Guida alla serie A…Lazio: i top e i flop della stagione

Guida alla serie A...Lazio
Guida alla serie A…Lazio

La Lazio ha iniziato alla grande la stagione, vincendo la Supercoppa Italiana contro la Juventus. Ciononostante, l’impressione è che la squadra sia meno forte rispetto allo scorso anno. La diatriba Keita, priva Inzaghi di un giocatore capace di spaccare le gare con la sua velocità. La sostituzione di Biglia con Lucas Leiva, non sembra vantaggiosa.
In difesa, perso Hoedt, non è arrivato nessuno, finora.
Gli acquisti di Marusic per la fascia destra, Caicedo come vice Immobile e Di Gennaro a centrocampo, sono poca cosa. Molto dipenderà dalla crescita dei vari Murgia, Felipe Anderson, Bastos e Luis Alberto.
Centrare di nuovo la qualificazione in Europa League, sarebbe comunque un’impresa, in questo momento.
A meno che, Lotito, non capisca che deve investire.

Lazio: rosa e formazione

Portieri: Guerrieri, Strakosha, Vargic

Difensori: Basta, Bastos,  De Vrij,  Lukaku, Marusic, Patric, Radu,  Wallace

Centrocampisti: Crecco, Di Gennaro, Felipe Anderson, Luis Alberto, Lulic, Murgia, Milinkovic-Savic, Parolo

Attaccanti: Caicedo, Djordjevic, Keita, Kishna, Lombardi

Di questa formazione, potrebbe cambiare molto, soprattutto a centrocampo. Murgia insifis Parolo, Luis Alberto non ci metterà molto a far fuori Lucas Leiva e Marusic soppianterà Basta. Il resto, non dobrebbe murare, con Lukaku a fare il dodicesimo e spaccare le partite come contro la Juventus.

SCHEDA LAZIO
Goleador: Immobile
Rigorista: Immobile
Re degli assist: Milnkovic-Savic
Possibili titolari nel medio periodo: Murgia, Luis Alberto, Marusic
Sorprese: Murgia, Luis Alberto, Milnkovic-Savic
Delusioni: Basta, Caicedo, Lucas

Lazio: chi prendere, chi no e chi è in bilico

PORTIERI

Guerrieri – non giudicabile: re delle papere lo scorso anno a Trapani e imputato numero uno della retrocessione dei siciliani, dato che molti punti persi all’andata sono dovuti alla sua mediocrità. Meglio come terzo, dove, si spera, non vedrà mai il campo.
ULTIMA STAGIONE: Trapani (serie B) – 17 presenze, -23 reti, 1 ammonizione

Stakosha – da prendere: cresciuto parecchio nell’ultimo anno, è ormai il titolare indiscusso. Da prendere, però, in coppia con Allison,  lo consigliamo con Sirigu o Sportiello.
ULTIMA STAGIONE: 21 presenze, -26 reti, 1 ammonizione

Vargic – da evitare: non convince come secondo. Se prendete Strakosha, meglio affiancargli un altra coppia di portieri di un’altra squadra.
ULTIMA STAGIONE: 1 presenza, -3 reti

DIFENSORI

Basta – da evitare: troppi guai fisici. Rischia di perdere il posto a vantaggio di Marusic nel medio periodo.
ULTIMA STAGIONE: 27 presenze, 1 rete, 2 ammonizioni

Bastos – da evitare: lo scorso anno non ha convinto. Ha limiti evidenti di concentrazione e lettura dell’azione. Al massimo può andare come rincalzo se prendete un altro centrale biancoceleste.
ULTIMA STAGIONE: 11 presenze, 5 ammonizioni, 1 espulsione

De Vrij – da prendere: se non fosse per i limiti fisici, sarebbe un top assoluto. Quando è in forma non fa vedere palla ai suoi avversari.
ULTIMA STAGIONE: 27 presenze, 2 reti, 3 ammonizoni

Lukaku – in bilico: considerato da Inzaghi un dodicesimo uomo. Giocherà spesso, ma bisogna capire in quante gare prenderà voto.

Marusic – in bilico: tutto sta nel capire quanto ci metterà ad adattarsi alla serie A. Di certo, i guai fisici di Basta, gli lasceranno spazio.
ULTIMA STAGIONE: Ostenda (Belgio) – 35 presenze, 5 reti, 6 ammonizioni

Patric – da evitare: l’arrivo di Marusic gli toglie spazio. Dovrebbe partire, probabilmente per l’estero.
ULTIMA STAGIONE: 19 presenze, 4 ammonizioni

Radu – da prendere: gira e rigira, lui rimane indispensabile. Sempre buoni voti, anche, se, becca anche molti cartellini.
ULTIMA STAGIONE: 29 presenze, 2 reti, 10 ammonizioni

Wallace – da prendere: farà anche qualche errore di tanto in tanto, ma rimane un giocatore affidabile, come pochi, in serie A. Vale più anche di Paletta che potrebbe arrivare al posto di Hoedt.
ULTIMA STAGIONE: 25 presenze, 1 rete, 3 ammonizioni

CENTROCAMPISTI

Crecco – in bilico: Inzaghi lo tiene d’occhio, però, quest’anno sembra destinato ancora ad un ruolo di rincalzo.
ULTIMA STAGIONE: 3 presenze, 1 rete

Di Gennaro – da evitare: preso come rincalzo. Difficile che riesca scalare posizioni, visti anche i giovani rampanti che ci sono.
ULTIMA STAGIONE: Cagliari – 20 presenze, 2 reti, 5 ammonizioni, 1 espulsione

Felipe Anderson – da prendere: quest’anno gioca punta. Deve arrivare per forza in doppia cifra o avrà fallito.
ULTIMA STAGIONE: 36 presenze, 4 reti, 5 ammonizioni

Lucas – da evitare: troppo lento e compassato per la serie A. Flop annunciato e destinato a perdere il posto da titolare in breve tempo.
ULTIMA STAGIONE: Liverpool (Inghilterra) – 24 presenze, 4 ammonizioni

Lulic – da prendere: soliti pregi (gol, assist e media voto), soliti difetti (cartellini come se piovesse). Rimane comunque un must al fanta.
ULTIMA STAGIONE: 31 presenze, 3 reti, 8 ammonizioni, 1 espulsione

Luis Alberto – sorpresa: destinato a scalzare rapidamente l’inutile Lucas dai titolari. Ha tecnica, tiro e visione di gioco. Occhio al colpo.
ULTIMA STAGIONE: 9 presenze, 1 rete

Milinkovic-Savic – sorpresa: chiariamo subito. Sorpresa per il numero di gol che potrebbe fare quest’anno (noi diciamo 8-10). Il rendimento è già da top.
ULTIMA STAGIONE: 34 presenze, 4 reti, 8 ammonizioni

Murgia – sorpresa: al di là del gol in Supercoppa, questo sembra l’anno della sua consacrazione. Potrebbe anche sostituire Parolo nel medio termine.
ULTIMA STAGIONE: 14 presenze, 2 reti, 1 ammonizione

Parolo – in bilico: negli ultimi anni ha perso posizioni (poker ai dilettanti pescaresi a parte). Secondo noi, Murgia è pronto a scavalcarlo.
ULTIMA STAGIONE: 34 presenze, 5 reti, 11 ammonizioni

ATTACCANTI

Caicedo – da evitare: punta che segna quasi meno di un difensore. Vice Immobile solo se Ciro dovesse rompersi entrambe le gambe.
ULTIMA STAGIONE: Espanyol (Spagna) – 27 presenze, 2 reti, 4 ammonizioni, 1 espulsione

Djordjevic – da evitare: lui vuole andare all’estero. Se lo cedono ad una medio-piccola può dire la sua, ma è difficile.
ULTIMA STAGIONE: 17 presenze

Kishna – in bilico: talento perduto. Se va in una società che lo fa giocare con continuità e gli dà fiducia può ritrovarsi, altrimenti continuerà a rimanere nella sua mediocrità.
ULTIMA STAGIONE: Lazio – 5 presenze
Lilla – 11 presenze

Immobile – da prendere: la Lazio e il suo gioco si sposano perfettamente con le sue caratteristiche. Anche quest’anno è destinato a fare più di 15 gol. Occhio, però, alle fatiche di Europa League perchè potrebbero minarne parzialmente il rendimento.
ULTIMA STAGIONE: 36 presenze, 23 reti, 5 ammonizioni

Keita – in bilico: rischia di star fermo un anno. Se va alla Juve, potrebbe non giocare. Insomma: un rebus che si scioglierà solo con il tempo. Se lo prendete a poco, però, può valere una scommessa.
ULTIMA STAGIONE: 31 presenze, 16 reti, 5 ammonizioni, 1 espulsione

Palombi – da evitare: alla fine, il vice Immobile potrebbe essere lui, ma le presenze rimarrebbero poche. Nel primo match giocato ha manifestato comunque limiti.
ULTIMA STAGIONE: Ternana (Serie B) – 28 presenze, 8 ammonizioni, 1 espulsione