Quinta giornata serie A, Chievo-Juventus 1-2, tabellino e pagelle

Paul Pogba, il migliore contr il Chievo
Paul Pogba, il migliore della Juventus

Una brutta Juventus batte il Chievo grazie ad un autogol e ad un errore del guardalinee Preti che annulla una rete al Chievo per fuorigioco inesistente di Paloschi. Il Chievo ha giocato meglio e costruito di più, finendo punito oltremisura. Conte dovrà riflettere parecchio su questa partita perché, per la quarta volta di fila, i bianconeri sono andati in svantaggio. Con questa vittoria la Juventus  rimane al secondo posto, ma aggancia il Napoli, fermato in casa dal Sassuolo. LE RETI: Chievo in vantaggio al 28’. Rinvio sbagliato di Buffon, Sardo recupera palla ed effettua un traversone, Thereau di controbalzo batte Buffon. La Juve pareggia con Quagliarella al 47’. L’attaccante ha la meglio su Puggioni al terzo tentativo di un’azione in cui il portiere del Chievo respinge prima un colpo di testa dell’attaccante, manda sul palo la successiva conclusione del numero 27, ma non può nulla sulla terza conclusione dell’attaccante. Al 65’ Bernardini, su cross di Pogba, in scivolata, manda la palla nella porta sbagliata.

TABELLINO
CHIEVO-JUVENTUS 1-2

CHIEVO: (5-3-2) – Puggioni; Sardo, Bernardini, Claiton, Cesar, Dramè; Bentivoglio, Rigoni, Estigarribia (66’ Radovanovic); Paloschi (69’ Ardemagni), Thereau (88’ Pellissier). A DISPOSIZIONE: Squizzi, Sivvestri, Sestu, Calello, Pamic, Improta, Frey, Papp, Acosty. All. Sannino
JUVENTUS: (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Ogbonna, Chiellini; Isla (64’ Liuchtsteiner), Pogba, Pirlo, Marchisio, Peluso; Quagliarella (75’ Tevez), Llorente (86’ Vidal). A DISPOSIZIONE: Storari, Vannucchi, Bonucci, De Ceglie, Motta, Padoin, Asamoah, Vucinic, Giovinco. All. Conte

PAGELLE

CHIEVO
PUGGIONI 7 – Eccezionale in diverse circostanze. Su Quagliarella gli dice di no due volte, alla terza deve arrendersi.  SERATA DI GRAZIA.
SARDO 6.5 – Bravo nell’assistere Thereau, annulla Peluso sulla sua fascia. FRECCIA GIALLOBLU’.
BERNARDINI 5 – Non gioca affatto male, ma quell’autogol…MACCHIA INDELEBILE.
CLAITON 6 – Il brasiliano non demerita, giocando una gara accorta. SOLIDO.
CESAR 6.5 – Fa il suo, liberando l’area da ogni intruso. SPAZZINO.
DRAME’ 5 – Stranamente timido e troppo impreciso. Il cross da cui scaturisce l’autogol di Bernardini è dalla sua parte. IN SOFFERENZA.
BENTIVOGLIO 5 – Prima da titolare dopo la squalifica, si vede che non ha il passo. STATICO.
RIGONI 6 –  Nella prima parte si appiccica su Pirlo, poi recupera un bel po’ di palloni. GARANZIA.
ESTIGARRIBIA 5 – Solita partita confusionaria. NE’ CARNE, NE’ PESCE. (RADOVANIVIC 5 – Dovrebbe rinforzare la mediana, ma non combina nulla. DI BURRO.)
PALOSCHI 6.5 – Segna un gol che gli viene annullato ingiustamente e tiene in apprensione la difesa juventina. FASTIDIOSO. (ARDEMAGNI 5 – Immesso per dare centimetri alla squadra, non becca palla. INSODDISFACENTE).
THEREAU 6.5 – Si sblocca in campionato con un gran gol e aiuta molto la squadra, smistando palloni come fosse un regista. TUTTOFARE. (PELLISSIER SV).
ALL. SANNINO 6.5 – La gara la prepara bene, ma viene tradito dal guardalinee e da Bernardini. TANTA FATICA PER NULLA.

JUVENTUS
BUFFON 4.5 – Due errori gravi, due gol del Chievo. Sul secondo è graziato dal guardalinee, ma uno come lui non può sbagliare così. DILETTANTE PER UNA NOTTE.
BARZAGLI 6 – Meno autoritario del solito, riesce a cavarsela con l’esperienza. DI RIFFA O DI RAFFA.
OGBONNA 5 – Non ci siamo. Non pare aver ancora assimilato i movimenti che gli chiede Conte. INSICURO.
CHIELLINI 6 – Meglio delle ultime uscite, ma non ancora ai suoi livelli. DA GORILLA A CUCCIOLO.
ISLA 5 – Conte gli dà ancora fiduciosa, ma questa volta tradisce. GAMBERO. (LICHTSTEINER 6 – Meglio di Isla, tenta qualche sortita sulla fascia. DIFFERENZA EVIDENTE.)
POGBA 7 (IL MIGLIORE) – Decisivo nel momento chiave del match, propizia l’autogol di Bernardini. LEADER VERO.
PIRLO 5 – Cosa gli succede? Anche questa volta non ne  azzecca una. URGE VISITA SPECIALISTICA.
MARCHISIO 6 – In ripresa dopo l’infortunio si fa vedere con alcune conclusioni interessanti. CONVALESCENTE.
PELUSO 5 – Anche lui, come Isla, non spinge mai sulla fascia. IN PAUSA.
QUAGLIARELLA 6.5 – Anche questa volta, come a Copenaghen, toglie le castagne dal fuoco a Conte. IL RISOLVI PROBLEMI. (TEVEZ 6 – Quando c’è lui in campo si sente. SEMPRE COMBATTIVO).
LLORENTE 5.5 – Non regge ancora due gare ravvicinate. PILE SCARICHE. (VIDAL SV).
ALL. CONTE 6 – Questa volta è fortunato, ma la squadra è apparsa molle ed è andata per la quarta volta di fila sotto. URGONO AGGIUSTAMENTI.