Settima giornata serie A, Lazio-Fiorentina 0-0, tabellino e pagelle

Brayan Perea, miglior giocatore della Lazio
Brayan Perea, miglior giocatore della Lazio

Lazio e Fiorentina giocano a ritmi molto bassi, pareggiando un match con pochissime emozioni, in cui, chi ha maggiormente da recriminare è la Lazio. La squadra di Petkovic, nonostante sia la stessa dell’impegno con il Trabzonspor, ci prova con maggior convinzione, ma va in bianco a causa della poca convinzione degli attaccanti e della loro imprecisione. La Fiorentina, invece, era venuta a Roma per prendere un punto e l’ha ottenuto. La squadra non ha mostrato il solito gioco, e non si è resa mai pericolosa. Il pari allontana entrambe le squadre dalle posizioni nobili della classifica, anche se il campionato, è ancora tutto da giocare.

IL TABELLINO
LAZIO (4-3-3) – Marchetta; Cavanda, Ciani, Cana, Lulic; Onazi (83’ Gonzalez), Biglia, Hernanes (87’ Ederson); Candreva, Perea, Felipe Anderson (59’ Floccari). A DISPOSIZIONE: Berisha, Strakosha, Dias, Elez, Vinicius, Ledesma, Keita. All. Petkovic.
FIORENTINA: (3-4-2-1) – Neto; Tomovic, Gon.Rodriguez, Savic; Aquilani, Pizarro (73’ Matos), Ambrosini, Pasqual; Cuadrado (83’ Yakovenko), Borja Valero; Rossi (63’ Vargas). A DISPOSIZIONE: Munua, Alonso, Roncaglia, Compper, Ve cino, Bakic, Mati Fernandez, Joaquìn, Wolski. All. Montella.
Ammoniti:Perea (L), Ciani (L), Cana (L), Hernanes (L), Tomovic (F), Ambrosini (F), Rossi (F), Pasqual (f)

PAGELLE

LAZIO
MARCHETTI 6 –
Poco impegnato. ORDINARIA AMMINISTRAZIONE.
CAVANDA 6 – Non si aspettava tanta libertà e non ne approfitta. SORPRESO.
CIANI 6 – Sgraziato, ma efficace. BENE O MALE…
CANA 6 – Riesce a limitare Rossi, debilitato, ma comunque pericoloso.  COMBATTENTE.
LULIC 6 – Nel ruolo di terzino no riesce a rendere quanto in quello di ala, ma raggiunge lo stesso la sufficienza. DEPOTENZIATO.
ONAZI 6 – Corre un bel po’, ma questa volta non dà il solito contributo in qualità. PODISTA.
CANDREVA 5.5 –
Meno efficace del solito. LEZIOSO.
BIGLIA 6 –  Fa il suo, senza squilli. DISCIPLINATO.
HERNANES 6.5 – Prova qualche conclusione pericolosa e finalmente si batte per 90 minuti. CONVINCENTE.
PEREA 6.5 (IL MIGLIORE) – Si procura una buona occasione ed è un pericolo costante per la difesa biancoceleste. OTTIMO POTENZIALE.
FELIPE ANDERSON 5 – Deve ancora raggiungere uno stato di forma accettabile. DATEGLI TEMPO. (FLOCCARI 5 – Si batte, ma la porta non la inquadra mai. A SALVE)
ALL. PETKOVIC 6 – La squadra risponde bene nonostante i due impegni ravvicinati nel giro di tre giorni, ma la mancanza di un bomber continua a farsi sentire. ATTACCHI VANI.

FIORENTINA
NETO 6.5 –
Compie interventi elementari per tutti, meno che per uno come lui. A fine partita Montella può esultare. Per una volta il brasiliano non ha deturpato gli sforzi della squadra. PREGHIERE ESAUDITE.
TOMOVIC 5 – E’ sempre il meno sicuro dietro ed è lì che la Lazio affonda. COSTANTE NEGATIVA.
GONZALO RODRIGUEZ 6.5 – Salva baracca e burratini sul tiro di Lulic. FATA TURCHINA.
SAVIC 6.5 – Segue l’esempio di Rodriguez e salva su Floccari. GRILLO PARLANTE.
AQUILANI 5 – Sempre più involuto. Mai un guizzo o un’idea. BRADIPO.
PIZARRO 5 – Suo l’errore che quasi fa segnare Perea. INEFFICACE.(MATOS 5 – Questa volta non incide. OCCASIONE PERSA.)
AMBROSINI 6.5 (IL MIGLIORE) – E’ il giocatore più lucido. Non ci fosse lui, la baracca franerebbe. TRAVE PORTANTE.
PASQUAL 6 – Più bravo in fase difensiva che offensiva, risulta comunque utile alla causa. DILIGENTE.
CUADRADO 5 – Non riesce a incidere come suo solito.Mai uno squillo. AFONO (IAKOVENKO SV)
BORJA VALERO 5 –
Ebbene sì, questa volta si becca l’insufficienza. Troppo molle e poco incisivo. ECLISSI SOLARE.
ROSSI 6 – Stringe i denti e fa la sua partita ma è servito poco e male. CORIACEO. (VARGAS 6 – Si impegna, ma questa volta non riesce a tirare fuori il coniglio dal cilindro. NIENTE MAGIE.)
ALL. MONTELLA 6 – Non è da lui giocare per il punticino, ma, visti i problemi, meglio uno che niente. CHI SI ACCONTENTA GODE.