Quarta giornata serie A, Milan-Napoli 1-2, tabellino e pagelle

Gonzalo Higuain, attaccante del Napoli
Gonzalo Higuain, migliore in campo contro il Milan

Prova di forza del Napoli, che espugna il campo del Milan dopo 27 anni con una gara di alto livello. Gli azzurri hanno dominato a inizio gara, segnando con Britos e fallendo altre occasioni, poi hanno sofferto il ritorno dei rossoneri, ma Reina è stato strepitoso in più di un’occasione. Nel secondo tempo, Higuaìn ha raddoppiato e Reina ha interrotto a 21 la serie consecutiva di rigori segnati da Balotelli. Lo stesso attaccante rossonero ha colto anche una traversa, ha finalmente segnato nel recupero e si è fatto espellere a gara finita. Il Napoli ha comunque meritato per la maggior qualità di gioco espressa. Il Milan, invece, continua ad avere una difesa imbarazzante e ora perderà anche Balotelli per squalifica. Il futuro per Allegri è veramente nero. LE RETI: Napoli in vantaggio al 6’, con Britos che schiaccia di testa da due passi, raccogliendo una sponda di Albiòl dopo un calcio di punizione. Il raddoppio del Napoli avviene al 54’ con Higua’n che raccoglie una rimessa laterale, si libera di De Jong e infila dal limite Abbiati, non impeccabile nella circostanza. Al 91’ Balotelli, con un destro a giro dal limite fissa il punteggio sull’1-2.

IL TABELLINO
MILAN-NAPOLI 1.-2

MILAN (4-3-1-2) – Abbiati; Abate (78’ Nocerino), Zapata, Mexes, Emanuelson; Poli (73’ Niang), De Jong, Muntari; Birsa (56’ Robinho); Balotelli, Matri. A DISPOSIZIONE: Amelia, Coppola, Vergara, Costant, Cristante, Zaccardo. All. Allegri
NAPOLI (4-2-3-1) – Reina; Mesto, Albiol, Britos, Zuniga; Behrami, Dzemaili; Callejòn, Hamsik (64’ Pandev), Insigne (84’ Inler); Higuaìn (78’ Mertens). A DISPOSIZIONE: Rafael, Colombo, Cannavaro, Armero, Maggio, Fernandes, Zapata. All. Benitez

Reti: 6’ Britos (N), 54’ Higuaìn (N), 91’ Balotelli (M)
Ammoniti:  Poli (M), De Jong (M), Britos (N)
Espulso: Balotelli (M)

PAGELLE

MILAN
ABBIATI 5 – Sul tiro di Higuaìn poteva fare di più. E’ da lì che si capisce che per il Milan non è serata. MANIFESTO DELL’IMPOTENZA.
ABATE 5 – Per spingere, spinge, ma la fase difensiva è il solito pianto. Colpevole sul primo gol. ABBATTUTTO. (NOCERINO SV)
ZAPATA 4.5 – Difesa su palla inattiva pietosa. Come se non bastasse a inizio partita perde due-tre palloni che solo per imprecisione del Napoli non si tramutano in gol. DEPRIMENTE.
MEXES 4.5 – Con Zapata forma una coppia di difensori da Sassuolo non certo da Milan. Veramente ridicola la sua capacità di posizionamento. OBBROBRIO.
EMANUELSON 4.5 – Ennesima prova scadente dell’olandese, l’unico jolly che fa male ovunque lo posizioni. FALSO COLTELLINO SVIZZERO.
POLI 6.5 – Uno dei pochi a salvarsi. Ci mette gamba e rabbia e prova a tirare fuori i suoi da una situazione difficile, inutilmente. LEADER POTENZIALE. (NIANG 5 – Solita inutilità totale. CAMBIO BUTTATO).
DE JONG 7 (IL MIGLIORE) – Recupera un’infinità di palloni e annulla Hamsik. Non ci fosse  stato lui, il Milan sarebbe andato incontro ad una disfatta. DA COLONARE.
MUNTARI 5 – Tutto come previsto. Prestazione scadente tipica delle sue. Manca, però l’ammonizione. PREVEDIBILE.
BIRSA 6 – Certo, non è il trequartista dei sogni, però il suo lo fa. Da lui non ci si possono attendere tocchi di alta classe, ma, nella pochezza generale rossonera, è uno dei più positivi. DIGNITOSO. (ROBINHO 5 – Se perfino Birsa lo supera nelle gerarchie di Allegri un motivo ci sarà. EI FU.)
MATRI 4.5 – Mai uno spunto o un tiro. Certo, Balotelli accentra su di sé tutta la manovra, ma lui non fa nulla per farsi notare. SOFFOCATO.
BALOTELLI 5 – Media tra 7 il  della volontà e il 3 per l’ennesima cavolata combinata che costerà cara al Milan. Sbagliare un rigore ci può stare, ma farsi buttare fuori a partita finita è da stupidi e annulla pure la traversa e il gol segnato alla fine. Ormai è chiaro: rimarrà nel limbo degli incompiuti. IRRECUPERABILE.
ALLEGRI 5 – Ennesima falsa partenza e fase difensiva risibile. E’ vero che ha una valanga d’infortunati, ma che il Milan ogni anno parta ad handicap non è tollerabile e, soprattutto, una squadra come il Milan non può subire due gol a gara. AMANTE DEGLI ERRORI.

NAPOLI
REINA 7.5 – Ferma Balotelli dopo 21 centri consecutivi dal dischetto e para tutto quello che può. FORT NAPOLI.
MESTO 6 – Poco arrembante, ma molto concreto, si limita a controllare la sua zona di competenza senza crearsi problemi. SAGGIO.
ALBIOL 6 – Media tra il 7 per l’assist del primo gol e il 5 per il rigore ingenuamente causato su Balotelli. IL BENE E IL MALE.
BRITOS 7 – Il gol sblocca risultato e tanta sostanza. Spazza via tutto ciò che gli si presenta a tiro. GALVANIZZATO.
ZUNIGA 6 – Rischia un rigore su Poli e spinge meno del solito, però, nel complesso regge. ORDINATO.
BEHRAMI 7 – Corre per tre, sradica palloni e ferma tutto ciò che passa nel suo raggio d’azione. INVALICABILE.
DZEMAILI 6.5 – Come “volante” non può spingersi in avanti a cercare gloria come con Mazzarri. Riesce comunque a rendersi utile aiutando Behrami a frenare gli attacchi rossoneri. LAVORO OSCURO.
CALLEJON 6.5 – Si ferma a tre la serie di partite consecutive in gol dello spagnolo che comunque a destra martella incessantemente, mettendo in apprensione la retroguardia rossonera. RAGGIO LASER.
HAMSIK 6 – Sbatte contro De Jong e allora, rinuncia ai soliti inserimenti per aiutare la squadra. NOTTE DA GREGARIO. (PANDEV 5.5 – Si mangia un gol fatto. PIEDI QUADRATI.)
INSIGNE 5.5 – La sua notte magica l’ha vissuta mercoledì. Come avevamo detto, è ancora troppo discontinuo. INTERMITTENTE. (INLER SV)
HIGUAIN 7.5 (IL MIGLIORE) – Non solo il gol. Corre per tutto il campo come un ossesso, aiuta i compagni, imposta e  si propone per il tiro. INESAURIBILE. (MERTENS SV)
BENITEZ 7.5 – Altra prova di maturità superata dal suo Napoli. La squadra gioca un calcio bellissimo e produttivo e il merito è tutto suo. A TUTTA VELOCITA’.