentale per la Fiorentina. COLONNELLO.
COMPPER 5.5 – Leto gli crea non pochi grattacapi. Il tedesco soffre parecchio e va in affanno, anche se, alla fine, se la cava in qualche modo. GRAZIATO.
CUADRADO 7.5 (IL MIGLIORE) – Una furia. Nel primo tempo si beve ripetutamente Monzòn arrivando sul fondo e mettendo dentro palloni invitanti. Alvarez gli crea più grattacapi nella ripresa, ma il colombiano i danni alla difesa rossazzurra già li ha fatti. GIGANTECO.
AQUILANI 6.5 – Il primo gol nasce da un suo recupero su Monzòn. Non molto appariscente, ma efficace. ILLUMINANTE. (83’ MATI FERNANDEZ SV)
PIZARRO 6 – La media è tra il 7 per il gol e il 5 per gli errori in fase d’appoggio, specie nel primo tempo. LUCI E OMBRE.
BORJA VALERO 6.5 – Solita regia illuminata. Tutti i giocatori viola si appoggiano su di lui che è in ogni zona del campo. STANZA DEGLI SPECCHI.
PASQUAL 6 – Meno intraprendente del solito, si limita a presidiare la sua fascia senza patemi. STRANAMENTE TRANQUILLO. (75’ ALONSO SV)
ROSSI 7 – Torna al gol e già questa è una bella notizia, però non si limita a questo. Serve a Gomez l’assist che il tedesco spreca sciaguratamente e mette in continua apprensione la difesa etnea. BENTORNATO. (66’ ILICIC 6 – Entra quando la Fiorentina si è un po’ rilassata. Cerca comunque qualche giocata interessante. VOLENTEROSO.)
GOMEZ 4.5 – Molto movimento, buone sponde, ma il gol che si mangia nel primo tempo è da dilettanti, non da un giocatore del suo calibro. NEO CALLONI.
ALL.MONTELLA 7 – La Fiorentina continua a soffrire dietro, ma il gioco che produce è sempre spettacolare e, ora, anche molto più produttivo. ARCHITETTO DELLA PANCHINA.

CATANIA
ANDUJAR 5.5 – Spesso insicuro compie alcune uscite a vuoto e interventi tutt’altro che ortodossi. TREMOLANTE.
ALVAREZ 6.5 – A destra fa il suo. Nella ripresa va a sinistra e se la cava con Cuadrado. AFFIDABILE.
BELLUSCI 5 – Troppi errori in fase difensiva e di impostazione. INSICURO.
SPOLLI 5 – Rossi lo fa ammattire e questo lo rende nervoso. Riesce pian piano a riprendersi, ma non ha la sicurezza dei tempi belli. IRRICONOSCIBILE:
MONZON 4 – Serata da incubo. Perde la palla che dà il là all’azione dell’ 1-0 e viene sistematicamente saltato da Cuadrado. Esce dopo 45 minuti senza averci capito nulla. DEBUTTO DISASTROSO.(46’ ROLIN 6 – Entra e viene piazzato a destra, dove Pasqual lo lascia tranquillo. Lui si adegua e non corre rischi. FURBO.)
IZCO 6 – Recupera molti palloni, ma non sa mai cosa farne. RIPETIZIONI TATTICHE CERCASI.
TACHTSIDIS 5 – Lento e senza personalità. Il confronto con Lodi è impietoso. PIANTO GRECO.
BARRIENTOS 6.5 (IL MIGLIORE) – Segna il gol del momentaneo pareggio e cerca di creare grattacapi alla difesa viola con il suo movimento. FOLLETTO.
CASTRO 5.5 – L’assist per Barrientos e stop. Troppe pause. INTERMITTENTE.
LETO 6.5 – Le idee migliori del Catania nel primo tempo nascono dalle sue giocate. Cala nella ripresa perché non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. Ennesima scoperta argentina del Catania. FUTURO DA BIG. (80’ MAXI LOPEZ SV)
BERGESSIO 5 – Si batte molto, ma non è produttivo come al solito, anzi, spesso gira a vuoto. FARRAGINOSO.
ALL.MARAN 5 –Tradito dai nuovi acquisti Monzòn e Tachtsidis. Il Catania comunque gioca bene e farà strada. IDI DI AGOSTO.