Avellino, si riparte da Tesser, allenatore sempre in bilico

Tesser, neo allenatore dell'Avellino
Tesser, neo allenatore dell’Avellino

Attilio Tesser è il nuovo allenatore dell’Avellino. Prende il posto di Rastelli, passato al Cagliari.

IL COMUNICATO
L’A.S. Avellino comunica di aver ingaggiato, in qualità di allenatore della prima squadra, il signor Attilio Tesser.
Il nuovo tecnico lavorerà insieme con il proprio staff, composto dal vice, Mark Tullio Strukelj, dal preparatore atletico, Ivano Tito e dal preparatore dei portieri, Leonardo Cortiula.
A Tesser e al suo staff, con i quali è stato sottoscritto un contratto di un anno più opzione per il secondo, va il nostro in bocca al lupo per il conseguimento dei migliori risultati sportivi.

PROVE DI RISCATTO
La carriera di Tesser come tecnico non è stata entusiasmante. Il suo periodo migliore lo ha vissuto a Novara tra il 2009 e il 2012 dove centrò il doppio salto dall’allora C1 alla serie A. Dallo stesso Novara, però, è stato esonerato due volte (la prima nella stagione 2011/2012, in serie A, per poi essere richiamato al posto di Mondonico, la seconda, in serie B, l’anno successivo). Prima e dopo quell’esperienza, non ha mai entusiasmato. Non consideriamo nella nostra analisi la pantomima di Cagliari (esonerato dopo una giornata…), però, tra Ascoli Padova e Mantova non ha lasciato tracce indelebili. Benino ha fatto nella Triestina, ma è una goccia in un oceano. Anche nell’anno e mezzo di Terni è riuscito a sfangarla per il rotto della cuffia.
Tesser alterna il 4-3-1-2 al 3-5-2, ma il suo calcio non è molto spettacolare. Le sue squadre faticano a costruire. Il tecnico veneto, poi, ha un carattere a volte troppo mite e, per questo, a volte è andato in difficoltà con spogliatoi non facili da gestire.
Riuscirà a imporsi e a riscattarsi ad Avellino?