Prima giornata serie A, Sampdoria-Juventus 0-1, tabellino e pagelle

Carlos Tevez
Carlos Tevez, suo il gol partita

La Juventus batte 1-0 a Genova, la Sampdoria nella prima giornata di serie A e dà un ulteriore prova di forza. L’anno scorso, infatti, i blucerchiati erano stati l’unica squadra a non essere sconfitta dalla Juventus che, anzi, aveva rimediato 0 punti nei due scontri. Decide la gara Carlos Tevez che mette dentro a porta vuota un pallone servitogli su un piatto d’argento da Pogba. Per i bianconeri una bella iniezione di fiducia in vista del re-match contro la Lazio. La Sampdoria è ancora un cantiere aperto.

IL TABELLINO

SAMPDORIA-JUVENTUS: 0-1
Sampdoria: (3-5-2) – Da Costa; Gastaldello (73’ Mustafi), Palombo, Costa; De Silvestri, Eramo (72’Soriano), Krsticic, Obiang, Berardi, (83’Castellini); Eder, Gabbiadini. All. Rossi A disposizione: Tozzo, Fornasier, Salamon, Gentsoglou, Gavazzi, M.Rodriguez, Pozzi, Sansone G., Wszolek.
Juventus: (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Vucinic (90’ Giovinco), Tevez (90’ Llorente). All. Conte A disposizione: Storari, Caceres, De Ceglie, Ogbonna, Peluso, Marrone, Padoin, Quagliarella, Matri, Isla.
Marcatori: 58’ Tevez
Ammoniti: Eramo (S), Gastaldello (S), Lichtsteiner (J), Vidal (J), Vucinic (J)
Espulso: Castellini (S)

LE PAGELLE

SAMPDORIA
DA COSTA 6 – Sul gol non può nulla, per il resto se la cava. ESAME SUPERATO.
GASTALDELLO 5.5 – Fino al gol se l’era cavata bene. La rete della Juventus nasce però su una sua lettura sbagliata dell’azione. PROVA MACCHIATA.
PALOMBO 5.5 – Se la cava nel ruolo di difensore, ma si vede che non è il suo ruolo naturale perché commette alcune leggerezze. APPRENDISTATO NON FINITO.
COSTA 6 – Il migliore della retroguardia riesce a sbrogliare qualche situazione complicata. TAPPABUCHI.
DE SILVESTRI 6 – Per spingere, spinge, ma arrivato il momento del cross o del passaggio sbaglia tutto. IMPRECISO.
ERAMO 5 – I tifosi della Samp avranno senza dubbio confrontato la sua prova e quella di Poli di un’oretta prima e saranno stati presi dallo sconforto. BOCCIATO. (Dal 72’ Soriano 5 – Fallisce l’opportunità che gli dà Rossi. OCCASIONE SPRECATA)
KRSTICIC 5.5 – Ha talento, ma è troppo discontinuo. Rossi dovrà lavorarci ancoras parecchio. INTERMITTENTE.
OBIANG 6.5 – (IL MIGLIORE) – Corre per tutti i compagni, si batte e cerca di dare una mano in avanti. PROGETTO DI CAMPIONE.
BERARDI 5 – Schierato a sorpresa da Rossi non ne ripaga la fiducia. LIchtsteiner a destra fa quello che vuole. ASFALTATO. (Dal 83’ CASTELLINI 5 – La sua gara dura 7 minuti, poi si fa cacciare. INNESTO DANNOSO.)
EDER 5 – Solita corsa, solite giocate di classe, solite pecche in fase conclusiva. BELLO, MA INUTILE.
GABBIADINI 5 – Voleva fare bella figura contro la squadra che ne detiene ancora metà cartellino, ma non è serata. DELUDENTE.
All. ROSSI 5.5 – Prova a imbrigliare la Juventus, ma gli va male perché viene punito dalla maggior qualità dei singoli dei bianconeri. SFORTUNATO.

JUVENTUS
BUFFON 6 – Serata abbastanza tranquilla. RILASSATO.
BARZAGLI 6.5 – Solita prestazione di sostanza: dalle sue parti non si passa. Una garanzia per la Juventus. FORTINO.
BONUCCI 6.5 – Attento in fase difensiva, bravo ad impostare. DOVE ERAVAMO RIMASTI?
CHIELLINI 6.5 – Ci mette il fisico per dipanare situazioni che potrebbero diventare pericolose. GORILLA.
LICHTSTEINER 6.5 – Questa volta non segna il primo gol della Juventus in campionato, ma sulla destra continua a macinare chilometri. INSTANCABILE.
VIDAL 7 – Leader della squadra, recupera, imposta e si propone. TUTTOLOGO.
PIRLO 5.5 – Non ancora al massimo, può fare molto di più. SCARSA ISPIRAZIONE.
POGBA 7 – Ormai non si può più lasciarlo in panchina. Giocatore di livello mondiale, porge a Tevez una palla che deve essere solo accompagnata in rete. La Juventus ha trovato una miniera d’oro. IMPRESCINDIBILE.
ASAMOAH 6 – Il fatto che giochi ala ne limita le qualità, però lui, se la cava lo stesso. SACRIFICATO.
TEVEZ 7 (IL MIGLIORE) – Due partite ufficiali, due gol. Che volete di più? E non è ancora al massimo. E’ proprio il giocatore che alla Juventus mancava. COLLEZIONISTA DI SCALPI. (Dal 90’ Llorente SV)
VUCINIC 5.5 – Si sacrifica molto per la squadra e questo gli fa perdere incisività sotto porta. IMPRECISO. (Dal 90’ Giovinco SV)
All. CONTE 7 – Imposta bene la sfida e viene premiato da Tevez. PROVA DI FORZA.