Guida alla serie A…Udinese 2018/2019: i top e i flop della stagione

Guida alla serie A...Udinese
Guida alla serie A…Udinese

La Rosa

PORTIERI – Musso, Nicolas, Scuffet
DIFENSORI – Samir, Nuytnick, Trost-Eckong, Heurtaux, Wague, Angella, Opoku, Pezzella, Larsen, Ter Avest
CENTROCAMPISTI – Mandragora, Behrami, Pontisso, Barak, Fofana, Balic, Badu, Coulibaly, Pussetto De Paul, Michin, Ingelsson, D’Alessandro
ATTACCANTI – Teodorczyck, Lasagna, Vezu, Machis

MASSIMO E MINIMO
RIGORISTA: De Paul
INSERIMENTI: Pussetto, Barak
TOP: Lasagna, Barak, Larsen
SORPRESA: Pussetto
DELUSIONE: Ter Avest
IN BILICO: Fofana

FORMAZIONE TIPO
4-2-3-1 Nicolas; Larsen, Opoku, Nuytnick, Samir; Mandragora, Fofana; Pussetto, Barak, De Paul; Lasagna

IL TECNICO
Julio Velazquez è stato un autentico conoglio dal cilindro dei Pozzo. Lo spagnolo non ha u  gran curriculum neppure in Spagna, eppure i friulani ci puntano forte. Le prime apparizioni non sono state esaltanti. E’ in bilico tra grande sorpresa e flop annunciato.

Il semaforo dei giocatori

Nicolas (Rosso): l’Udinese rischia di essere una dell difese più perforate della A. Lasciate perdere.

Scuffet (Rosso). si gioca con Nicolas il non invidiabile ruolo di gruviera. E lui ha già fallito lo scorso anno.

Ter Avest (Giallo): terzino molto promettente. Il problema è che è roto e, quando tornerà, rischia di trovare una situazione non facile.

Larsen (Verde): ha numeri interessanti e sa anche proporsi in avanti. Può andare come settimo di difesa.

Samir (Verde): settimo di difesa anche lui. Il più affidabile e continuo tra i difensori.

Opoku (Giallo): non ha entusiasmato nelle amichevoli. Ha bisogno di un periodo di adattamento.

Wague (Rosso): cavallo di ritorno che ha già toppato una volta.

Heurtaux (Rosso): vedasi Wague.

Nuytnick (Giallo): partito forte lo scorso anno, si è perso un po’ per strada. Si fa preferire, però, rispetto ai nuovi arrivi.

Pezzella (Rosso): sembra ancora acerbo per un posto da titolare. In fase di non possesso fa spesso confusione.

Troost-Eckong (Giallo): centralone che si aggiunge alla compagnia. Il problema è che sembra molto lento.

Angella (Rosso): ultimo tra i centrali.

Heurtaux (Rosso): al limite del fuori rosa.

Mandragora (Verde): investimento pesante dei friulani. Ha piede e personalità e può aumentare anche i bonus. Può far bene.

Fofana (Giallo): è quello sfavillante di due anni fa o quello irritante della scorsa stagione?Scommessina.

Beharami (Rosso): con Velazquez scala a chioccia dei giovani.

Barak (Verde): i suoi gol li farà anche quest’anno. Il centrocampista più affidabile tra i friulani.

Balic (Giallo): ha qualità, ma dovrebbe avere ancora poco spazio.

Pontisso (Rosso): riserva con pochissime chanches.

Badu (Rosso): altro cavallo di ritorno in esubero.

Coulibaly (Rosso): penoso in serie B lo scorso anno. Che può fare in A?

Ingelsson (Rosso): altro giocatore destinato ad un ruolo da comprimario.

Pussetto (Sorpresa): Argentino tutto dribbling e tecnica, può essere la rivelazione di quest’anno. Ha numeri interessanti.

De Paul (Verde): noi ci puntiamo perchè ha una tecnica superiore ed un tecnico che potrebbe tirarla fuori.

D’Alessandro (Rosso): lo abbiamo già scritto. Ormai ha fallito troppe chanches. Non ci crediamo più.

Lasagna (Verde): uno degli attaccanti puù sottovalutati della serie A. Arriverà tranquillamente a 13-15 reti se la sfortuna non lo perseguita.

Vizeu (Rosso): non sembra in grado di apirare ad altro che alla panca.

Machis (Giallo): venezuelano tutta corsa, in Liga2 ha fatto bene, ma la serie A sembr un’altra cosa.

Teodorczyk (Giallo): in Belgio ha fatto carrette di gol, ma è un giocatore anche con molte pause. Parte dietro Lasagna e dovrà sudarsi il posto.

ALTRI: Musso, Ingelsson, Michin