Guida alla serie A…Fiorentina 2018/2019: i top e i flop della stagione

Guida alla serie A...Fiorentina
Guida alla serie A…Fiorentina

La Rosa

PORTIERI – Lafont, Dragowski
DIFENSORI – Milenkovic, Pezzella, Hugo, Ceccherini, Hristov, Biraghi, Oliveira, Hancko, Laurini, Venuti, Diks.
CENTROCAMPISTI – Noorgard, Veretout, Benassi, Gerson, Schetino, Dabo, Cristoforo, Eysseric, Saponara, Chiesa, Mirallas, Edmilson.
ATTACCANTI – Pjaca, Zekhnini, Simeone, Thereau, Vlahovic, Graciar.

MASSIMO E MINIMO
RIGORISTA: Veretout
INSERIMENTI: Veretout, Gerson
TOP: Chiesa, Simeone, Veretout
SORPRESA: Pjaca, Lafont
DELUSIONE: Mirallas
IN BILICO: Benassi

FORMAZIONE BASE
4-3-3 – Lafont; Milenkovic, Hugo, Pezzella, Biraghi; Noorgard, Veretout, Benassi; Chiesa, Simeone, Pjaca

IL TECNICO
Stefano Pioli lo scorso anno, ha sfiorato la qualificazione in Europa League, con un grande girone di ritorno anche grazie all’emotività suscitata dalla morte di Astori. Ora, con una squadra di un anno più consapevole della propria forza, punta ad arrivare tra le prime 6.

Il semaforo dei giocatori

Lafont (Verde): portiere di grande avvenire e con buone doti tecniche. Può essere una delle sorprese del torneo. Si badi bene: la Fiorentina comunque incasserà dai 40 gol in su, quindi potrebbe essere una buona idea alternarlo con Marchetti (34 alternanze), più che con Provedel (38).

Dragowski (Rosso): lo scorso anno, quando è stato vhiamato in causa, ha fatto solo disastri. Lasciatelo perdere.

Milenkovic (Verde): giocatore con ampi margini di crescita e che quest’anno potrebbe definitivamente esplodere.

Pezzella (Verde): una delle rivelazioni dello scorso anno. Ha sbagliato pochissimo, mostrando doti di leadership. Può ripetersi.

Hugo (Giallo): il tallone d’Achille della retroguardia. Alterna momenti di perfezione, ad altri di sonnolenza. Non il massimo dell’affidabilità.

Biraghi (Rosso): i bonus che può beccare con assist e uno-due gol non bastano a giustificarne l’acquisto. Totalmente incapace di difendere, ha difficoltà contro ogni genere di avversario. Ci sono terzini migliori in giro.

Ceccherini (Giallo): alla fine se la gioca con Hugo. Anche lui, però, non è un fulmine di guerra.

Hristov (Rosso): anche in precampionato non ha avuto tutto questo spazio. Non è il caso di puntarci ad inizio stagione.

Hancko (Sorpresa): centrale possente che può giocare anche terzino. Vista la concorrenza qualitativamente scarsa, nel medio termine potrebbe ricoprire un ruolo da protagonista in squadra. Può essere una bella scommessa.

Oliveira (Rosso): lui e Biraghi sono per distacco i peggiori terzini sinistri della serie A.

Laurini (Rosso): soliti limiti fisici (leggasi infortuni) e tecnici.

Djks (Rosso): non sembra ancora in grado di ritagliarsi uno spazio tra i titolari.

Venuti (Giallo): gira e rigira, potrebbe essere lui la soluzione sulla destra, con o spostamento di Milenkovic al centro. Attenzione.

Noorgard (Sorpresa): l’impressione è che il danese, una volta presa condfidenza con laserie A, possa fare la differenza.

Veretout (Verde): ormai leader della mediana, nonchè rigorista. Un giocatore che non può mancare nelle vostre rose.

Benassi (Giallo): continua ad andare a strappi. Bisogna anche fare attenzione, perchè la concorrenza è aumentata e lui non è così sicuro di essere titolare.

Dabo (Rosso): onestamente, non ha impressionato nei sei mesi dello scorso anno. Difficile sia un punto fisso.

Edmilson (Giallo): giocatore tutto da scoprire. Nel West Ham ha ricoperto tutti i ruoli della mediana, ma non è un interno di spinta. Potrebbe essere la prima riserva in mediana.

Gerson (Sorpresa): è la sua chanche. Le qualità le ha e Pioli di “teste matte” se ne intende (vedi Felipe Anderson). Ora sta a lui rimboccarsi le maniche e dimostrare che vale.

Cristoforo (Rosso): o va via o rimane ai margini.

Saponara (Giallo): gli diamo un briciolo di fiducia perchè le qualità le ha, però e non si sveglia, alla Fiorentina o altrove, è dura.

Eysseric (Rosso): sembra destinato a partire per via della concorrenza.

Mirallas (Giallo): i piedi ci sono, la testa meno. Rischia di fare la fine di Nani alla Lazio. Maneggiare con cura.

Chiesa (Verde): questo deve essere il suo anno. Pretendiamo che arrivi almeno a 10 gol.

Simeone (Verde): vale lo stesso discorso di Chiesa. Deve arrivare a 15-18 gol quest’anno.

Pjaca (Giallo): i dubbi sono sulla tenuta atletica. Se il fisico lo sorregge può essere un crack.

Thereau (Giallo): quest’anno rischia di finire ai margini. A meno che non cambi squadra.

ALTRI: Schetino, Zekhnini, Vlahovic, Graciar