Quinta giornata serie A, Bologna-Milan 3-3, tabellino e pageller

Diego Laxalt, migliore in campo del Bologna
Laxalt, centrocampista uruguayano del Bologna

Il Milan pareggia con il Bologna in una partita palpitante dal primo all’ultimo minuto. I rossoneri sono andati per primi in vantaggio, hanno subito la rimonta del Bologna fino al 3-1 e poi, nel finale, hanno segnato le due reti che hanno permesso di pareggiare. Tra il primo e il secondo gol il Milan ha dato il là ad una “sagra degli errori” sia in fase offensiva che difensiva, da far rabbrividire anche chi gioca nei campetti dell’oratorio. Il Bologna coglie anche una traversa con Diamanti al 93’ e recrimina per due punti buttati. Per il Milan numeri impietosi: 5 punti in 5 partite, 10 gol subiti, -10 dal primo posto e – 8 dalla Zona Champions. Con queste premesse, è difficile immaginare anche un piazzamento in Europa League. LE RETI: Milan in vantaggio all’12’. Robinho spostato a sinistra, vede l’inserimento di Poli dalla parte opposta e lo serve con uno splendido passaggio. Poli entra in area e batte Curci con un diagonale. Al 33’, su rinvio di Curci , sponda area di Cristalldo e tocco di Diamanti per Laxalt che approfitta del mal posizionamento della difesa del Milan per involarsi in area e battere Abbiati. Al 52’ arriva il raqddoppio del Bologna: Christodoulopoulos ubriaca Nocerino a destra e crossa. Laxalt salta più in alto di Abate e insacca. Al 61’ cross di Diamanti, Cristaldo, in tuffo, segna di testa il suo primo gol in serie A. All’88’ 89’ tacco di Matri per Muntari. Il ghanese tira, la palla sbatte contro i difensori del Bologna e arriva a Robinho che insacca. Al 91’ il Milan fa 3-3: colpo di testa di Robinho, respinge Curci, Sorensen “serve” Abate che fa 3-3.TABELLINO
BOLOGNA-MILAN 3-3

BOLOGNA (4-2-3-1) – Curci; Garics, Antonsson, Mantovani, Morleo; Perez (85′ Khrin), Pazienza (65′ Della Rocca); Christodoulopoulos, (78′ Sorensen), Diamanti, Laxalt; Cristaldo. A DISPOSIZIONE: Stojanovic, Agliardi, Radakovic, Crespo, Cech, Yaisien, Acquafresca, Moscardelli, Gimenez. All. Pioli.
MILAN (4-3-2-1) – Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Coastant; Poli (90′ Emanuelson), De Jong, Nocerino (74′ Muntari); Birsa (64′ Niang), Robinho; Matri. A DISPOSIZIONE: Amelia, Gabriel, Iotti, Zaccardo, Piccinocchi, Cristante. ALl. Allegri

Reti: 12′ Poli (M), 33′ e 52′ Laxalt (B), 63′ Criastaldo (B), 89′ Robinho (M), 91′ Abate (M)
Ammoniti:  Pazienza (B), Christodoulopoulos (B), Mantovani (B), Diamanti (B), Niang (M), De Jong (M)

PAGELLE

BOLOGNA
CURCI 6.5 – Per una volta che lui non commette errori, ci pensano i compagni di reparto a metterlo nei guai. “E’ UN’INGIUSTIZIA PERO’!”
GARICS 6.5 – Propositivo in avanti, attento dietro.Del resto se il tuo avversario è Costant… RE PER UNA NOTTE.
ANTONSSON 6 – Controlla il fantasma di Matri senza grosse difficoltà. L’unica volta che il milanista gli sfugge, sbaglia tutto. GHOSTBUSTER.
MANTOVANI 5.5 – Colpevole sul gol di Poli, migliora con il passare dei minuti. Non tanto, però, da guadagnarsi la sufficienza. DURA RIMEDIARE.
MORLEO 6.5 – Abate sbaglia di tutto e di più, così lui finisce per fare un figurone pur senza spingere sull’acceleratore. BRILLANTE NELL’OSCURITA’ ALTRUI.
PEREZ 6 – Nonostante il palese deficit fisico, se la cava con l’esperienza, facendo attenzione a non strafare. VECCHIUO SAGGIO. (KHRIN SV)
PAZIENZA 6 – Si limita a far legna dietro, aiutato dalla bassa qualità della mediana rossonera. BOSCAIOLO. (DELLA ROCCA 6 – Fa giocate semplici, di pura elementarità. INCIDENZA ZERO.)
LAXALT 7.5 (IL MIGLIORE) – Con le treccine sembra Gullit, invece è l’uruguayano in p0restito dall’Inter che schianta i rossoneri e rischia di regalare la prima vittoria al Bologna. URUGUAYANO IN SALSA ORANGE.
CHRISTODOULOPULOS 7 – Ritrova un posto da titolare dopo quattro partite ed è tra i protagonisti assdoluti del match. Suo l’assist per il 2-1 di Laxalt. FURIA GRECA. (SORENSEN 5 – Entra sul 3-1 ed è complice sui due gol del Milan. INFILTRATO ROSSONERO.)
DIAMANTI 7 – L’assist con cui manda in gol Cristaldo è una magia. Entra anche nell’azione dell’1-1 e prende una traversa con un tiro delizioso all’ultimo  minuto. Volete altro? MAGIC.
CRISTALDO 7 – Gioca per l’indisponibilità di Bianchi e si rivela subito devastante. Gol da centravanti vero e tanto movimento.
CRISTALLO.
ALL.PIOLI 5.5 –Dà per finita troppo presto la partita. I suoi indietreggiano troppo e lui non riesce a trasmettere la giusta determinazione. “NON DIRE GATTO SE NON L’HAI NEL SACCO.”

MILAN
ABBIATI 6 – Prende 3 gol senza responsabilità. Il problema no è tanto lui quanto la difesa che non ha.
ABATE 4.5 – Colpevole su 2 dei 3 gol del Bologna. La rete del pareggio serve a regalare un punto al Milan, ma la figuraccia resta. GOL CONSOLATORIO.
MEXES 4 – Al momento prende 3.5 milioni di euro l’anno. Suggeriamo a Galliani di alzargli lo stipendio a 4 in modo da essere in media con il voto che settimanalmente prende in pagella. Anche con il Bologna dà prova della sua incapacità. COMICO INCOMPRESO.
ZAPATA 4 – Eccellente “spalla” di Mexes segue alla perfezione gli strafalcioni del compagno, tenendo botta con una prestazione di pari livello. OTTIMO ALLIEVO.
COSTANT 4 – Se lui ed Emanuelson sono le alternative a De Sciglio, allora il Milan ha di che disperarsi. TORNA PRESTO, MATTIA.
POLI 6.5 – Continua a giocare quasi da solo nella povertà tecnica generale. Secondo me non ha ancora capito se si trova al Milan o alla Edilnord. IN STATO CONFUSIONALE. (EMANUELSON SV)
DE JONG 6 – Ci mette corsa e polmoni per tenere su la baracca fino alla fine. PROVVIDENZIALE.
NOCERINO 4 – Christosdoulopoulos gli fa fare la figura del pollo sul terzo gol. Per il resto, solita gara molle. PERSO ALLA CAUSA. (MUNTARI 5 – Entra, ma è come se non ci fosse. Però il Milan fa un’altra impresa con lui in campo. TALISMANO SI’, GIOCATORE NO).
BIRSA 6 – Il tanto vituperato sloveno alla fine è tra i migliori. Mette Matri in condizione di segnare, ma il compagno spreca tutto. IL NOME NON FA IL GIOCATORE. (NIANG 5.5 – Si mangia un gol e questa non è una novità, però dà furore nel rush finale. MEGLIO CAMBIARE RUOLO.)
MATRI 4 – Serata all’Amauri. Sbaglia tutto quello che può. Deve cambiare marcia se vuole il posto da titolare. MITRA SCARICO.
ROBINHO 6.5 (IL MIGLIORE) – Per una sera è lui quello che tira fuori il Milan dai guai. Segna un gol ed entra negli altri due. INASPETTATO.
ALL. ALLEGRI 5.5 – Media tra il 4 per gli ennesimi strafalcioni difensivi e il 7 per la grinta mostrata dai suoi. Comunque qualcosa deve cambiare perché questo Milan, rischia di fare meno punti del Livorno. ZEMAN TOSCANO.