Guida alla serie A…Inter

De Boer, tecnico dell'Inter
De Boer, tecnico dell’Inter

L’Inter ha risolto il problema maggiore, l’ingaggio di un allenatore. L’esonero di Mancini a vantaggio di De Boer è il vero colpo di mercato dei nerazzurri. Ora l’biettivo è centrare la qualificazione in Champions.

LA SQUADRA – De Boer dovrebbe impostare la squadra sul 4-2-3-1. L’imminente acquisto di Joao Mario crea un problema sulla trequarti con quattro giocatori per tre posti. Con ‘ingaggio del portoghese, Banega potrebbe anche retrocedere in mediana. Attualmente la formazione base dell’Inter è ben definita. Ansaldi, Murillo, Miranda ed Erkin davanti ad Handanovic. Medel e Kondogbia “volanti”. Sulla trequarti Candreva-Banega-Perisic dietro Icardi. Con Joao Mario andrebbe fuori Medel. Le riserve sono Ranocchia, D’Ambrosio, Nagatomo, Brozovic, Eder, Biabiany, Jovetic e Palacio.

GIOCATORI DA PRENDERECon De Boer l’Inter dovrebbe finalmente avere un gioco, ma le incognite rimangono parecchie. Le certezze dovrebbero essere Perisic e Candreva. I numeri dell’Italiano sono comunque destinati a dimnuire senza rigori e punizioni…Poi c’è Icardi Icardi. L’argentino può non piacere, ma in doppia cifra ci arriva sicuro. Handanovic il suo lo farà come sempre, ma quanti gol incasserà? Magari affiancargli Karnezis (30 alternanze), se ci riuscite, non sarebbe male. Miranda è il centrale più affidabile.

GIOCATORI DA EVITARE – Erkin è il flop numero 2178 della fascia sinistra post Roberto Carlos. Kondogbia lo avevamo già predetto lo scorso anno: se cercate un mediano di rottura può andare bene, ma non è nulla oltre quello. Nagatomo, Ranocchia, Palacio, Melo e Medel lasciateli perdere. Jovetic ed Eder sembrano avere poco a che spartire con il nuovo corso. A meno che De Boer non trovi loro una collocazione difficile da ipotizzare al momento.

ALTRI GIOCATORI: LE SORPRESE – Anticipiamo i tempi e diciamo Joao Mario. All’Europeo è stato tra i meno peggio della squadra campione d’Europa più ridicola della storia del calcio. Ha impressionato soprattutto perchè sa fare tutto e corre moltissimo. Non è un giocatore che decide il match da solo. Nonostante ciò potrebbe risultare decisivo per l’Inter e il fntacalcio a patto di on pagarlo uno sproposito. Diciamo che, come centrocampista di scorta, potrebbe regalarvi delle soddisfazioni e 3-4 gol.

ALTRI GIOCATORI: LE INCOGNITE – Tantissimi i punti interrogativi. Partiamo da Banega: se gioca trequartista è un top player, da “volante” un flop assicurato. Proseguiamo con Brozovic: l’impressione è che giochi meglio da esterno d’attacco (come con la Croazia) o da interno. Anche lui come “volante” pare avere poco da dare. Murillo è in confusione totale: De Boer deve ritrovarlo dal punto di vista mentale, altrimenti rischia un’altra annata no. Ansaldi ha qualità ed è il miglior terzino dell’Inter. Il problema sono gli infortuni: in carriera mai più di 27 presenze in campionato. Infine D’Ambrosio: vista la pochezza di Erkin sulla fascia sinistra e le incertezze di Nagatomo potrebbe (e sottolineiamo potrebbe) essere il nuovo padrone della fascia mancina (o destra, se Ansaldi si sposta sull’altro lato), ma anche lui deve limare più di una pecca.

Probabile formazione

RIGORISTA: Icardi
ASSISTMAN: Banega/Perisic/Icardi
GOLEADOR: Icardi
LA RIVELAZIONE: Joao Mario
LA DELUSIONE: Erkin