Seconda giornata serie A, le altre partite, tabellini e pagelle

Manolo Gabbiadini
Manolo Gabbiadini migliore in campo della Sampdoria contro il Bologna

Pagelle basse per il Sassuolo. Le pagelle peggiori sono per i portieri Rosati e Curci, disastrosi entrambi. Pagelle alte invece per Emeghara, Gabbiadini e  Muriel. Tra gli allenatori, male Di Francesco. Pagelle alte per Nicola e Guidolin.

ATALANTA-TORINO 2-0
L’Atalanta riscatta la sconfitta contro il Cagliari, battendo un Torino sfortunato che colpisce due pali con Darmian ed El Kaddouri,A secco ancora l’attacco, la vittoria è firmata dai gol di due difensori, Stendardo e Lucchini. Le reti:  al 57’ calcio di punizione per l’Atalanta, mischia in area risolta da un tocco sotto rete di Stendardo. Al 81’ Lucchini incorna su calcio d’angolo e chiude il match.

TABELLINO E PAGELLE
ATALANTA-TORINO 2-0

ATALANTA (4-3-3) – Consigli 7 (IL MIGLIORE); Raimondi 5, Stendardo 7, Yepes 6, Del Grosso 6; Kone 5.5 (55 Lucchini 6.5), Cigarini 6.5, Carmona 6.5; Bonaventura 5 (75 Baselli SV), Denis 5.5, Livaja 5 (46’ Moralez 6). A DISPOSIZIONE: Sportiello, Polito, Canini, Brienza, Brivio, Gagliardini, Nica, De Luca, Marilungo. All. Colantuono 6

TORINO (3-5-2) – Padelli 6; Glik 6 (60’ Cerci 5), Gui.Rodriguez 6, Moretti 6; Darmian 6, Basha 5 (82’ Farnerud SV), Vives 5.5, El KADDOURI 6.5 (IL MIGLIORE), D’Ambrosio 6; Larrondo 5, Immobile 5 (87’ Meggiorini) A DISPOSIZIONE: Gomis, Bovo, Maksimovic, Pasquale, Bellomo. All. Ventura.
Reti: 57’ Stendardo, 81’ Lucchini
Ammoniti: Yepes (A), Lucchini (A), Cigarini (A), Moretti (T), D’Ambrosio (T)
Espulsi: Ventura (All.Torino)
————————————————————————————————-
BOLOGNA-SAMPDORIA 2-2
Pari spettacolo tra Bologna e Sampdoria. Le due squadre hanno dato battaglie con continui capovolgimenti di fronte. Risultato giusto per quel che si è visto in campo. Le reti: al 25’ Gabbiadini calcia un pallone senza pretese verso Curci, che tenendo fede alla sua fama di peggior portiere di A, si impappina con la palla, la molla e dà via libera ad Eder per lo 0-1 blucerchiato. Il pari rossoblù arriva al 41. Angolo di Garics, botta di Diamanti, Da Costa respinge come può e Moscardelli insacca. Al 63’ magia di Konè che con una semiroversciata, insacca il 2-1. Al 70’ l’ex di turno, Gabbiadini con una punizione da distanza ragguardevole, beffa ancora ORRORE Curci.

TABELLINO E PAGELLE
BOLOGNA-SAMPDORIA 2-2

BOLOGNA (4-3-1-2) – Curci 3.5; Garics 6.5, Antonsson 6, Natali 6, Cech 5 (74’ Mantovani 6); Konè 7 (IL MIGLIORE), Khrin 5 (64’ Perez 5), Della Rocca 5; Diamanti 6.5; Moscardelli 6.5, Bianchi 5 (82’ Acquafresca SV). A DISPOSIZIONE: Stojanovic, Agliardi, Radakovic, Crespo, Pazienza, Laxalt, Gimenez, Christodoulopoulos. All. Pioli 6

SAMPDORIA (3-5-2) – Da Costa 6; Mustafi 6, Palombo 6, Costa 6; De Silvestri 6.5, Obiang 6.5, Krsticisc 5, Renan 5 (80’ Soriano SV), Regini 6; Gabbiadini 7 (IL MIGLIORE), Eder 6.5 (75’ Sansone sv). A DISPOSIZIONE: Tozzo, Gastaldello, Gavazzi, Eramo, Salamon, Gentsoglou, Rodriguez, Wszolek, Pozzi. All. Rossi 6 ————————————————————————————————- SASSUOLO-LIVORNO 1-4
Il Livorno si prende la rivincita sul Sassuolo andando a vincere a Reggio Emilia alla prima casalinga dei neroverdi. Protagonista negativo della gara, Rosati con un autogol e un rigore procurato, ma nessun neroverde ha convinto. Vicerversa il Livorno è apparso brillante e in palla e ha messoin mostra il neoacquisto Emeghara. Le reti: Livorno in vantaggio al 43’ con una punizione di Greco che batte Rosati. Al 66’ il Sassuolo pareggia con un colpo di testa di Zaza su cross dci Laribi. Il pari però dura tre minuti perché al 69’ Emeghara tira da posizione angolatissima, Rosati va nel panico e butta dentro il pallone che si avviava ad uscire. Al 73’ Paulinho si beve la difesa neroverde e segna da fuori area. Al 85’ il portiere frana su Schiattarella ed Emeghara trasforma il rigore.

TABELLINO E PAGELLE
SASSUOLO-LIVORNO 1-4

SASSUOLO (4-3-3) – Rosati 4; Gazzola 5, Terranova 5, Rossini 5, Ziegler 5; Kurtic 5, Chibsah 5 (76’ Farias SV), Missiroli 5; Laribi 6 (78’ Pavoletti),  (IL MIGLIORE), Zaza 6, Alexe 5(63’ Masucci 5.5). A DISPOSIZIONE: Pomini, Longhi, Acerbi, Bianco, Laverone, Antei, Marzorati, Bianchi, Schelotto. All. Di Francesco 4.5

LIVORNO (3-5-2) – Bardi 6; V alentini 6, Emerson 6, Ceccherini 6,; Schiattarella 6.5 (86’ Lambrughi SV), Biagianti 6, Luci 6.5, Greco 7 (83’ Duncan SV), Gemiti 6.5 (69’ Coda 6); Emeghara 7 (IL MIGLIORE), Paulinho 6.5. A DISPOSIZIONE: Mazzoni, Rinaudo, Piccini, Decarli, Mosquera, Belingheri, Benassi, Mbaye, Dionisi. All. Nicola 6.5
————————————————————————————————-
UDINESE-PARMA 3-1
L’Udinese riscatta l’eliminazione dall’Europa League battendo un Parma irriconoscibile in cui si salva solo Cassano. La squadra di Guidolin trova nuovi protagonisti (Badu) e ha l’ennesima prova del talento di Muriel. E pazienza se Di Natale stenta ancora. Dall’altra parte, tolto Cassano, è il vuoto. Donadoni dovrà lavorare parecchio, perché il Parma visto contro l’Udinese è poca cosa. Le reti: all’11’ Muriel innesca Badu e il ghanese, approfittando anche di un rinvio sbilenco di Cassani, sigla l’1-0. Al 72’ Heurtaux raddoppia di testa su calcio d’angolo. Al 83’ Cassano accorcia le distanze approfittando di un indecisione della difesa friulana su palla inattiva. Muriel chiude i conti al 89’ trasformando un rigore inesistente per presunto fallo di Mendes su Lazzari.

TABELLINO E PAGELLE                                                                           UDINESE-PARMA 3-1

UDINESE (3-5-1-1) – Kelava 6; Heuertaux 7, Danilo 6.5, Naldo 6; Basta 6.5 (83’ Pereyra SV), Badu 7, Allan 6.5, Lazzari 6.5; G.Silva 6; Muriel 7 (IL MIGLIORE); Di Natale 5 ( 69’ Maicosuel 6). A DISPOSIZIONE: Benussi, Schuffet, Bubnjic, Widmer, Bruno Fernandes, Jadson, Zielinski, Lopez. All. Guidolin 6.5

PARMA (3-5-2) – Mirante 6.5; Cassani 5, Felipe 5 (46’ Mendes 5), Lucarelli 5; Biabiany 5.5 (75’ Sansone SV), Munari 5 (46’ Rosi 5), Valdes 5, Parolo 5.5, Gobbi 6; Cassano 6.5 (IL MIGLIORE), Amauri 5. A DISPOSIZIONE: Bajza, Pavarini, Benalouane, Kone, Mesbah, Marchionni, Acquah, Palladino, Okaka. All. Donadoni 5
Reti: 11’ Badu (U), 63’ Hertaux (U), 83’ Cassano (P), 89’ Muriel (U), su rigore
Ammoniti: Cassani (P), Mendes (P), Lucarelli (P), Cassano (P)