Terza giornata serie A, Sampdoria-Genoa 0-3 tabellino e pagelle

Francesco Lodi
Francesco Lodi, il migliore nel derby

Il Genoa fa suo il “derby della lanterna”, distruggendo una Samp inguardabile. Liverani cambvia modulo, presentandosi a specchio con i blucerchiati e i rossoblù trovano i varchi giusti per far male. La Sampdoria non è stata mai in partita, subendo per tutto il match gli attacchi del Genoa. La squadra di Liverani è apparsa quadrata e aggressiva, non sbagliando nulla. Per il Genoa si tratta dei primi tre punti in campionato, ma, soprattutto, i rossoblù centrano una vittoria che dà loro nuove certezze. Per la Sampdoria, invece, è buio pesto. Rossi dovrà chiamare a raccolta i suoi e vedere cosa c’è che non funziona, perché 1 solo punto e 6 gol beccati in 3 partite devono far riflettere.

TABELLINO
SAMPDORIA-GENOA 0-3

SAMPDORIA: (3-5-2) – Da Costa; Gastaldello, Palombo, Costa; De Silvestri, Obiang, Krsticic, Bjarnason (46’ Soriano), Regini (67’ Sansone); Eder (76’ Pozzi), Gabbiadini. A DISPOSIZIONE: Fiorillo, Salamon, Mustafi,  Castellini, Renan, M.Rodriguez, Barillà, Gavazzi, Gentsoglou.

GENOA: (3-5-2) – Perin; Gamberini (69’ DE Maio), Pçortanova, Manfredini; Vrsaljko,  Biondini, Lodi, Matuzalem (65’ Cofie), Antonini (72’ Santana); Calaiò, Gilardino. A DISPOSIZIONE: Donnarumma, Bizarri, Stoian, Fetfatzidis, Kucka, Centurion, Bertolacci, Blaze, Konatè.

Reti: 9’ Antoni, 50’ Calaiò, 66’ Lodi
Ammoniti:  Regini (S), Krsticic (S), Costa (S), Soriano (S), Pozzi (S), Manfredini (G), Perin (G), Gilardino (G)

PAGELLE

SAMPDORIA
DA COSTA 5.5 – Non pare avere la padronanza della sua area. INSICURO.
GASTALDELLO 5 – Serataccia. Antonini sembra Roberto Carlos. MALTRATTATO.
PALOMBO 5 – Per lui il derby è una gara speciale, forse troppo. Non regge la pressione. SCHIACCIATO.
COSTA 5 – Il Genoa attacca tutto spiano, lui non riesce a opporre resistenza. SOTT’ACQUA.
DE SILVESTRI 5 – Avrebbe dovuto stravincere la sfida contro Antonini, invece è il primo a sbagliare. SORPRESA NEGATIVA.
OBIANG 6 (IL MIGLIORE) – Lui c’è sempre. Recupera palloni e prova a trascinare i compagni, ma la Samp proprio non c’è. SFORZI VANI.
KRSTICIC 5 – Lo di gli dà una lezione di regia. Lui può solo prendere appunti. ZITTO E STUDIA.
BJARNASON 5 – Debutto sotto tono. DA RIVEDERE. (SORIANO 5 – Incerto come sempre fin qui. COSTANTE NEGATIVA.)
REGINI 6 – Almeno ci prova. Il fatto che la Sampdoria attacchi più dalla sua parte che da quella di De Silvestri la dice lunga sulla serata dei blucerchiati. VOLENTEROSO.  (SANSONE 6 – Le azioni (semi) pericolose della Samp nel finale nascono dalle sue accelerazioni. PUNTURINA.)
EDER 5 – Leggero e mai incisivo. PALLONCINO. (POZZI 5 – La differenza con Eder non si nota. INUTILE).
GABBIADINI 5 – Doveva essere l’uomo derby, ma non si vede mai. DELUSIONE.
ALL. ROSSI 5 – La Samp fa una figuraccia e lui è il principale imputato della disfatta. COLPEVOLE.

GENOA
PERIN 6.5 – Dopo la figuraccia con la Fiorentina, si riscatta nella partita più sentita. RISCATTO.
GAMBERINI 6.5 – Non lascia neanche le briciole a Eder. FAMELICO. (DE MAIO 6 – Se perfino lui non sbaglia nulla, allora per il Genoa è stata proprio una serata magica. SOTTO INCANTESIMO).
PORTANOVA 6.5 – Solita certezza in mezzo. BALUARDO.
MANFREDINI 6.5 – Annulla Gabbiadini con estrema facilità. GUARDIA.
VRSALJKO 6.5 – Spinge come un ossesso e fa l’assist per il 2-0. INCISIVO.
BIONDINI 6.5 – Suo l’assist dell’1-0. Tampona e recupera palloni in quantità industriale. DIAVOLO ROSSO.
LODI 7.5 (IL MIGLIORE) – Lezione di regia, punizione magistrale. Il regista che al Genoa mancava. LAUREA CUM LAUDE.
MATUZALEM 7 – Dove non arriva con il fisico, usa la sua capacità di leggere l’azione. CERVELLONE. (COFIE 6 –  Entra per dare una mano nei minuti finali. AIUTANTE).
ANTONINI 7 – Dà il via ai festeggiamenti siglando il primo gol. SERATAMAGICA. (SANTANA 6 – Anche lui, come Cofie, fa il suo allafine. GRAZIE DELLA PARTECIPAZIONE.)
CALAIO’ 7 – Esordisce con il Genoa nel derby e siglando un gol. VOGLIO IL MEGLIO.
GILARDINO 6.5 – Al servizio della squadra, apre gli spazi e aiuta in fase di copertura. UMILE.
ALL. LIVERANI 7 – Abbandonato il 4-3-3, ha seguito la moda attuale schierando un 3-5-2 molto coperto che ha asfissiato la Samp e  messo il Genoa nelle condizioni di esaltare le proprie qualità. MASTER.