Joao Pedro-Gomez: forze fresche per il centrocampo

Joao Pedro,possibile colpo  last minute al fantacalcio
Joao Pedro,possibile colpo last minute al fantacalcio

Alejandro Gomez e Joao Pedro: cosa hanno in comune l’argentino dell’Atalanta e il brasiliano del Cagliari? Al di là di un comune passato in Sicilia (il nerazzurro a Catania e il rossoblù a Palermo) i due hanno anche un altro fattore che li accomuna: sono in rampa di lancio dopo un inizio difficile.

IL PAPU RITROVATO
Gomez fin qui, ha disputato 12 gare con un assist e una media voto di 5.83. Numeri non certo esaltanti per chi, due anni fa, aveva detto arrivederci alla serie A con 35 presenze, 8 reti, 7 assist e una media voto di 6.21. Vuoi per lo scarso stato di forma, vuoi per le difficoltà di adattarsi ad un ruolo, esterno di centrocampo, limitativo per le sue caratteristiche, l’argentino fin qui non ha reso come ci si aspettava. Il vento, però, nelle ultime gare è cambiato. L’ex Catania ha trovato finalmente una buona forma fisica e iniziato a carburare. Inoltre, il cambio di allenatore e il passaggio al 3-4-3 pare agevolarlo ulteriormente, perchè, spostato più avanti, l’atalantino può sfruttare la sua devastante accelerazione negli ultimi venti metri. Nella corsa salvezza dell’Atalanta, Gomez è un’arma in più da sfruttare, specie contando la crisi di Denis. In questo momento gli manca solo il gol. Siamo certi che presto anche questa voce sarà colmata.

L’ALTALENA DI JOAO PEDRO
Joao Pedro in questa stagione ha vissuto in continua altalena. L’ex Palermo,fin qui, conta 17 presenze, 4 reti, 2 assist ed una media voto di 5.68. Il brasiliano, arrivato all’ultimo giorno di mercato su richiesta di Zeman, all’inizio ha faticato a imporsi. Dopo la breve parentesi nel Palermo (1 sola presenza nel 2010/2011, guarda caso a Cagliari), anche in questa l’ex Santos sembrava un oggetto misterioso. Dopo un inizio difficile con la prima gestione Zeman  (tre sole presenze da titolare e un gol) con Zola sembrava essersi ritagliato un ruolo importante come mezzapunta nel 4-3-2-1 del tecnico sardo, certificato da una ritrovata continuità (5 presenze dall’inizio e 2 reti). Nell’ ultimo periodo, però, era di nuovo sparito, collezionando solo due subentri. Una delle prime mosse di Zeman, appena tornato a Cagliari, è stata quella di schierare Joao Pedro nel suo ruolo naturale di mezz’ala ed è stato subito ripagato da un gol. Ora l’ex Palermo potrebbe diventare un tassello imprescindibile nello scacchiere del boemo.

CONSIGLI
Un centrocampista in grado di fare la differenza al fantacalcio è fondamentale. Ovvio che tutti puntino sui vari Pogba, Salah e Felipe Anderson. Proprio perchè tutti puntano sui soliti noti è necessario differenziarsi per cercare di trovare qualche sorpresa che nessuno si aspetta. Da questo punto di vista, Joao Pedro e Gomez possono risultare decisivi. Farci un pensierino per provare lo sprint finale sui vostri avversari non sarebbe male.