Guida alla serie A…Atalanta 2018/2019: i top e i flop

Atalanta
Guida alla serie A: Atalanta

La rosa

PORTIERI – Berisha, Gollini, Radunovic, Rossi
DIFENSORI – Masiello, Toloi, Palomino, Mancini, Gosens, Castagne, Hateboer, Reca, Varnier, Bettella, Nica, Eguelfi, Suagher
CENTROCAMPISTI –  Ilicic, De Roon, Freuler, D’Alessandro, Pessina, Valzania, Minotti Melegoni
ATTACCANTI – Gomez, Zapata, Barrow, Cornelius, Marilungo, Tumminello

MASSIMO E MINIMO
RIGORISTA: Ilicic, Zapata
INSERIMENTI: Freuler, Mancini, Masiello, Pasalic
TOP: Pasalic, Zapata
SORPRESA: Mancini, Barrow
DELUSIONE: Reca
IN BILICO: Ilicic, Gomez

FORMAZIONE BASE
3-4-1-2 – Berisha; Masiello, Mancini, Toloi; Hateboer, Pasalic, Freuler, Reca; Ilicic; Gomez, Zapata.

IL TECNICO
Gian Piero Gasperini a Bergamo si sta prendendo parecchie rivincite. Il suo 3-4-3 “mutante” sembra fatto apposta per esaltare le doti nerazzurre. Chi sarà il calciatore che esploderà quest’anno?

Il semaforo dei calciatori

Berisha (giallo) – Portiere che alterna buone partite a topiche clamorose. Da prendere in coppia con Sirigu per l’alternanza.

Gollini (giallo) – Non datelo per morto. Si gioca le sue chanches da titolare. Rispetto a Berisha è meno reattivo, ma anche più continuo.

Maiello (verde) – Ormai garanzia a livello di rendimento. In più, può sfruttare le sue doti di inserimento per portare a casa bonus.

Toloi (giallo) – Rispetto al compagno di reparto è più soggetto a cartellini e a infortuni. Rimane comunque una buona garanzia come difensore supplementare.

Mancini (sorpresa) – Ci crediamo. Partiti Caldara e Bastoni tocca a lui raccoglierne l’eredità. Con Gasp può fare quel salto di qualità necessario a reggere l’urto della serie A.

Palomino (rosso) – Ha avuto le sue opportunità lo scorso anno, ma non ha pienamente convinto. Parte come alternativa al terzetto titolare, ma non crediamo valga la pena puntare su di lui.

Hateboer (giallo) – Corre tanto, ma non regala spunti degni di nota. Se non migliora questo aspetto rimane solo un giocatore da prendere per far numero.

Castagne (rosso) – Non è riuscito a dare quanto ci si aspettava nel primo anno. E noi lo avevamo previsto. Gli manca qualcosa per il salto di qualità.

Gosens (giallo) – Ha chiuso in crescendo e questo fa ben sperare per la prossima stagione. E’ in ballottaggio con Reca, però per noi la spunterà lui.

Reca (rosso) – Di solito gli stranieri faticano ad ambientarsi da subito agli schemi di Gasp. Reca probabilmente farà lo stesso. Quindi, non investiteci troppo, almeno all’inizio.

Varnier (rosso) – Sarebbe stato un prospetto interessante, ma un brutto infortunio lo ha messo subito ko. Bisognerà attendere pr vederlo all’opera.

Ilicic (giallo) – I dubbi sono legati alla sua alternanza. Da quando è in Italia ha sempre fatto una grande stagione ed una pessima. Lo scorso anno è stato il migliore tra i nerazzurri. Romperà il tabù? Noi rimaniamo cauti.

Freuler (giallo) – discreto centrocampista con cui far numero, ma non abbastanza da affidargli un posto da titolare.

De Roon (rosso) – rispetto a Freuler è meno continuo e non ha il posto garantito.

Pasalic (sorpresa) – Gasp lo ha voluto fortemente perchè è convinto di farne il nuovo Cristante. Noi siamo convinti che ci riuscirà perchè il ragazzo ha doti importanti.

D’Alessandro (rosso) – Non riesce a sfondare, c’è poco da fare. Anche a Benevento molti infortuni e pochi spunti di nota. Quindi, che rimane o che parta, rimane da evitare.

Pessina (giallo) – Allo Spezia ha fatto bene, ma forse per certi palcoscenici gli manca qualcosa. Da tenere d’occhio, comunque, se rimanesse.

Valzania (giallo) – Ha doti molto interessanti, ma difetta ancora di continuità. Vale per lui lo stesso discorso di Pessina.

Melegoni (rosso) – Sembra destinato alla serie B.

Gomez (giallo) – Il Papu rimane un’icona per tutti i fantallenatori, ma l’impressione è che, con Ilicic in campo, sia meno centrale nel progetto tattico. Questo si traduce in meno bonus. Aggiungiamoci anche delle motivazioni non elevatissime, nate dalla volontà di cimentarsi in una big, ed ecco che il quadro non è il massimo.

Zapata (verde) – Con Gasperini può arrivare a segnare i tanto desiderati 15 gol. Bisogna solo dargli fiducia.

Barrow (giallo) – Da prendere in coppia con Zapata. Lo scorso anno si è guadagnato la stima di tutti nel finale di stagione. Ora, anche se non parte titolare, può fare un ulteriore passo in avanti.

Cornelius (rosso) – Ha falito il match ball lo scorso anno, quando avrebbe dovuto surclassare Petagna. Ora è diventato la terza punta dell’Atalanta.

Tumminello (rosso) – giocatore interessante, ma in questo momento sembra chiuso.

Altri giocatori: Rossi,Radunovic, Suagher, Eguelfi, Nica, Bettella, Minotti, Marilungo