Guida alla serie A…Napoli: i top e i flop della stagione

Guida alla serie A...Napoli:
Guida alla serie A…Napoli:

Il Napoli è il grande rivale della Juventus per lo scudetto di quest’anno. Gli azzurri, però, dovranno superare un limite che rischia di far saltare tutto: Sarri.
Proprio il miglior tecnico della serie A, dal punto di vista tattico, è la vera zavorra dei partenopei. Il suo modo di gestire la rosa, stile anni sessanta, rischia di far implodere i partenopei.
Basta vedere come ha gestito il caso Mertens negli ultimi due anni: il primo, il belga è stato relegato a ruolo di comparsa, senza alcuna possibilità di far vedere le sue doti, perchè il tecnico gli preferiva Insigne sistematicamente. Il secondo, era partito ancora come riserva di Lorenzo, poi, l’epurazione di Gabbiadini e l’infortunio di Milik, lo hanno costretto a farlo giocare centravanti. Ovviamente, per far giocare il belga, è stato bruciato un investimento da 18 milioni di euro (Pavoletti, diventato ultima ruota del carro) e lo stesso Milik (pagato più di 30 milioni lo scorso anno) rischia grosso.
Insomma: il Napoli è una squadra con 13 giocatori, ovvero, gli 11 titolari più Zielinski e Diawara.
Non è un caso che quest’anno siano arrivati solo due giocatori nuovi, Ounas e Mario Rui.
Se Sarri, però, non inizierà a sfruttare la profondità della rosa, i partenopei rischiano di veder vanificato il buon lavoro fatto fin qui, se Sarri non capirà che il calcio è andato oltre le filastrocche stile anni settanta.

Napoli: rosa e formazione

Portieri: Rafael, Reina, Sepe

Difensori: Albiol, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam, Hysaj, Maggio, Maksimovic, Mario Rui, Strinic, Tonelli

Difensori: Allan, Diawara, Giaccherini, Hamsik, Jorginho, Ounas, Rog, Zielinski

Attaccanti: Callejòn, Insigne, Mertens, Milik, Pavoletti, Zapata

Stessa formazione dello scorso anno e uguale per dieci undicesimi a due anni fa. Sarri continua a coltivare pochi giocatori. Zielinski e Diawara sembrano gli unici destinati a superare i 2000 minuti in stagione.
Milik  se arriva a 1000 minuti dovrà accendere un cero. Nessuno si illuda dopo la prima partita di campionato. Al massimo dal primo gliene toccheranno altre 6.

SCHEDA NAPOLI
Goleador: Mertens
Rigorista: Insigne, Mertens, Jorginho
Re degli assist: Insigne, Callejòn
Possibili titolari nel medio periodo:
Sorprese: –
Delusioni: Ounas, Milik

Napoli: chi prendere, chi no e chi è in bilico

Rafael – da evitare: terzo portiere, semplicemente perchè non riescono a venderlo a nessuno.
ULTIMA STAGIONE: 1 presenza, -1 rete

Reina – da prendere: quest’anno deve subire meno, quindi ci attendiamo che si comporti da leader e dimentichi le sue amnesie.
ULTIMA STAGIONE: 37 presenze, -38 reti, 1 ammonizione

Sepe – da evitare: rimasto per mancanze di alternative. Sarri in lui non ha alcuna fiducia. Difficile perfino che giochi in Coppa Italia.
ULTIMA STAGIONE:

DIFENSORI

Albiol – da prendere: lo scorso anno sembrava destinato a retrocedere in panchina. Come non detto. Difficile che gli succeda in questa stagione, a meno che non accada qualcosa di impronosticabile.
ULTIMA STAGIONE: 26 presenze, 8 ammonizioni

Chiriches – in bilico: terzo centrale nelle gerarchie di Sarri. Da prendere in coppia con uno dei due titolari.
ULTIMA STAGIONE: 14 presenze, 2 reti

Ghoulam – da prendere: con Sarri è migliorato parecchio, diventando più continuo sia in fase difensiva che di spinta. Ci aspettiamo circa 4-5 assist da lui. Se poi prende pure a segnare come nella prima giornata…
ULTIMA STAGIONE: 29 presenze, 1 ammonizione

Hysaj – da prendere: titolare fisso e giocatore dal 6 assicurato. Pochi bonus, ma comunque il suo lo fa.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, 8 ammonizioni

Koulibaly – da prendere: ormai leader della difesa, con sempre meno amnesie e sempre più certezze.
ULTIMA STAGIONE: 28 presenze, 2 reti, 6 ammonizioni

Maggio – da evitare: ormai scalda la panca.
ULTIMA STAGIONE: 7 stagione

Maksimovic – in bilico: voluto a tutti i costi da Sarri, strapagato, e…autore di 8 presenze! Gli diamo un minimo di fiducia solo per l’investimento, ma è un altro che sembra destinato a svalutarsi.
ULTIMA STAGIONE: 8 presenze, 1 rete, 1 ammonizione

Mario Rui – da evitare: ha lasciato la Roma perchè voleva giocare ed è tornato dal suo maestro. Il problema è che, degli ex Empoli voluti da Sarri, solo Hysaj è titolare. Probabilmente giocherà esattamente quanto lo scorso anno.
ULTIMA STAGIONE: Roma – 5 presenze, 1 ammonizione

Strinic – da evitare: altra eterna riserva. Lo scorso anno ha giocato addirittura 12 volte dall’inizio. Un record difficilmente eguagliabile.
ULTIMA STAGIONE: 12 presenze, 3 ammonizioni

Tonelli – in bilico: se va via, è uno di quei difensori che può fare la fortuna dei fantallenatori. Se rimane, marcisce in panchina tutto l’anno.
ULTIMA STAGIONE: 3 presenze, 2 reti, 2 ammonizioni

CENTROCAMPISTI

Allan- in bilico: si divide con Zielinski il ruolo di interno destro. Il suo lo fa sempre, ma non è il massimo per i bonus.
ULTIMA STAGIONE: 29 presenze, 1 rete, 3 ammonizioni

Diawara – in bilico: uno dei due “miracolati”. Supererà i 2000 minuti di gioco sicuramente. Di più non si può chiedere.
ULTIMA STAGIONE: 18 presenze, 1 ammonizione

Giaccherini – in bilico: Una presenza da titolare per la squalifica di Callejòn. Se va via, può essere un buon colpo, se rimane, non vale manco un credito.
ULTIMA STAGIONE: 16 presenze, 1 rete

Hamsik – da prendere: ci aspettiamo che quest’anno arrivi a 13 gol, battendo il suo primato personale.
ULTIMA STAGIONE: 38 presenze, 12 reti, 1 ammonizione

Jorginho – da prendere: uno dei fedelissimi di Sarri. Difficile calci i rigori come in Champions, però in termini di voto e assist i suo lo fa.
ULTIMA STAGIONE: 27 presenze, 3 ammonizioni

Ounas – in bilico: per quel che ha fatto vedere nel pre campionato è un giocatore molto interessante. Purtroppo, Sarri gli concederà spiccioli a gara in corso perchè Callejòn e Insigne non si toccano. Preso ad un credito con uno dei due esterni, magari potrebbe pure servire.
ULTIMA STAGIONE: Bordeaux (Francia) – 26 presenze, 3 reti, 5 ammonizioni, 1 espulsione

Rog – da evitare: 373 minuti in tutto lo scorso campionato. Quest’anno ci arriva a 500?
ULTIMA STAGIONE: 15 presenze, 4 ammonizioni

Zielinski – da prendere: meriterebbe il posto da titolare fisso per qualità e quantità. Sarri continua a dosarlo, ma, occhio, perchè non potrà tenerlo in panca per molto quest’anno.
ULTIMA STAGIONE: 36 presenze, 5 reti, 4 ammonizioni

ATTACCANTI

Callejòn – da prendere: insostituibile. Di solito, in termini di gol, parte a razzo a inizio stagione e scema da gennaio in poi. Comunque, tra assist r buoni voti, è sempre sul pezzo.
ULTIMA STAGIONE: 37 presenze, 14 reti, 3 ammonizioni, 1 espulsione

Insigne – da prendere: quest’anno arriva a 20 gol e 10 assist in campionato. Noi ci crediamo.
ULTIMA STAGIONE: 37 presenze, 18 reti, 2 ammonizioni

Mertens – da prendere: per diventare titolare ha atteso quattro anni ed un cambio di posizione. Ora nessuno lo sposta da lì. Può ripetere la scorsa stagione.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, 28 reti, 6 ammonizioni

Milik – in bilico: non si fosse fatto male, sarebbe lui il titolare. Ora deve accontentarsi delle briciole che Sarri gli elargirà di tanto in tanto.
ULTIMA STAGIONE: 17 presenze, 5 reti, 1 ammonizione

Pavoletti in bilico: se va via, può dire la sua in qualunque squadra. A Napoli, Sarri non gli fa vedere manco la panchina.
ULTIMA STAGIONE: Genoa – 9 presenze, 3 reti, 2 ammonizioni
Napoli – 6 presenze

Zapata – in bilico: stesso discorso di Pavoletti.
ULTIMA STAGIONE: Udinese – 38 presenze, 10 reti, 5 ammonizioni