Sesta giornata serie A, Fiorentina-Parma 2-2, tabellino e pagelle

Juan Manuel Vargas, ornato al gol con la maglia della Fiorentina contro il Parma
Juan Manuel Vargas, ornato al gol con la maglia della Fiorentina contro il Parma

La Fiorentina butta via due punti contro il Parma in una partita giocata male nel primo tempo e riacciuffata nella ripresa grazie al redivivo Vargas. Protagonista negativa ancora Neto. Il più grande errore di mercato della Fiorentina si fa uccellare da un cross di Biabiany che finisce giusto giusto sulla testa di Gobbi per il classico gol dell’ex. Il secondo pareggio casalingo allontana ulteriormente i viola dalle zone nobili della classifica: – 7 dal primo posto, – 5 dalla zona Champions. Come se non bastasse, Montella perde dopo 36 minuti Rossi (stop di venti giorni) e anche il suo sostituto, Rebic (tre settimane out). Nel big match contro la Lazio di domenica, quindi, il reparto offensivo sarà da inventare. Il Parma, dal canto suo, ha giocato una partita gagliarda,. Senza mai mollare. Questo punto, acciuffato all’ultimo tuffo, fa morale in vista dello scontro diretto contro il Sassuolo nel lunch match di domenica prossima.

IL TABELLINO
FIORENTINA-PARMA 2-2

FIORENTINA (4-3-2-1) – Neto; Roncaglia (74’ Cuadrado), Gon.Rodriguez, Savic, Alonso; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Joaquin, Wolski (46’ Vargas); Rossi (36’ Rebic). A DISPOSIZIONE: Munua, Compper, Tomovic, Bakic, Mati Fernandez, Vecino, Ambrosini, Matos, Ilicic. All. Montella.
PARMA (3-5-2) – Mirante; Cassani (85’ Okaka), Lucarelli, Felipe; Biabiany, Gargano, Marchionni, Parolo, Gobbi; Cassano (73’ Rosi), Palladino (65’ Sansone). A DISPOSIZIONE: Pavarini, Bajza, Mesbah, Pedro Mendes, Munari, Benalouane, Acquah, Valdes. All. Donadoni.

PAGELLE
FIORENTINA
NETO 5 –
Complimenti a Corvino che lo ha comprato, a Pradè che lo ha confermato e a Montella che non ha voluto che gli prendessero un atro portiere. In lotta con Curci per il titolo di peggior portiere della A. MISTER PAPERA.
RONCAGLIA 5 – Ormai irriconoscibile. Sbaglia tutto quello che può sbagliare. EX COMBATTENTE. (CUADRADO 5 –  Si deve ancora riprendere dall’infortunio. CONVALESCENTE.)
GONZALO RODRIGUEZ 6 – Fa tutto lui: deviazione sullo 0-1, gol dell’1-1…Poi altri errori e altre cose buone. GIANO BIFRONTE.
SAVIC 6 – Sembra sempre che debba annegare, ma risale ogni volta. COLPO DI RENI.
ALONSO  5 – Biabiany gli favedere le streghe nella sfida tra velocisti. BATTUTO.
AQUILANI 5 – Momentaccio. Non riesce a inserirsi mai, nè riesce a dare un qualsivoglia apporto alla manovra. LAMPADINA FULMINATA.
PIZARRO 5  – Rispetto al solito c’è l’ammonizione, ma manca la prestazione. QUASI COME AL SOLITO.
BORJA VALERO 6 – Altra prestazione sotto tono, ma l’assist lo piazza sempre. UOMO DI FIDUCIA.
JOAQUIN 6 – Si danna per arrivare sul fondo e crossare, ma davanti non c’è nessuno che possa sfruttare i suoi passaggi e poi finisce disbagliare anche lui per frustrazione. MEGLIO DIMENTICARE.
WOLSKI 5 – Un tempo di nulla. VUOTO. (VARGAS 7 IL MIGLIORE – Neto gli rovina il lieto fine della favola, ma lui dimostra in 45 minuti di poter essere ancora utile alla causa. FIGLIOL PRODIGO.)
ROSSI 6 – Come sempre è lui a creare i maggiori pericoli, ma, dopo 36 minuti si rompe…CORAGGIO! (REBIC 5 – Troppo acerbo per sostituire uno tra Gomez e Rossi. SERVE ALTRO.)
ALL.MONTELLA 6 – Il peccato originale Neto  gli fa perdere altri due punti (e sono 3 con quello di San Siro). Però lui è bravo a rimettere mano ad una squadra spaesata nel primo tempo e a ridarle grinta e motivazioni nella ripresa. Comunque, al d i là della mancanza di un portiere, qualcosa che non va dietro c’è. IN RIFLESSIONE.

PARMA
MIRANTE 6 – Fa quello che deve, senza sbavature. Sui gol non è colpevol. ESSENZIALE.
CASSANI 6 – Regge agli assalti viola. IN GUARDIA. (OKAKA 6 – Cinque minuti di grande intensità. Dà il via all’azione del 2-2. POCO TEMPO? NO PROBLEM!)
LUCARELLI 6 –Regge la baracca da bravo capitano. ULTIMO A MOLLARE.
FELIPE 5.5 – Vargas lo infinocchia sul 2-1. EX GENEROSO.
BIABIANY 6.5 (IL MIGLIORE) – La sua velocità alla fine si rivela fondamentale. Alonso non lo vede mai. E l’ultimo cross è suo. ALTA VELOCITA’.
GARGANO 6.5 – Segna il primo gol con un pizzico di fortuna e recupera un buon numero di pallone. IL DOVERE E IL PIACERE:
MARCHIONNI 6 – Da ala a regista il passo è lungo, ma lui se la cava contro la sua ex squadra. NON E’ MAI TROPPO TARDI.
PAROLO 5 – Non è serata di magiche doppietta e si vede. DAGLI ALTARI ALLA POLVERE.
GOBBI 6.5 – L’uo,o dell’ultimo secondo, altro ex della gara, fa ammutolire il Franchi e tiene botta a Joaquin. NON MOLLARE MAI.
CASSANO 6 – Media tra la prima frazione da 7 e il seconda da 5. UN TEMPO NON BASTA. (ROSI 6 – Entra per contenere gli assalti viola e fa il suo dovere. MISSIONE COMPIUTA.)
PALLADINO 6 – Chiamato a sostituire Amauri, compito troppo facile per chiunque. RUBACARAMELLE. (SANSONE 6 – Entra e ci mette subito corsa e grinta, facendo capire a Donadoni che può essere più di una riserva. IL FUOCO DENTRO.
ALL.DONADONI 6.5 – Bel primo tempo da parte della sua squadra. Azzecca i cambi per rimettersi in carreggiata. BRAVO DUE VOLTE.