Quarta giornata di serie A, Sassuolo-Inter 0-7, tabellino e pagelle

Ricky Alvarez, giocatore dell’Inter
Ricky Alvarez, il migliore contro il Sassuolo

L’Inter è stata invitata dal Sassuolo ad una gara con la sua rappresentativa mista scapoli/ammogliati.  Non si può infatti credere che la squadra che indossava i colori ufficiali del club emiliano fossero giocatori di serie A. Il divario tra le due squadre è stato impressionante, al punto che i giocatori in neroverde avrebbero perso con uno scarto di due o più gol contro una qualsiasi squadra professionistica del nostro campionato. L’Inter è andata subito in vantaggio e ha avuto il controllo assoluto del match senza sforzi. Ogni volta che Cambiasso e compagni prendevano palla, c’era il rischio che segnassero. Non deve quindi meravigliare il fatto che, un goleador del calibro di Milito, di ritorno dopo oltre 7 mesi dall’infortunio, abbia subito segnato una doppietta. Al di là del fatto che le ultime due reti siano state viziate da fuorigioco, rimane l’immagine di una superiorità troppo schiacciante da parte dei nerazzurri e una pochezza imbarazzante per il Sassuolo. LE RETI: Inter in vantaggio al 7’: Nagatomo sulla sinistra arriva sul fondo e mette un cross rasoterra che Palacio, a porta vuota, tramuta in gol. Secondo gol interista al 23’: Alvarez per Palacio che tira e trova la respinta di Pomini, ma Taider è il più lesto di tutti nell’avventarsi sul pallone e e segnare. La terza rete arriva su autogol di Pucino che si addormenta su un cross senza pretese dei nerazzurri e su pressione di Taider, manda in rete di testa nella porta sbagliata. Quarta rete interista al 52’ con Alvarez che raccoglie un’altra corta respinta di Pomini su tiro di Palacio. La quinta rete è opera di Milito al 64’. Il Principe, servito da un cross basso di Alvarez, non fallisce. Al 74’ è il turno di Cambiasso che, servito da Milito, lascia partire un tiro a giro dal limite che fulmina ancora Pomini. Il Principe chiude i conti all’83’  su assist di Guarin.

IL TABELLINO
SASSUOLO-INTER 0-7

SASSUOLO (4-3-3) – Pomini; Gazzola ( 14’ Pucino), Rossini (57’ Bianco), Acerbi, Ziegler; Chibsah (37’ Zaza), Magnanelli, Kurtic; Schelotto, Floro Flores, Missiroli. A DISPOSIZIONE: Pegolo, Rosati, Longhi, Antei, Marzorati, Alexe, Laribi, Masucci, Farias. All. Di Francesco
INTER (3-5-1-1) – Handanovic; Campagnaro, Juan Jesus; Jonathan (66’ Wallace), Guarin, Cambiasso, Taider (55’ Kovacic), Nagatomo; Alvarez; Palacio (53’ Milito). A DISPOSIZIONE: Castellazzi, Andreolli, Samuel, Rolando, Olsen, Kuzmanovic, Pereira, Belfodil, Icardi. All. Mazzarri

Reti: 7’ Palacio, 23’ Taider, 31 Aut Pucino, 52’ Alvarez, 64’ e 83’ Milito, 74’ Cambiasso
Ammoniti: Missiroli (S), Bianco (S), Magnanelli (S), Taider (I)

LE PAGELLE

SASSUOLO
POMINI 4 – Sette gol beccati. Certo, la difesa è quella che è, ma lui non compie un intervento che sia uno. PORTIERE PER SBAGLIO.
GAZZOLA SV (PUCINO 3.5 – Non si contano gli errori fatti in questa giornata, autogol incluso. INADEGUATO.)
ROSSINI 3.5 – Commette un catalogo completo di errori da non fare mai in difesa. ENCICLOPEDIA DELLO SBAGLIO. (BIANCO 3.5 – Entra e fa segnare una doppietta a Milito. GENEROSO)
ACERBI 3.5 – Il primo ad apparecchiare il succulento menù all’Inter. CAPO CAMERIERE:
ZIEGLER 3.5 – Dà una notevole mano ai nerazzurri per poter vincere facilmente. INTERISTA DENTRO.
CHIBSAH 4 – Trentacinque minuti di nulla. DISSOLTO. (ZAZA 4 – Entra per Chibsa e lo sostituisce in tutto e per tutto. COPIONE.)
MAGNANELLI 4.5 – Prova a battersi, ma i limiti sono quelli che sono. CAPITANO TRISTE.
KURTIC 4 – Il centrocampo nerazzurro lo frantuma senza complimenti. IN MILLE PEZZI.
MISSIROLI 4 – Dovrebbe essere il suggeritore, ma perde subito il copione e non lo ritrova più. SMEMORATO
SCHELOTTO 4.5 – Ha voglia di spaccare il mondo, ma la squadra non lo asseconda. VENDETTA RIMANDATA.
FLORO FLORES 5 (IL MIGLIORE) – L’unico a cercare di impensierire nel primo tempo Handanovic con un paio di conclusioni. TENTATIVI A VUOTO.
ZAZA 4 – Non becca palla. INATTIVO.
ALL. DI FRANCESCO 3 – Presenta un Sassuolo sconclusionato, molle e suicida e va incontro ad una figuraccia. AMATORE.

INTER
HANDANOVIC SV – IL Sassuolo tenta qualche tiro velleitario. Lui, tra una portata e l’altra del pranzo che si è portato da casa, vigila. A BANCHETTO.
CAMPAGNARO 6.5 – Gli attaccanti del Sassuolo non fanno neanche il solletico. IN SMOKING.
RANOCCHIA 6.5 –  Gioca in scioltezza. PURO RELAX.
JUAN JESUS 6.5 – Fa un figurone senza sudare. PREMIO ALLA PRESENZA.
JONATHAN 6.5 – Spinta costante a destra dove non trova avversari. CAMPO LIBERO. (WALLACE 6 – Entra per far rifiatare Jonthan. PARTITA SOFT.)
GUARIN 7 – Un assist e un dominio imbarazzante a centrocampo. GIGANTE.
CAMBIASSO  7.5 – Gol da urlo, ma anche tanti palloni recuperati. MULTIUSO.
TAIDER 7.5 – Un gol e mezzo e tanta qualità in mezzo al campo. ECCELLENTE. (KOVACIC 6 – Vista la qualità dell’avversario, poteva fare meglio, anche visto ciò che ha combinato Taider, ormai in corsia di sorpasso. OCCASIONE PERSA.)
NAGATOMO 7.5 – Apre la goleada con l’assist per Palacio, e poi non si ferma più. INNESCO.   
ALVAREZ 8 (IL MIGLIORE) – Tutto come previsto. Frantuma il Sassuolo in un amen. ATTILA.
PALACIO 7 – Apre la strada alla goleada e propizia il secondo gol. ET VOILA’. (MILITO 7.5 – Rientra in campo dopo 7 mesi e 8 giorni con una doppietta e un assist. PRINCIPE 2.0)
MAZZARRI 7 – Al di là  della pochezza del Sassuolo, la squadra gioca a memoria e mostra personalità. PROFESSORE EMERITO.