Seconda giornata serie A, Catania-Inter 0-3, tabellino e pagelle

Rodrigo Palacio
Rodrigo Palacio, il migliore contro il Catania

L’Inter di Mazzarri travolge il Catania dando un’impressionante prova di forza. Il tecnico continua nella rivitalizzazione di giocatori che, finora erano stati degli zombie in nerazzurro (Alvarez e Jonathan), mostrando di aver costruito una macchina dagli ingranaggi che funzionano benissimo. Ora l’Inter aspetta lo scontro al vertice con la Juventus, tra 15 giorni, per capire quale sarà la sua reale dimensione. Dal canto suo il Catania toppa in maniera clamorosa la prima gara casalinga della stagione. La squadra è da rivedere sia nella fase difensiva che offensiva, dove la cessione di Barrientos toglie un punto di riferimento importante in attacco. Le reti: Inter in vantaggio al 19’ quando Jonathan si beve Monzòn e crossa basso dove Palacio, a due passi, mette in rete. Al 56’ l’Inter raddoppia. Palacio crossa da destra e Nagatomo incorna. Alvarez triplica all’80’ con una grande azione personale in cui si beve la difesa del Catania e batte Andujar con un diagonale.

IL TABELLINO
CATANIA-INTER 0-3

CATANIA (4-3-3) – Andujar; Alvarez (62’ Rolin), Legrottaglie, Spolli, Monzòn; Izco (42’ Maxi Lopez), Tachtsidis, Almiron; Leto (67’ Doukara), Bergessio, Castro. A DISPOSIZIONE: Frison, Ficara, Cabalceta, Gyomber, Freire, K.Boateng, Petkovic. All. Maran
INTER (3-5-1-1) – Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan (83’ Wallace), Guarin (68’ Belfodil), Cambiasso, Kovacic (44’ Taider), Nagatomo; Alvarez; Palacio. A DISPOSIZIONE: Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Rolando, Samuel, Pereira, Kuzmanovic, Olsen, Icardi. All. Mazzarri.

Reti: 19’ Palacio, 56’ Nagatomo, 80’ Alvarez
Ammoniti: Spolli (C), Doukara (C), Andujar (C), Nagatomo (I)

PAGELLE

CATANIA
ANDUJAR 6 – Becca tre gol su cui non può niente. FRUSTRATO.
ALVAREZ 5 – Perde Nagatomo nell’occasione del 2-0 e non si riprende più. DISATTENTO. (ROLIN 5 – Tra Nagatomo e Alvarez vive un brutto pomeriggio. ERA MEGLIO STARE A CASA.
SPOLLI 5 – Alvarez lo mette in difficoltà durante tutta la partita e se lo beve in occasione del terzo gol.  INCREDULO.
LEGROTTAGLE 5.5 –  Cerca di resistere, ma alla fine crolla pure lui. IN AFFANNO.
MONZON 4 – Jonathan non è Cuadrado ma lo fa ammattire comunque. INADEGUATO.
TACHTSIDIS 5 – Solita lentezza. Non è Lodi e si sente. GEOMETRA SBAGLIATO.
IZCO 5 – E’ uno dei primi a crollare. Strano per un combattente come lui. FINTO GUERRIERO.  (MAXI LOPEZ 5 – Dentro per dare maggior peso all’attacco , sta sempre lontano dall’area. PAURA DELLA PORTA.)
LETO 5 – Corre molto e si batte, ma si mangia un gol  che poteva far andare diversamente la gara. IMPRECISO. (DOUKARA 5 – Non lascia tracce. INVISIBILE.)
CASTRO 6 (IL MIGLIORE) – Tenta di sostituire Barrientos e, finchè la squadra regge, è il meno peggio. ALMENO CI PROVA.
BERGESSIO 5 – Pochissimo movimento, zero tiri in porta. IRRICONOSCIBILE.
MARAN 5 – L’impressione è che il Catanias si sia indebolito parecchio rispetto allo scorso anno. Lui però non ci mette niente di suo per smuovere la squadra dal suo torpore. INERME.

INTER
HANDANOVIC 6 .5 – Una sola parata, ma decisiva su Leto. Per il resto, relax. INCISIVO.
CAMPAGNARO 7 – IL nuovo leader della difesa. Ha personalità e i compagni lo seguono. BUNKER.
RANOCCHIA 6.5 – Mazzarri ha ritrovato un giocatore urtile anche per la nazionale, oltre che per l’Inter. RINATO.
JUAN JESUS 6.5 – Non gli danno possibilità di combinare disastri e lui se ne sta buono. INTELLIGENTE.
JONATHAN 7 – Ma è proprio lui, il GABBIANO IPOTETICO o il suo sosia bravo? URGE TEST DEL DNA. (WALLACE SV)
GUARIN 6 – Meno intraprendente del solito. Deve osare di più, perché ha i mezzi per fare la differenza. TIMOROSO. (BELFODIL 6 – Rispetto alle prime opache prove con l’Inter, fa decisi passi avanti. IN CRESCITA)
CAMBIASSO 6- Usa l’esperienza lì dove  con il fisico non potrebbe arrivare. DOSAGGIO DI ENERGIE.
KOVACIC 5 – Non ci siamo. Al momento non si capisce né il ruolo, né quanto possa incidere nell’Inter. RIPASSARE, PREGO. (TAIDER 6 – Lui ha il compito di rubare palloni e lo fa senza sbavature. LUCIDO.)
NAGATOMO 7 – Secondo gol di fila e spinta costante sulla fascia. NUOVA VITA.
R.ALVAREZ 7 – Gol da incorniciare e spunti sempre interessanti. TRASFORMATO.
PALACIO 7.5 (IL MIGLIORE) – Un gol e un assist, oltre a tanto movimento. IMPRESCINDIBILE.
ALL. MAZZARRI 7 –Con gli stessi giocatori dello scorsdo anno ha creato una vera squadra in grado di impensierire chiunque. MOTIVATORE.